Skip to main content

Android 12 diventerà più simile a iOS grazie a questa nuova funzione

Android
Android (Image credit: Android)

Con Android 11 non sono arrivate molte nuove funzioni sugli smartphone Android, ma sembra che con la versione 2021 del sistema operativo sviluppato da Google le cose andranno diversamente. 

La notizia arriva da GizChina, che ha individuato una nuova voca proposta all' AOSP (Android Open Source Project) per la modifica della pagina “Condividi Wi-Fi”. La nuova funzione permetterebbe di condividere le password del Wi-Fi con altri dispositivi nelle vicinanze.

Android è un sistema operativo open-source, il che significa che gli sviluppatori possono utilizzarlo, modificarlo e copiarlo liberamente in base alle esigenze dei produttori di smartphone. Modifiche al codice sorgente come quella sopracitata sono quindi candidate probabili nel diventare nuove funzioni Android.

Tale novità non è stata ancora "incorporata" nel vero senso della parola, il che sostanzialmente significa che per il momento non è ufficiale. Dato che però si tratta della proposta di un ingegnere Google, presto potrebbe diventarlo. E sicuramente noi speriamo che entri a far parte di Android 12.

Una funzione iOS

Le attuali build di Android permettono di condividere le password del Wi-Fi tramite codice QR. Questo sistema funziona, anche se non è ottimale nel caso le persone si trovino in stanze differenti, non sappiano come si scansiona un codice QR o non possiedono un'applicazione adeguata per farlo.

I dispositivi iOS, iPadOS e macOS dispongono di un sistema migliore: se qualcuno nelle vicinanze ha bisogno di connettersi al Wi-Fi, apparirà una notifica sul dispositivo già connesso con la richiesta di condividere le informazioni d'accesso. Tale funzione è senz'altro pratica, soprattutto se i dispositivi da connettere sono più di uno.

Non a caso si tratta di una delle funzionalità più amate dai fan Apple, quindi una funzione simile sui dispositivi Android sarebbe senz'altro benvenuta.

Non ci resta che attendere per vedere se questa funzione arriverà su Android 11 entro la fine dell'anno, e tenere le dita incrociate.