Skip to main content

Cyberpunk 2077 multiplayer, ci vorranno almeno due anni

(Image credit: CD Projekt Red)

Era inevitabile, no? Un gioco open world e ambizioso come Cyberpunk 2077 non poteva disporre, al lancio, di una modalità single player enorme come quella promessa e, al contempo, di un multiplayer completo ed esaustivo. Per questa ragione, dopo il recente annuncio del rinvio a settembre del gioco, arriva anche quello della modalità multiplayer.

E non si tratta di un rinvio da poco: la modalità arriverà dopo il 2021, cioè tra almeno due anni.

Rifinire, rifinire, rifinire

La notizia è arrivata durante un incontro con gli investitori, durante il quale Michal Nowakowski, vicepresidente senior dello sviluppo del gioco, ha dichiarato:

“Considerando la data di uscita di Cyberpunk 2077 a settembre, e parlando piuttosto francamente della serie di eventi che ci aspettiamo accadranno dopo quella data, il 2021 sembra piuttosto improbabile come data di rilascio della modalità multiplayer.”

Difficile arrabbiarsi per un rinvio quando c’è di mezzo la qualità di un gioco, specialmente in un’industria tristemente nota per la cosiddetta “crunch culture”, nella quale gli sviluppatori sono costretti a centinaia di ore lavorative alla settimana per consegnare il prodotto finito entro le scadenze imposte dai publisher. Ultimamente alcuni dei giochi più attesi e di maggior richiamo mediatico sono stati infatti posticipati rispetto alle date annunciate in un primo momento: tra questi Final Fantasy VIII Remake, Marvel’s Avengers e The Last of Us: Part 2.

Con tutti questi rinvii, e la conseguente diminuzione di tempo fra le uscite di questi giochi e quella delle console di nuova generazione, PlayStation 5 e Xbox Series X, è molto probabile che vedremo un gran numero di titoli crossgen nel prossimo futuro, con Cyberpunk 2077 che sembra proprio il candidato ideale.