Skip to main content

Recensione Acer Nitro 5 (2021)

Acer Nitro 5 (2021) con RTX 3080 e AMD Ryzen 9 ha potenza da vendere

Acer Nitro 5
(Image: © Acer)

Il nostro verdetto

L’Acer Aspire Nitro 5 (2021) è uno dei primi notebook con Nvidia RTX 3080. Abbinato al processore AMD Ryzen 9 3900 HX vanta prestazioni da primo della classe. Lo schermo potrebbe essere un po’ più luminoso e gli altoparlanti più potenti, ma considerato il prezzo è un notebook eccellente.

Pro

  • Rapporto prezzo/prestazioni
  • Perfetto per gli eSport
  • Design e assemblaggio solido

Contro

  • Tutto in plastica
  • Schermo poco luminoso
  • Audio da rivedere

Se volete giocare con una GPU Nvidia di ultima generazione, oggi come oggi (e per tutto il 2021) l’opzione più pratica è quasi certamente un notebook gaming come questo Acer Nitro 5 (2021). Con un potente processore AMD Ryzen 5000 e un GPU Nvidia RTX 3080, questo portatile si è rivelato in grado di gestire praticamente qualsiasi cosa. E lo potete trovare a prezzi davvero molto molto interessanti.

Disponibilità e prezzo

Acer Nitro 5 (2021) non è ancora presente sullo store Acer (a inizio giugno 2021), ma lo abbiamo trovato presso alcuni rivenditori online.I prezzi oscillano tra i €2000 e i € 2.290. Il prezzo di listino comunicato da Acer è leggermente superiore, pari a €2.399.

Scheda tecnica

Acer Nitro 5 2021

(Image credit: Future)

 L’Acer Nitro 5 (2021) che abbiamo provato aveva la seguente configurazione

CPU: AMD Ryzen 9 5900 HX
Grafica: Nvidia GeForce RTX 3080
RAM: 16 GB DDR4
Schermo: 15,6 pollici, 1.920 x 1.080 pixel, IPS da 144 Hz
Memoria: SSD PCIE 1 1 TB
Porte: 3 x USB 3.2 Gen 2, 1 x Thunderbolt 3 / USB 3.2 Gen 2 Type-C, 1 x audio, 1 x HDMI
Connettività: WiFi 6 dual-band, 2.5 Gbps Ethernet, Bluetooth 5.1
Fotocamera: webcam 720p
Peso: 2,2 kg
Dimensioni: 23,9 x 363 x 255 mm (A x L x P)

Design

Acer Nitro 5 2021

(Image credit: Future)
  • Soluzioni di design ordinarie
  • Tutta plastica, sebbene di ottima qualità 
  • Cornici evidenti

Acer Nitro 5 (2021) non è molto diverso dal modello dell’anno scorso. Il materiale è ancora un’ottima plastica rigida, e il portatile è quasi completamente nero. Fa eccezione la parte posteriore, che sfoggia un inserto rosso mattone. 

Sicuramente è un portatile più sobrio rispetto ai prodotti gaming che andavano di moda qualche tempo fa - un dettaglio di cui personalmente sono molto grado. Se qualcuno volesse usarlo per lavorare, lo si potrebbe portare in ufficio senza preoccuparsi di far sollevare troppe sopracciglia. 

La plastica del coperchio è un po’ più sottile e flessibile, ma non tanto da suscitare preoccupazioni. È liscia e lucida però, e si sporcherà facilmente con le impronte digitali. 

Una volta aperto, l’Acer Nitro 5 (2021) fa mostra di sé con uno schermo da 15,6 pollici circondato da cornici relativamente sottili, in particolare i lati destro e sinistro. Sopra, e soprattutto sotto, la plastica nera è invece preponderante. Siamo ben lontani dagli schermi frameless visti da Dello o anche dalla stessa Acer, per esempio con il nuovo Acer Swift X

Il palm rest offre lo spazio necessario per poggiare le mani quando si sta scrivendo o usando il computer per altro. È un’area che resta sempre piuttosto fresca, anche quando si sta giocando - il che è importante soprattutto per la mano sinistra, perché molti usano un mouse per giocare, ma per la tastiera usano quella del portatile. 

Ancora una volta, purtroppo, l’area del poggiapalmi è piena di adesivi. Acer ha esagerato: il bollino di AMD e quello di Nvidia probabilmente sono obbligatori (per accordi con i partner, ma non ne siamo proprio sicuri). Ma non c’era affatto bisogno di mettere una patacca anche a destra: qui l’adesivo racconta alcune delle ottime qualità del Nitro 5 (2021). Il messaggio sembra essere: hey, hai comprato questo computer perché ha tutte queste belle cose? Fantastico, vediamo se ora riesco a fartene pentire!

Sul serio, Acer, basta adesivi inutili. Sono solo brutti. 

Con un peso di 2.2 Kg, infine, l’Acer Nitro 5 (2021) è anche relativamente leggero. O almeno lo è se si pensa che solo tre o quattro anni fa un portatile gaming da 15 pollici poteva pesare tranquillamente più di tre Kg. In confronto, i modelli moderni come questo sono delle piume.

L’alimentatore non è né leggero né compatto, e trasportare l’Acer Nitro 5 (2021) risulterà un po’ impegnativo. Ma siamo sicuro che nessuno sceglie un portatile del genere perché è interessato alla massima mobilità. Per quella ci sono gli ultrabook e i notebook leggeri e compatti. 

Ovviamente per tenere fresco il potente hardware ci vuole un sistema di dissipazione adeguato. Acer ha scelto di usare due ventole (per saperlo basta guardare il grosso adesivo sul lato destro): una è dedicata alla GPU e l’altra alla CPU. Durante le sessioni di gaming girano ad alti regimi, come è normale, e il rumore si sente. Ma sono leggermente (solo leggermente, ma si sente) rumorose anche quando il carico è basso.

Per esempio, scrivendo questa recensione sull’Acer Nitro 5 (2021), lo abbiamo fatto con la colonna sonora delle due ventole. E non è proprio la migliore delle esperienze. Il problema è che anche alla velocità minime (secondo Nitrosense) le ventole restano udibili. Quella della CPU in particolare. Se cercate un computer silenzioso, questo non è il modello che volete. 

Acer ha messo il connettore di alimentazione dietro. Una scelta insolita, visto che quasi tutti ormai lo posizionano lateralmente; ma è anche una buona scelta, perché con il cavo di alimentazione collegato il relativo cavo non dà fastidio in alcun modo, né è visibile. In effetti può venirti il dubbio di averlo collegato, visto che non si vede. 

Schermo, audio, tastiera e mouse 

Acer Nitro 5 2021

(Image credit: Future)
  • Schermo FHD a 144Hz 
  • Ottima tastiera 
  • Audio da migliorare

L’Acer Nitro 5 (2021) ha uno schermo da 15,6” con risoluzione 1080p (Full hd). Potrebbe non sembrare molto per chi è interessato al gaming di massima qualità, ma con uno schermo di queste dimensioni non ci sono molti argomenti in favore di una risoluzione maggiore. 

Anzi, con meno pixel in gioco si ottengono prestazioni migliori con i giochi (più FPS) e anche una maggiore durata della batteria. La frequenza di aggiornamento è sopra la media, 144 Hz, e questo è un dettaglio pensato apposta per chi ama giocare. Gli amanti degli esports, in particolare, preferiscono schermi di questo tipo perché possono dare qualche occasione in più di vincere una sfida. La tastiera propone tasti lisci e ben distanziati. Si scrive velocemente da subito, con pochissimi errori sin dal primo momento. Il rumore della tastiera non è dei più piacevoli ma è contenuto e sicuramente sopportabile. Nell’insieme è una buona tastiera, che può rivelarsi adatta anche a chi cerca un computer con cui scrivere molto oltre che dedicarsi al gaming. 

Ci vorrà un po’ per abituarsi al posizionamento di alcuni tasti: per esempio, a me è capitato spesso di premere la freccia Su invece dello Shift sinistro, perché sono davvero vicini. E la barra spaziatrice è un po’ più corta di quanto avrei voluto. Ma si tratta di piccole cose che non dovrebbero compromettere l’esperienza di nessuno. 

Presente all’appello anche un tastierino numerico, e qui troviamo il tasto extra per avviare il software Nitrosense di Acer. Tra le altre cose, questo software include gli strumenti per programmare e personalizzare l’illuminazione RGB della tastiera. L'intensità dell’illuminazione si può regolare su 5 livelli: in una stanza illuminata, di giorno, il livello massimo è confortevole e rende la tastiera più leggibile, mentre di sera potrete scendere anche al livello minimo. 

La luminosità massima non è molto alta, e in condizioni di forte luce questo notebook è sostanzialmente inutilizzabile. Lo abbiamo scoperto una mattina di giugno, seduti a un tavolo coperto da un ombrellone: si può scrivere su un foglio bianco in tali condizioni, ma non potrete guardare un video. Non se ci sono delle scene scure, se non altro, perché non vedrete un bel niente. 

Il touchpad, sotto la barra spaziatrice, risulta relativamente piccolo se si considerano gli standard moderni. Ma in verità è grande abbastanza per fare tutto e usare al meglio i gesti di  Windows, compresi quelli con quattro dita. 

Tastiera e touchpad sono senza gloria né infamia. Non abbiamo avuto una sensazione “wow” come con certi Macbook o Huawei Matebook, ma sono ottimi supporti che vi potranno accompagnare molto a lungo. 

Deludente invece il sistema audio, nonostante l’adesivo riporti bella grande la scritta “dtsX”. Il volume è semplicemente troppo basso per essere soddisfacente. Non ci sono distorsioni, questo sì, ma non ci sono nemmeno bassi e basterà un minimo di rumore ambientale per perdere dei suoni o non comprendere i dialoghi. Meglio attrezzarsi con una bella cuffia gaming e levarsi il pensiero. 

Prestazioni

  • Prestazioni gaming eccellenti 
  • Temperature sempre sotto controllo 
  • Le ventole si fanno sentire

L’Acer Nitro 5 (2021) monta hardware potentissimo, in questa versione. E allo stesso tempo ha uno schermo Full hd 144 Hz, quindi tutta questa potenza dovrebbe essere più che sufficiente a ottenere prestazioni da gaming eccellenti. 

E infatti questo computer riesce sempre a ottenere un frame rate medio intorno ai 60 FPS, anche con Ray Tracing e DLSS attivo. Il frame rate minimo, valore più solido per determinare la giocabilità, non scende mai al di sotto dei 37 FPS, ed è una situazione del tutto occasionale che abbiamo visto solo in un paio di giochi. Tolte tali eccezioni, potete aspettarvi valori anche più alti e quindi maggiore fluidità. 

Il tutto con temperature di esercizio che non arrivano mai a valori troppo alti. Abbiamo stressato la GPU con Furmark, un test studiato apposta per mettere sotto carico l’hardware, ma anche così la RTX 3080 non ha superato i 68 gradi. 

Merito di un sistema di dissipazione eccellente, ma anche di uno schermo con risoluzione “solo” 1080p. Con meno pixel da muovere l’hardware grafico deve sforzarsi di meno, con meno calore e più prestazioni. 

Ma allora, si potrebbe pensare, perché non limitarsi a una 1070, o persino a una 1060, visto che si gioca su uno schermo 1080p? Sarebbe corretto, e se si tratta di giocare solo sullo schermo nativo le cose starebbero effettivamente così. Ma un giocatore potrebbe scegliere l’Acer Nitro 5 (2021) per portarselo in giro ogni tanto, e magari a casa, invece, collegarlo a un eccellente monitor gaming. E allora sarete felici di avere a disposizione una Nvidia RTX 3080, anche se questa versione per notebook non probabilmente l’ideale per giocare in 4K.  

Come con tutti i notebook gaming, poi, c’è potenza più che sufficiente anche per attività pesanti come il montaggio video o la modellazione 3D. Se cercate un computer “tuttofare”, questo Acer Nitro 5 (2021) potrebbe quindi essere la risposta giusta. 

Autonomia

Acer Nitro 5 2021

(Image credit: Future)
  • La batteria dura poco meno di tre ore
  • Non c’è ricarica veloce 

I portatili gaming non brillano certo per la grande autonomia e questo Acer Nitro 5 (2021) non fa eccezione. Se lo usate per navigare, per lavorare o anche per guardare i migliori film su Amazon Prime Video, allora potreste aspettarvi quasi tre ore circa di autonomia. Un po’ di più, forse, facendo attenzione a luminosità, bluetooth e impostazioni di risparmio energetico. 

Non è molto, come dicevamo, ma appunto da un portatile gaming non è lecito aspettarsi batterie dalla grande durata. Purtroppo l’hardware molto potente come questo consuma tanto anche quando non sta facendo quasi nulla: assorbe tanta energia per scrivere una mail, e ne assorbe un’enormità se volete giocare a Shadow of The Tomb Raider, ragion per cui vorrete farlo con il cavo di alimentazione attaccato. 

Compratelo se…

Volete un notebook gaming che non costi troppo

L’Acer Nitro 5 (2021) si trova intorno ai 2000 euro, con un prezzo di listino poco più alto. Considerando l’hardware all’interno e le prestazioni di cui è capace, è una proposta eccellente per chi guarda prima di tutto al rapporto prestazioni/prezzo. 

Non vi interessa il 4K 

L’Acer Nitro 5 (2021) ha uno schermo 1080p e con quello se la cava benissimo. Se però volete collegare il portatile a uno schermo esterno 4K, questo laptop potrebbe avere prestazioni sotto la media. Meglio non andare oltre il QHD (2K). 

Non compratelo se…

Ci tenete al design

L’Acer Aspire Nitro 5 (2021) ha un design del tutto normale e prevedibile. Non è brutto, ma è realizzato in plastica e non vanta soluzioni innovative. Da questo punto di vista, fa il minimo indispensabile

Volete un notebook gaming economico

L’Acer Aspire Nitro 5 (2021) ha un prezzo eccellente in rapporto a ciò che offre. Tuttavia siamo lontani dall’idea di notebook gaming economico, che per noi significa restare sotto i mille euro. In questo caso, sono altri i modelli da prendere in considerazione (e nessuno di quest’anno). 

Valerio Porcu

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di TechRadar Italia.