WhatsApp sta testando un nuovo chatbot AI onniscente

WhatsApp on phone
(Immagine:: Webster2703/Pixabay)

WhatsApp sta per ricevere un paio di aggiornamenti basati sull'intelligenza artificiale, con l'obiettivo di aiutare le persone a rispondere al volo a domande difficili e a modificare le immagini sulla piattaforma.

Partendo dalla risposta alle domande, l'aggiornamento integra uno dei modelli AI di Meta nella barra di ricerca di WhatsApp. Secondo WABetaInfo, ciò consentirebbe agli utenti di inserire direttamente le domande senza dover creare una chat room separata per l'IA. Si potrà così tenere una rapida conversazione direttamente sulla stessa pagina. 

A quanto pare, si tratta di un'estensione degli assistenti in-app che sono stati introdotti originariamente nel novembre 2023. Una schermata del rapporto rivela che WhatsApp fornirà una serie di suggerimenti per avviare una conversazione.

Non si sa quanto sarà capace l'intelligenza artificiale della barra di ricerca. Gli assistenti sono disponibili in diverse figure specializzate in determinati argomenti. Ma guardando lo screenshot sopra citato, sembra che la barra di ricerca ospiterà il modello Meta AI di base.

See more

Editing di immagini conm l'IA

Il secondo aggiornamento è una raccolta di funzioni di editing delle immagini scoperta dall'esperto del settore AssembleDebug, dopo essersi addentrato in una recente beta di WhatsApp. AssembleDebug ha scoperto tre possibili strumenti in arrivo: Backdrop, Restyle e Expand. Non si sa esattamente a cosa servano, dato che non ne funziona nemmeno uno. Tuttavia, i primi due hanno un nome in comune con altre funzioni attualmente disponibili su Instagram, quindi potrebbero funzionare allo stesso modo.

Backdrop potrebbe consentire agli utenti di cambiare lo sfondo di un'immagine con qualcosa di diverso tramite una richiesta di testo. Restyle può modificare completamente lo stile artistico di un'immagine caricata. Pensate a questi strumenti come a dei filtri, ma con maggiori capacità. È possibile trasformare una fotografia in un dipinto ad acquerello o in una pixel art. È persino possibile creare contenuti del tutto unici attraverso una richiesta di testo.

WhatsApp's new image editing tools

(Image credit: AssembleDebug/TheSPAndroid)

Expand è il nuovo arrivato. A giudicare dal nome, AssembleDebug ipotizza che sfrutterà la potenza dell'intelligenza artificiale "per espandere le immagini oltre la loro area visibile". Una tecnologia del genere esiste già su altre piattaforme. Photoshop, ad esempio, dispone di Generative Expand e la serie Galaxy S24 di Samsung è in grado di espandere le immagini dopo averle regolate con la rotazione. 

L'aggiunta di questa funzionalità a WhatsApp sarebbe un'ottima inclusione, in quanto offrirebbe agli utenti uno strumento di editing robusto e gratuito. La maggior parte delle versioni di questa tecnologia sono bloccate dietro un abbonamento o legate a un dispositivo specifico.

Tenete presente che nessuna delle due beta è disponibile per i primi tester al momento in cui scriviamo. Sono ancora in fase di lavorazione e, come già detto, non conosciamo le capacità complete di nessuno dei due set. A prescindere dal loro stato attuale, è bello vedere che un giorno WhatsApp potrebbe essere dotato di tecnologia AI allo stesso livello di quella che si trova su Instagram, soprattutto per quanto riguarda l'assistente della barra di ricerca. L'aggiornamento renderà l'accesso a questo lato del software Meta più comodo per tutti.

Cesar Cadenas
Contributor

Cesar Cadenas has been writing about the tech industry for several years now specializing in consumer electronics, entertainment devices, Windows, and the gaming industry. But he’s also passionate about smartphones, GPUs, and cybersecurity.