Skip to main content

Ryzen Threadripper 3000, ecco come potrebbero essere le prossime CPU

Ryzen Threadripper 2950X
(Image credit: Future)

Una sola indiscrezione sui prossimi processori Ryzen Threadripper non è abbastanza? Allora ben due voci di corridoio potrebbero soddisfare la vostra sete di curiosità su come saranno i processori Threadripper di terza generazione. Parliamo di due indiscrezioni provenienti da un benchmark sulle prestazioni e, inoltre, c'è un'altra voce di corridoio riguardante, a quanto si dice, i processori Threadripper di quarta generazione. 

Iniziamo a parlare dei processori di terza generazione. Si tratta di una CPU vista in un risultato UserBenchmark e la fonte di questa notizia è l'utente Twitter TUM_APISAK, noto cacciatore di indiscrezioni.

Stando alle specifiche, questo sembra essere uno dei processori AMD Threadripper 3000 (7nm), nome in codice Castle Peak, e dovrebbe avere 16 core (32 thread), con una frequenza base di 3,6 GHz e frequenza boost di 4,05 GHz.  

Se confrontiamo queste caratteristiche al modello di punta attuale, il Ryzen Threadripper 2950X, vediamo che ha lo stesso numero di core, una frequenza base leggermente inferiore, mentre la frequenza boost è di 4,4 GHz.  

A livello di prestazioni, il processore appartentente alla famiglia Castle Peak che, stando alle voci di corridoio, dovrebbe arrivare a breve, sarebbe in grado di offrire prestazioni superiori, rispetto al 2950X, dell'11% in single core e in quad-core su UserBenchmark, mentre sarebbe più veloce del 18% in multi-core.

Come fatto notare da Wccftech, che è la fonte di queste indiscrezioni, questo processore offre prestazioni superiori del 35% in multicore rispetto al Ryzen 9 3900X.

Chiaramente, bisogna tenere a mente che quest'indiscrezione riguarda un campione usato per i test interni, per cui, anche se il benchmark fosse veritiero al 100%, non stiamo comunque parlando del prodotto finito né a livello di velocità di clock né dal punto di vista delle prestazioni. Inoltre, è probabile che la frequenza di boost definitiva sia molto più elevata dei 4,05 GHz indicati (se la frequenza di base è effettivamente più elevata come suggerito da questa voce di corridoio). 

Nelle nostre ipotesi iniziali, ci aspettavamo che i prodotti della famiglia Threadripper 3000 comparissero sul mercato nel 2019, ma adesso pare che il 2020 sia un orizzonte temporale più realistico. Infatti queste CPU sono scomparse dalla tabella di marcia di AMD per quest'anno. Pare infatti che AMD si stia concentrando soprattutto sui processori Ryzen mainstream e sui processori Rome per i server). 

Comunque, quando finalmente arriveranno sul mercato, ci auguriamo che il processore di punta abbia 64 core. 

Nome in codice Genesis

Parliamo adesso di un'altra indiscrezione che, a quanto si dice, riguarda i Threadripper di quarta generazione. 

La fonte in questo caso è il database di AIDA64 (un importante strumento di diagnostica e benchmark) dove appaiono due nomi in codice di due famiglie di prodotti AMD: Genesis e Vermeer.

Vermeer si riferisce a Zen 3, l'architettura di prossima generazione che andrà a sostituire gli attuali processori basati su Zen 2, ma Genesis potrebbe riferirsi ai processori Threadripper 4000, secondo quanto ipotizzato da Wccftech. In questo momento, però, tutto quello che abbiamo è un nome in codice e ipotesi secondo cui AMD è già al lavoro sui Threadripper di quarta generazione. Quindi magari è possibile che vedremo i Threadripper di terza generazione già quest'anno, ma non contateci troppo.