Recensione Fitbit Sense 2

Il Fitbit Sense 2 è un buon wearable, ma mancano alcune caratteristiche da smartwatch

Fitbit Sense 2 - recensione
(Image: © Andrew Williams)

Verdetto

Il Fitbit Sense 2 è un tracker per la salute e il fitness piacevole da usare e che richiede meno manutenzione di un Apple Watch, ma il nuovo approccio chiuso di questa serie rende l'orologio meno versatile del suo predecessore.

Pros

  • +

    Buona durata della batteria

  • +

    Comodo

  • +

    Interfaccia abbastanza facile da capire

Cons

  • -

    Nessun supporto alla musica

  • -

    L'affidabilità della frequenza cardiaca non è al top

  • -

    È necessario un abbonamento per sbloccare tutte le funzioni

  • -

    Nessun supporto per app di terze parti

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

Il Fitbit Sense 2 è il miglior smartwatch di Fitbit per il 2022. Riprende il focus sul monitoraggio della salute del Fitbit Sense originale, migliora la flessibilità del monitoraggio dello stress e aggiunge un pulsante fisico al posto di un punto sensibile alla pressione sul lato.

Sebbene il Sense 2 apporti alcune migliorie,  sembra non reggere comunque il confronto con i migliori Fitbit in alcuni ambiti importanti. Il supporto per le app di terze parti è stato rimosso, il che significa che non si può definire più uno smartwatch vero e proprio. Con questa mossa, il Fitbit Sense 2 perde qualsiasi forma di supporto musicale: nessuna riproduzione, nessun controllo su ciò che viene riprodotto sul telefono.

Il Fitbit Sense 2 non è un prodotto con un orientamento chiaro sul mercato, o almeno non come vorremmo. Tuttavia, è un dispositivo valido per il monitoraggio passivo e sporadico della salute e delle attività di fitness, e anche per coloro che hanno una routine di allenamento più leggera, dove una precisione della frequenza cardiaca non perfetta non rappresenta un problema. 

Ma se verrà scontato parecchio come spesso accade ai dispositivi Fitbit, ad esempio in occasione del Black Friday, il valore del prodotto in rapporto al prezzo crescerà parecchio. 

Fitbit Sense 2: prezzo e disponibilità

Il Fitbit Sense 2  è il top di gamma della linea di orologi Fitbit. Adesso che Google ha rilevato Fitbit, si posiziona nello spazio di mercato sopra il Versa 4 e sotto il Google Pixel Watch.

Il prezzo di listino è di €299,99, ma si trova spesso scontato di almeno €50. Fitbit ha lanciato il Sense 2 a settembre 2022, ovvero due anni dopo il lancio del Sense originale. 

Fitbit Sense 2: design

  • Aspetto e caratteristiche simili a quelle del modello precedente
  • Gradito ritorno del pulsante touch
  • Adatto al nuoto

Se conoscete già la serie Sense di Fitbit e sperate di trovare qualcosa di nuovo nel Sense 2, abbiamo brutte notizie. Le due generazioni di orologi hanno un aspetto simile e il principale cambiamento di design è più che altro una correzione.

Fitbit ha aggiunto un pulsante fisico al Sense 2. Tutti i feedback negativi ricevuti in merito all’ostico pannello a sfioramento del modello originale sono stati ascoltati. Il design del Sense 2 non è freschissimo, quindi, ma il look è invecchiato in modo evidente solo in una dimensione. L’Apple Watch 8 ha una calotta super sottile, mentre il Fitbit Sense 2 ne ha una bella grossa, proprio come quella del modello originale.

Questo aspetto però non è sempre evidente, si nota solo in determinate condizioni di luce: il display del Sense 2 è un pannello OLED. È la tecnologia ideale per uno smartwatch, poiché i pixel emissivi lasciano che le parti dello schermo non illuminate passino in secondo piano.

Anche i materiali sono gli stessi dell'originale. Il Fitbit Sense 2 ha un quadrante in vetro leggermente bombato, di forma più squadrata rispetto alla maggior parte degli altri smartwatch. I lati sono in alluminio e gran parte del retro è in plastica. 

Di recente abbiamo usato diversi smartwatch, tra cui il Google Pixel Watch, l'Apple Watch 8 e il Garmin Epix 2. Il Fitbit Sense 2 ha un aspetto molto simile a quello dell'originale. Offre il display meno nitido del gruppo, ma lo si nota solo se si guarda da vicino (una situazione insolita e forzata), per vedere la leggera sfocatura del testo. Per il resto è luminoso e colorato e dispone di una modalità "always-on" che vale la pena di provare se ci si accontenta di due o tre giorni di durata della batteria anziché sei.

Il Fitbit Sense 2 è un orologio che si può indossare diverse volte in una settimana prima di doverlo ricaricare. È leggero e la resistenza all'acqua fino a 5 ATM lo rende adatto anche alla doccia o alla piscina, ma anche alle immersioni leggere.

  • Punteggio design: 4/5

Fitbit Sense 2 - recensione

(Image credit: Andrew Williams)

Fitbit Sense 2: caratteristiche

  • Fitbit OS rimaneggiato 
  • Manca il supporto alle app esterne 
  • Poche abilità da smartwatch 

Fin qui il Fitbit assomiglia in tutto e per tutto al Sense originale. Tuttavia, l'interfaccia del sistema operativo Fitbit è stata rinnovata nel nuovo modello, avvicinandola a quella del Pixel Watch. Questo non deve affatto sorprendere se si considera che Google è ora proprietaria di Fitbit e che questi orologi devono trovare un modo per vivere in armonia, almeno quanto i membri della famiglia. Il cambiamento è anche positivo.

Scorrendo a sinistra e a destra del quadrante dell'orologio si accede alle statistiche giornaliere. C'è un riepilogo delle statistiche del giorno, un grafico della frequenza cardiaca nell'arco della giornata, un bollettino meteorologico e alcuni altri elementi: i punti fermi di Fitbit. Per visualizzare le notifiche, è sufficiente scorrere verso l'alto dal quadrante dell'orologio. Premendo il pulsante laterale si accede alla versione del Sense 2 del menu delle applicazioni. Questo contiene alcune delle funzioni tra cui alcune smart.

Tuttavia, uno dei punti dolenti che abbiamo riscontrato nelle nostre settimane di utilizzo del Sense 2 è che all’atto pratico il Fitbit Sense 2 non sembra affatto uno smartwatch, almeno rispetto al modello precedente. L'azienda ha infatti interrotto il supporto per le app di terze parti. Fitbit non dispone di una buona scena di app da un bel po' di tempo, ma almeno il Fitbit Sense originale aveva un'app di Spotify, e ora non c'è più nemmeno quella.

Il Fitbit Sense 2 è, almeno per ora, limitato a alle app di fabbrica. In termini di funzioni smart, parliamo di pagamenti wireless tramite Fitbit Pay e supporto per l'assistente intelligente tramite Amazon Alexa. Può sembrare un po’ assurdo se consideriamo che Google ha Assistant, e ha un servizio di pagamenti wireless meglio supportato chiamato Google Pay. Secondo quanto riferito da Google, questo servizio è in arrivo sui Sense 2 mentre scriviamo, ma non ha ancora raggiunto i nostri Sense e anche il supporto di Alexa è limitato.

Il Fitbit Sense 2 è dotato di un altoparlante, pertanto è possibile utilizzare la funzione di assistente vocale: basterà fare una richiesta per avere subito una risposta visiva sul quadrante dell’orologio. Detto questo, Alexa funziona solo quando è collegato al telefono, poiché il Sense 2 non ha il Wi-Fi. O, per essere più precisi, non ha un Wi-Fi attivo, dal momento che risulta disabilitato nel software, sebbene in teoria il supporto lato hardware sia presente..

Cosa ancora più importante, il Sense 2 non dispone di alcun tipo di supporto musicale. Non è possibile memorizzare musica sull'orologio, Spotify non funziona più e non è nemmeno possibile controllare la musica riprodotta da un telefono collegato.

Niente app di terze parti, niente Wi-Fi, niente musica: il Sense 2 non è uno smartwatch. Si limita a sfiorare la superficie di questa categoria, offrendo notifiche e pagamenti wireless, ma poco di più. Ciò che separava la linea Sense dal più economico Charge 5 è andato in gran parte perso.

Fitbit gestisce male anche questo cambiamento, dato che è ancora possibile navigare tra le app che non si possono scaricare sull'app Fitbit del telefono. Tuttavia, sono in arrivo alcune novità. È in arrivo il supporto per Google Maps, che offre la navigazione turn-by-turn mentre è collegato al telefono.

  • Punteggio caratteristiche: 2,5/5

Fitbit Sense 2: prestazioni

  • Piccoli problemi con l'EDA   
  • Grandi problemi con la precisione della frequenza cardiaca 
  • Buona connessione GPS 
  • Alcune funzioni bloccate dal Premium 

Il Fitbit Sense 2 non è uno smartwatch formidabile, ma almeno possiede la caratteristica principale della serie di orologi che monitorano la salute. Troviamo a bordo un sensore ECG e un sensore di attività elettrodermica, o EDA, sviluppato dall'azienda. L'ECG analizza il ritmo cardiaco alla ricerca di segni di fibrillazione atriale. È necessario appoggiare il pollice e l'indice sulla lunetta e attendere 30 secondi. L'unico problema è che non funziona se il battito cardiaco a riposo è inferiore a 50. Questo è un serio problema per tutti gli atleti bradicardici, che hanno battito a riposo di 45 bpm o addirittura meno. 

Fitbit offre anche un monitoraggio attivo, con notifiche di frequenza cardiaca alta e bassa. Se l'orologio rileva qualcosa di strano, viene emesso un avviso che può essere interpretato come un invito ad attivare l'ECG del Sense 2.  Il Sense originale aveva un problema con il suo sensore EDA per il rilevamento dello stress. Il sensore rileva lo stress analizzando la produzione di sudore, ma nel vecchio modello bisognava stare seduti con la mano sopra lo schermo, in modo che il palmo fosse appoggiato sui sensori.

Ora non è più necessario, poiché il Fitbit Sense 2 può contare anche su un sensore posteriore per rilevare gli eventi di "risposta del corpo" che possono indicare stress. Naturalmente non funzionerà altrettanto bene. In particolare, il sudore può ingannare il dispositivo. Quando quest’ultimo nota sudorazione al polso o alle dita, il sistema ci chiede come ci sentiamo e lo registra nell'app Fitbit. Non è una cosa molto utile e può anche risultare fastidiosa, a meno che non siate fissati con questo particolare tipo di monitoraggio del benessere.

A parte i sensori per lo stress e la salute del cuore, per il resto il Sense 2 è all'altezza del Fitbit Versa 4. Ha un GPS completo, un lettore ottico della frequenza cardiaca che può anche registrare le statistiche sull'ossigenazione del sangue e un altimetro per contare le rampe di scale salite ogni giorno. Si tratta di un pacchetto completo, ma alcuni elementi della precisione delle statistiche del Fitbit Sense 2 non ci sembrano così validi. La gestione del GPS è solida, a parte il fatto che impiega un po' di tempo per agganciarsi quando si effettua il rilevamento in una posizione completamente nuova o dopo diversi giorni di inutilizzo.

Sebbene il Sense 2 non disponga di un GPS multibanda come quello di alcuni Garmin di fascia alta o di un Apple Watch Ultra, è stato in grado di mantenere il segnale durante tutti i nostri allenamenti all'aperto. La precisione del rilevamento della frequenza cardiaca è tuttavia un'altra storia: le rilevazioni del Sense 2 sono state un po' confuse per i primi minuti di tracciamento. Ultimamente abbiamo provato alcune sessioni di frequenza cardiaca più lunghe e più basse, e il Sense 2 di solito registra una frequenza troppo alta per i primi 4-5 minuti prima di stabilizzarsi e fare un lavoro complessivamente migliore.

Questo problema è molto più grave di quello che avevamo già riscontrato nel Fitbit Versa 4, che tendeva a superare i picchi di sforzo prima di riallineare le sue letture alla realtà abbastanza rapidamente. È possibile che il Fitbit Sense 2 abbia ricevuto un aggiornamento del software che migliora la situazione nel momento in cui leggete questo articolo, ma tendiamo ancora a fidarci più di un Apple Watch SE o di un Garmin Forerunner 255 rispetto a questo orologio. E anche se le sue "oltre 40" modalità di allenamento possono sembrare tante, ne abbiamo trovate diverse che risultano troppo generiche o banali, e solo la modalità a intervalli HIIT programmabile offre qualcosa che va oltre gli standard.

Il Fitbit Sense 2 è valido se visto come un orologio per la salute a tutto tondo che come un orologio dedicato al fitness. Per ottenere il massimo da questo prodotto è inoltre necessario iscriversi al servizio Premium di Fitbit. Si tratta di un abbonamento di 8,99 euro al mese che dà accesso a strumenti aggiuntivi per l'esercizio fisico e il benessere, oltre a permettere di accedere a video allenamenti, meditazioni guidate e piani nutrizionali. Si può considerare un'alternativa a Fitness+ di Apple, anche se non mostra le statistiche dell'orologio sullo schermo, una delle caratteristiche più interessanti di Fitness+.

Iscriversi al Premium offre anche una serie di statistiche aggiuntive. Tra queste, l'intera sezione "Insights", che mostra le tendenze a lungo termine delle statistiche registrate, la disponibilità all'allenamento, l'insonnia e il russamento. Il Fitbit Sense 2 è comunque abbastanza utile anche senza questi extra. L'abbonamento non è obbligatorio. Ma il fatto che l'app ricordi che la piena funzionalità dell'orologio è sbloccata solo con un abbonamento a pagamento può essere frustrante per alcuni.

  • Punteggio prestazioni: 3/5

Fitbit Sense 2 - recensione

(Image credit: Andrew Williams)

Fitbit Sense 2: durata della batteria

  • Circa cinque giorni con utilizzo del GPS moderato 
  • Il display sempre attivo riduce la durata a 2-3 giorni 
  • Un’ora di corsa consuma il 10% della carica 

Il Fitbit Sense 2 ha qualche problema, ma ha ancora un grande vantaggio rispetto al rivale Apple Watch SE: la durata della batteria. Nonostante abbia l'aspetto e le caratteristiche di uno smartwatch (almeno finché non si cercano funzioni più avanzate), dura molto più a lungo rispetto ad altri prodotti appartenenti alla categoria.

Fitbit afferma che il Sense 2 dura sei giorni con una sola carica. Nei nostri test indipendenti è durato circa cinque giorni, ma l’autonomia nei contesti di utilizzo reale varia a seconda di diversi fattori, ad esempio, l'utilizzo del GPS. Il monitoraggio di una corsa di un'ora toglie in genere il 10% al livello di carica, una percentuale molto più alta rispetto al conteggio passivo dei passi, come è normale che sia.

Quando si arriva a ricaricare l'orologio una volta alla settimana anziché una volta al giorno, i problemi della batteria dei wearable scompaiono del tutto. Tuttavia, se si utilizza la modalità di visualizzazione sempre attiva del Sense 2, l’autonomia si dimezza, riducendosi a circa 2,5-3 giorni.

  • Punteggio batteria: 4/5

Acquistatelo se...

Volete un orologio per la salute e il benessere

Il Fitbit Sense 2 è insolito perché si concentra su una serie di aspetti della salute quotidiana, invece di concentrarsi al 100% sull'esercizio fisico e sul fitness. Le sue specializzazioni sono lo stress e il sonno.

Si ha vuole una buona autonomia della batteria 

Il Fitbit Sense 2 dura circa una settimana tra una carica e l'altra, molto più di un Apple Watch o del Google Pixel Watch. Certo, alcuni Garmin durano di più, ma non quelli con schermo OLED che non costano una fortuna.

Volete un orologio per il monitoraggio del sonno

La lunga durata della batteria e il discreto comfort generale rendono il Fitbit Sense 2 una scelta solida per chi vuole monitorare il sonno. Fitbit offre anche statistiche più avanzate rispetto alla maggior parte degli altri orologi quando ci si abbona al servizio Premium.

Non acquistatelo se...

Volete un vero smartwatch

Il Fitbit Sense 2 non può essere considerato uno smartwatch vero e proprio. Non supporta la riproduzione o il controllo della musica e il supporto per le app di terze parti è venuto meno. Pur avendo alcune funzioni smart, la versatilità tipica di un vero smartwatch non è presente.

Volete statistiche di fitness accurate

La precisione del rilevamento della frequenza cardiaca del Fitbit Sense 2 non è assoluta. Il problema sembra riguardare soprattutto i primi minuti di un allenamento, mentre in seguito le cose migliorano. Ma se vi piace mantenere le vostre sessioni brevi e regolari, questo potrebbe avere un impatto reale sui vostri risultati sommari.

Volete un prodotto innovativo

Il Sense originale è stato un pioniere del monitoraggio della salute e dello stress, ma il Sense 2 apporta modifiche piuttosto marginali. Il cambiamento sostanziale più rilevante è la capacità di rilevare i segnali di stress durante tutto il giorno, non solo durante una sessione di monitoraggio dello stress.

Considerate anche

Image (Si apre in una nuova scheda)

Fitbit Versa 2 

Questo fitness tracker, molto meno recente, è ora abbordabile: non ha GPS integrato, ma ha una memoria interna per la musica e il supporto di app di terze parti. Quando è uscito era il migliore sul mercato, e ora può essere acquistato alla metà del prezzo di un Versa 4.

Image (Si apre in una nuova scheda)

Garmin Forerunner 45 

Un fantastico orologio fitness entry-level con GPS, è un ottimo fitness tracker se si corre tanto, ed è più economico del Versa 4. Garmin Connect offre funzionalità aggiuntive che non richiedono costi aggiuntivi, a differenza di Fitbit Premium.