Skip to main content

Recensione Oppo A5 2020

Oppo A5 2020 si aggiunge alla lista dei migliori smartphone economici

Oppo A5 2020
(Image: © Future)

Software 

  • ColorOS 6 
  • Interfaccia non sempre chiara 
  • Diverse app inutili 

ColorOS è la variante Android che trovate su smartphone Oppo e Realme e, sebbene non sia la peggiore che abbiamo provato finora, è ben lungi dall'essere la migliore. Il design sembra un po' casuale e amatoriale e ci sono diverse app inutili.

Ad esempio, ColorOS ha la sua app e-mail sotto forma di Aquamail, una propria app meteo e una chiamata Phone Manager, che sembra essere abbastanza inutile.

È presente anche la schermata Smart Assistant di Oppo, che include tutto: dall'accesso rapido ai contatti chiave al conteggio dei passi ma, ancora una volta, è piuttosto inutile.

Tutte le principali app e servizi Google sono pre-installate sullo smartphone, quindi ha poco senso aggiungere ulteriori app che fanno la stessa cosa. Anche Facebook viene pre-installato sullo smartphone, cosa che potreste apprezzare o meno.

Oppo A5 2020 screenshot

(Image credit: Future)

Inoltre, preferiremmo non dover registrare l'ennesimo account (il vostro Oppo ID), ma potete usare lo smartphone senza accedere a nessun servizio Oppo se lo desiderate. Vale anche la pena sottolineare che la schermata Impostazioni è piena di opzioni, anche se la loro effettiva utilità è discutibile.

ColorOS consente di "clonare" determinate app (incluso Facebook) in modo da poter accedere con due account diversi, come su alcune altre varianti Android. Questa è una funzione che riteniamo davvero utile e vorremmo vederla implementata direttamente su Android.

ColorOS non è la versione peggiore di Android che abbiamo provato finora, ma è uno degli aspetti negativi di Oppo A5 2020. Preferiremmo di gran lunga usare Android stock su un Pixel, o persino la One UI di Samsung o OxygenOS di OnePlus.

Oppo A5 2020 screenshot

(Image credit: Future)

Film, musica e giochi 

  • La riproduzione video va bene 
  • Gli altoparlanti stereo suonano bene 
  • Poco adatto al gaming 

Non dovreste avere problemi a usare Oppo A5 2020 come dispositivo per la visione di video: lo schermo da 6,5 ​​pollici fa un ottimo lavoro nel mostrare contenuti da YouTube, Netflix o qualunque sia il vostro servizio di streaming preferito.

La presenza di un jack da 3,5 mm (diventato ormai raro) permette di collegare le vostre vecchie cuffie cablate senza dover acquistare un nuovo paio o fare affidamento su un cavo USB-C. Inoltre, gli altoparlanti stereo sono in grado di fare un buon lavoro.

Oppo A5 2020 non offre un audio cristallino in tutte le occasioni, ma le prestazioni sonore sono rispettabili se consideriamo il prezzo dello smartphone.

Oppo A5 2020

(Image credit: Future)

Non dovreste rimanere delusi dalle prestazioni audio per quanto riguarda la visione di video e podcast e l’A5 2020 riesce a fare un buon lavoro anche nel riprodurre la musica (un piccolo altoparlante bluetooth è comunque migliore).

Oppo A5 2020 non è uno smartphone da gaming, anche se riesce a far girare quasi tutti i giochi. La maggior parte di questi funzionerà bene, ma con tempi di caricamento piuttosto lunghi. Per quanto riguarda, invece, i giochi più grandi e complessi, dovrete abbassare la qualità grafica per ottenere risultati decenti.

I chipset di fascia media stanno migliorando e abbiamo scoperto che Oppo A5 2020 riesce a far funzionare bene numerosi giochi di puzzle, di corse e di sparatutto. La bassa risoluzione del display aiuta ad alleviare le esigenze del chip in questo caso.

Prestazioni e specifiche 

  • Snapdragon 665 
  • 3 GB di RAM 
  • Prestazioni rispettabili 

Oppo A5 2020 utilizza il chipset Qualcomm Snapdragon 665, che è una buona CPU di fascia media: i processori di tale fascia continuano a diventare più potenti ed efficienti proprio come le loro controparti di fascia alta.

Grazie alla presenza di 3 GB di RAM, che è quasi il minimo indispensabile ad oggi, lo smartphone gestisce la maggior parte delle attività. Abbiamo notato rallentamenti occasionali quando ci si sposta attraverso i menu e le app, ma non al punto da rovinare l’esperienza d’uso.

Oppo A5 2020

(Image credit: Future)

Oppo A5 2020 ottiene 312 punti in single core e 374 punti in multi-core nel benchmark Geekbench 5. Si tratta di risultati nella media per quanto riguarda questa fascia di mercato.

I punteggi ottenuti sono circa la metà rispetto a uno smartphone di fascia alta, ma i benchmark non coincidono sempre con le prestazioni quotidiane, quindi non noterete tempi di caricamento doppi rispetto a OnePlus 7T Pro o modelli simili.

È proprio sotto questo aspetto che Oppo cerca di ridurre i costi, ma la verità è che non importa più di tanto, a meno che non abbiate bisogno di un certo tipo di prestazioni.

Infine, lo spazio di archiviazione è di 64 GB ed è presente uno slot per aggiungere schede microSD. Oppo A5 2020 è disponibile anche nella variante con 4 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione, ma quest’ultima non è al momento disponibile in Italia.