Recensione Realme 10

Realme 10 è un valido smartphone da 280 euro circa

Realme 10
(Image: © Future)

Verdetto

Realme 10 è uno smarpthone di fascia media, con un certo equilibrio tra pregi e difetti. Il design ha il potenziale per farvi innamorare, e la fotocamera è buona ma poco versatile. La mancanza di rete 5G è compensata almeno in parte da un’ottima autonomia.

Pros

  • +

    Fotocamera principale buona

  • +

    Ottima autonomia

Cons

  • -

    Manca il 5G

  • -

    Fotocamera poco versatile

  • -

    Prestazioni basse

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

Recensione veloce

Realme 10 è uno smartphone di fascia media, che cerca di inserirsi nel settore di mercato più difficile, perché pieno di concorrenti eccellenti. A 280 euro è comunque una proposta interessante, prima di tutto perché è in promozione e costa anche meno. E poi perché è abbastanza a sud della soglia dei 300 euro, costando meno di altri prodotti. 

Il design non è di quelli memorabili, ma sembra uno smartphone resistente. Esteticamente, la finitura glitterata sarà adorabile per alcuni e orrenda per altri; a ognuno il suo, ma il pulsante di attivazione a filo rende difficile usare il sensore di impronte. Può risultare scivoloso. 

C’è uno schermo di ottimo livello, che risulta molto leggibile anche sotto il sole diretto. Una qualità non comune. Così come non è comune la dotazione fotografica: una sola fotocamera posteriore, da 50 megapixel. La qualità fotografica è ottima, forse persino sopra la media. Di notte niente di eccezionale. La mancanza di zoom ottico e ultragrandangolare non è drammatica, ma avere meno opzioni non è mai una buona notizia. Ottima invece la fotocamera frontale. 

Il processore Mediatek Helio G99, con 8GB di RAM, non è la piattaforma più veloce che abbiamo mai visto. Anzi è più che altro il contrario, ma Realme 10 è comunque uno smartphone che “si lascia usare”. Un po’ di brillantezza in più non ci sarebbe dispiaciuta a questo prezzo, anche se non ci si può lamentare.

In generale, uno telefono più che discreto, con alcuni dettagli molto buoni ma anche alcune carenze notevoli, a cominciare dalla connettività 5G. Se volete uno smartphone che faccia un po’ di tutto e che non costi troppo, comunque, potrebbe essere una risposta adeguata. 

A renderlo più appetibile ci sono tre anni di garanzia offerti da Realme.  

realme 10

(Image credit: Cristina Di Traglia)

Disponibilità e prezzo

  • Realme 10 costa €279,99 
  • In promozione a €249,99 fino al 16 dicembre 
  • Tre anni di garanzia

Realme 10 è stato presentato ufficialmente  il 9 novembre 2010, ed è disponible da tale data. Potete prenderlo direttamente dallo shop Realme, su Amazon e nei principali negozi sia online sia offline.

Di listino Realme 10 costa €279,99 per la versione 8/128GB, ma grazie all’offerta di lancio potete averlo per solo €249,99. L’offerta è disponibile sullo shop Realme e scade il 16 novembre 2022. 

È assolutamente un prezzo da fascia media, e Realme 10 si trova in competizione con prodotti come Realme 9 o Xiaomi 11 Lite NE, e in generale con i migliori smartphone entro i 300 euro

Rispetto ai diretti concorrenti Realme 10 non si posiziona affatto male, con un prezzo inferiore di alcune decine di euro (anche senza promozione). Tuttavia, ci riesce facendo alcune rinunce.  

Realme però offre ben tre anni di garanzia, un valore aggiunto che potrebbe fare la differenza. 

Convenienza 4/5

Design

  • Finitura glitterata
  • Sensore impronte difficile da usare
  • Scivoloso 

Realme 10

(Image credit: Cristina Di Traglia)

 

Senza gloria né infamia, ecco come si può descrivere il design di Realme 10 in poche parole. È evidentemente un telefono economico, e lo si nota non appena lo si prende tra le mani. Per via del peso contenuto, solo 178 grammi: è leggero, ma è quel tipo di leggerezza che dà l’idea di fragilità.  

Leggero ma non particolarmente sottile, con uno spesso di 7,95 mm. Reame 10 è realizzato quasi interamente in plastica, con l’unica eccezione del vetro Gorilla Glass 5 che protegge lo schermo. Va detto che sono plastiche eccellenti, che molti potrebbero senz’altro scambiare per metallo. 

realme 10

(Image credit: Cristina Di Traglia)

Pur essendo un dispositivo economico, Realme 10 ha comunque un design preciso, e l’assemblaggio non sembra tradire evidenti difetti. Il punto di unione tra vetro e scocca non è proprio elegante, ma su prodotti di questa categoria forse non si può chiedere di meglio. In generale design e assemblaggio sono ordinari, ma non sgradevoli. 

La finitura posteriore è molto lucida e, almeno nella versione bianco perla che abbiamo noi, tende a sporcarsi abbastanza in fretta. Sicuramente è anche parecchio appariscente, grazie ai “sei strati di glittering” che creano un sacco di riflessi. Un effetto che amerete oppure odierete, senza mezzi termini. Ma d’altra parte … chi è che non ama il glitter oggigiorno, giusto?  

Realme 10 è abbastanza scivoloso, ma per fortuna i bordi piatti e la larghezza relativamente ridotta aiutano a ottenere una presa più o meno salda. Realme comunque include una custodia in silicone trasparente, nella confezione. 

La cornice è in plastica, come anticipato. Il pulsante di attivazione integra il lettore di impronte digitale ed è realizzato “a filo” con la scocca, quindi è un po’ meno facile da individuare con le dita. In diverse occasioni questa scelta ci ha messo in difficoltà, portando a posizionare il dito in modo non corretto sul sensore. E quindi non abbiamo potuto sbloccare velocemente il telefono. Il bilanciere del volume invece è a sbalzo, e risulta del tutto ergonomico. 

A proposito di sbalzo, la fotocamera con doppia ottica spunta parecchio dal corpo del telefono, che risulta “traballante” quando lo si posa su un tavolo. Niente di drammatico né diverso rispetto a … praticamente qualunque altro telefono.

Per chi ha ancora delle cuffie con il cavo e non vuole cambiarle, Realme 10 ha ancora la presa da 3,5 mm. Ma usando la porta USB-C (e un adattatore) potrete godere l’audio Hi-Res.

In poche parole: Realme 10 ha un design del tutto normale. Ad alcuni potrebbe piacere la finitura glitterata, mentre per tutto gli altri sarà solo uno smartphone un po’ appariscente. 

 Design: 3,5/5   

Schermo

Realme 10

(Image credit: Future)
  • Pannello AMOLED
  • 120Hz
  • Luminosità max fino a 1000 nit 

Similmente, anche lo schermo non ha aspetti particolari di cui valga la pena parlare. Certo, è un eccellente pannello super AMOLED a 90 Hz, che garantisce contrasti fantastici e una fluidità superiore. Ma oggi come oggi sono caratteristiche del tutto comuni in questa fascia di prezzo. 

Può essere interessante la luminosità massima di 1000 nits, che sono davvero tantissimi. Se vi capita spesso di usare il telefono all’aperto sotto il sole, o in altre situazioni in cui ci sono problemi di leggibilità, questo Realme 10 può fare la differenza. 

Schermo 4/5

Fotocamera

  • Sensore principale da 50MP, sensore Samsung JN1
  • Niente zoom ottico né supergrandangolo
  • Buona fotocamera frontale 

realme 10

(Image credit: Cristina Di Traglia)

Realme ha deciso di montare un sensore principale meno sensibile rispetto a Realme 9, passano da 108 a 50MP. C’è la tecnologia “ProLight”, già vista sul Realme 9 Pro+, che è effettivamente in grado di creare una qualità leggermente migliore. Realme ha “tagliato” anche sulle fotocamere secondarie, e l’unico sensore aggiuntivo è un 2MP in B/N. 

All’atto pratico, dunque, Realme 10 è uno smartphone con una sola fotocamera. Una specie di mosca bianca nel panorama attuale, ma è una scelta più che apprezzabile: nella fascia media abbiamo visto molti (quasi tutti) smartphone i cui sensori secondari sono orpelli di scarsa utilità. Tanto valeva metterne uno solo e tentare di fare le cose per bene. 

Anche a costo di rinunciare allo zoom ottico o all’ottica ultragrandangolare? Forse sì, ma sicuramente non avere queste “armi” a disposizione ogni tanto può risultare fastidioso. In generale, quel poco di versatilità offerto dagli altri modelli è sicuramente apprezzabile. 

Già, ma Realme ha fatto le cose per bene? Ebbene, questa fotocamera non è niente male. Siamo (ovviamente) lontani da un Galaxy S22 o iPhone 14, ma per un telefono entro i 300 euro abbiamo una qualità fotografica davvero ottima

Quando la luce è abbondante, Realme 10 restituisce immagini dai colori molto precisi, senza perdersi nemmeno le sfumature più fini. Non c’è distorsione ai bordi nell’immagine, il che rende l’apposita opzione poco interessante ma garantisce allo stesso tempo immagini molto belle. 

I dettagli sono abbondanti e precisi, anche nelle immagini più complesse. Realme 10 non teme nemmeno il controluce, e sa sfruttare gli algoritmi HDR per restituire tutti i dettagli necessari, senza sbagliare con la saturazione né perdere informazioni rilevanti. Gli scatti del cielo e il cofano dell’auto, con tutti i  riflessi, dimostrano ottime capacità. 

Un po’ meno entusiasmante la funzione ritratto, che non aggiunge nulla di davvero rilevante alle immagini. La sfocatura, anche impostando al minimo l’apertura, è la stessa che si ottiene con la modalità Foto standard.  

Quando la luce cala, invece, Realme 10 sente un po’ la fatica. Il rumore diventa piuttosto visibile, e c’è un evidente perdita di dettagli nelle aree più lontane e meno illuminate. La foto è ancora utilizzabile per vederla su schermo o per pubblicarla su Facebook, ma non è quello che chiameremmo una “bella foto”, almeno non da un punto di vista tecnico. 

La fotocamera frontale è nella norma, e avrete degli scatti di buona qualità solo con molta luce. Se c’è appena un po 'di penombra, gli algoritmi intervengono per correggere la mancanza di dettagli e il rumore, ma così abbassano la qualità generale. Abbiamo visto colori spenti, e bordi imprecisi. Diversamente, se il soggetto è ben illuminato avrete ottimi selfie. Ci è piaciuta molto anche la funzione Ritratto, che con la fotocamera frontale crea una bella sfocatura dello sfondo; allo stesso tempo, i bordi del soggetto restano abbastanza ben definiti: c’è una generale morbidezza, che sarebbe meglio evitare, ma non ci sono evidenti errori di elaborazione.   

L’applicazione di Realme è semplice ed immediata, intuitiva per chiunque. Ci sono pochissimi comandi a schermo, che rendono questo smartphone adatto anche ai meno "tecnologici" di noi. La funzione manuale è “nascosta” nel menù Altro.  

Software

  •  Android 12
  • Realme UI 3
  • Lo strumento OMOJI è promettente 

Realme Omoji

(Image credit: Realme)

Realme 10 usa Android 12, personalizzato con l’interfaccia Realme UI 3.0. A parte la tavolozza dei colori e le icone rotonde, è un’interfaccia Android abbastanza standard. 

Ci sono alcune opzioni per la personalizzazione e dovrebbe essere disponibile lo strumento OMOJI, per creare simpatici avatar personalizzati, ma non c’è ancora su questo modello (probabilmente perché non è ancora uscito, mentre scriviamo).  

Realme UI 3.0 ha anche una funzione per usare più app in finestre flottanti. 

Software 4/5

Specifiche e prestazioni

  • Prestazioni leggermente sotto la media
  • Manca la connettività 5G 

Realme 10

(Image credit: Future)

Realme ha scelto il processore Mediatek Helio G99, abbinato a 8GB di RAM - e si può arrivare a 16GB usando la RAM virtuale. Ci sono poi 128GB di spazio per l’archiviazione, per i quali è stata usata memoria di tipo UFS 2.2 (rispetto alla più veloce UFS 3.1). 

Il risultato è un telefono che fa tutto in modo adeguato, e che non ci ha mai dato problemi di “scattosità”. Bisogna avere un attimo di pazienza quando si aprono le applicazioni, soprattutto i giochi, e passare da un’app all’altra a volte richiede qualche secondo più del solito. 

Insomma non è proprio velocissimo, e i test lo confermano; solo Realme 9, infatti, ha ottenuto punteggi peggiori, tra i modelli presi a confronto.   

Realme 10

(Image credit: Future)

Non è potentissimo ma fa tutto, e siamo anche riusciti a giocare senza particolari problemi. Anzi, vale la pena sottolineare che Realme 10 resta sempre fresco, anche quando lo si usa per giocare. Per quanto riguarda la dissipazione, Realme ha fatto un lavoro eccellente. 

La buona notizia è che un Realme 10 è certificato come di livello A nel test TÜV SÜD 36-Month fluency rating. Significa che dopo tre anni dovrebbe essere ancora scattante come il primo giorno. 

Tutto bene vista la fascia di prezzo? Più o meno, ma forse c’è un ombra più scura delle altre. Realme 10 infatti è uno smartphone 4G. Magari non sarà tanto importante oggi, ma visto che ci sono tre anni di garanzia sarebbe stato sicuramente meglio mettere il 5G. Un’occasione mancata, peccato. 

Prestazioni 3/5

Batteria

  • Batteria da 5.000 mAh
  • Dura anche due giorni
  • Ricarica in un’ora 

All’interno di Realme 10 c’è una batteria da 5.000 mAh, che può durare davvero parecchio. Nel tempo che abbiamo usato questo smartphone, con un utilizzo intenso, è sempre arrivato a sera con almeno il 30% di carica residua. L’unico giorno in cui è andata peggio (meno del 20% a fine giornata) è stata una giornata in cui lo abbiamo usato parecchio per il gaming.

Anche il nostro test suggerisce che lo streaming video fa consumare un po’ di più la batteria: un’ora di attività, con la luminosità al massimo, l’ha scaricata del 10%. È un valore piuttosto alto, ma è interessante notare che con 20 minuti di gaming ha perso solo il 20% di carica. Il che è un’ottima notizia per i giocatori. 

Realme 10 dura senza problemi l’intera giornata. In situazioni “tranquille”, cioè con persone che non lo usano troppo spesso durante la giornata, può durare anche due giorni senza troppe difficoltà. 

Nella confezione c’è un caricatore veloce da 33 watt, che permette di caricare completamente lo smartphone in poco meno di un’ora. Non una velocità fulminante, ma andrà bene per la maggior parte delle persone. Una carica di 20 minuti basterà per una serata fuori con gli amici, comprese le fotografie di rito. 

Batteria 4,5/5

Tabella

Swipe to scroll horizontally
ParametroVotoValutazione
Prezzo3,5/5Considerate le sue lacune, Realme 10 potrebbe costare meno
Design3,5/5Carino il glitter, ma è scivoloso e il sensore è difficile da usare
Schermo4,5/5Schermo eccellente, molto leggibile e luminoso
Fotocamera3,5/5Ottima fotocamera principale e buona la frontale. Manca versatilità
Software4/5Realme UI 3 è stabile e alcuni extra interessanti
Prestazioni3/5Non è uno smartphone molto veloce
Batteria4,5/5Può durare anche due giorni e si ricarica in un'ora circa

Realme 10, ne vale la pena?

realme 10

(Image credit: Cristina Di Traglia)

Realme 10 è un discreto telefono di fascia media. Non ha evidenti lacune né pregi particolari. Il prezzo proposto è adeguato, ma ci sono alcune mancanze a cui bisognerà adeguarsi.  

Realme 10

(Image credit: Future)

Compratelo se …

… vi sentite dei modaioli

Avete smesso di leggere alla parole glitter, quindi perché continuare? Correte a prenderlo finché è in offerta

… usate spesso lo smartphone all’aperto

Lo schermo di Realme 10 risulta molto leggibile all’esterno, grazie alla luminosità massima molto alta. Una qualità da non sottovalutare.

.. tenete il telefono a lungo

Con tre anni di garanzia, Realme 10 è consigliabile a chi tiene il telefono a lungo, perché avrete una copertura extra sui problemi di fabbricazione. 

Non compratelo se ..

… volete una fotocamera versatile

Realme 10 non ha né zoom ottico, ne ottica ultragrandangolare né macro. Fa ottime fotografie con il sensore principale e con quello frontale, ma manca versatilità. 

… volete uno smartphone 5G

Uno smartphone 4G alla fine del 2022 sembra davvero anacronistico, e di sicuro non è adatto a chi vive in un’area già coperta dal 5G o dove le nuove reti arriveranno presto. 

 

… volete prestazioni al top

Realme 10 non è un telefono particolarmente veloce. Non è nemmeno lentissimo, ma ogni tanto si nota che manca qualche spunto. Se siete attenti a questo aspetto, non fa per voi.