Skip to main content

Xiaomi Mi 11 Ultra vs OnePlus 9 Pro

Xiaomi Mi 11 Ultra vs OnePlus 9 Pro
Xiaomi Mi 11 Ultra (left) vs OnePlus 9 Pro (Image credit: Xiaomi, OnePlus)

 Xiaomi Mi 11 Ultra vs OnePlus 9 Pro: qual è il miglior top di gamma? Vale la pena acquistare Mi 11 Ultra? O conviene risparmiare con OnePlus 9 Pro? In questo articolo cercheremo di rispondere a queste domande. 

Xiaomi Mi 11 Ultra è uno smartphone unico nel suo genere: presenta caratteristiche impressionanti sulla carta, meno nell’uso quotidiano. OnePlus 9 Pro, invece, offre un'esperienza da top di gamma a tutto tondo e vanta un prezzo meno salato. Entrambi sono prodotti fantastici, in grado di soddisfare gli utenti più esigenti, ma solo uno dei due vale quanto richiesto. 

Xiaomi Mi 11 Ultra vs OnePlus 9 Pro - uscita e prezzi

Xiaomi Mi 11 Ultra è disponibile dal 5 maggio 2021 a partire da 1.399 euro per la versione da 12/256 GB. OnePlus 9 Pro è disponibile da fine marzo in due varianti: il modello da 8/128 GB costa 919 euro, mentre quello da 12/256 GB costa 999 euro. 

Mi 11 Ultra costa dunque 400 euro in più rispetto a OnePlus 9 Pro, a parità di RAM e spazio di archiviazione. 

A Xiaomi Mi 11 Ultra from the back, on a wooden chair

Xiaomi Mi 11 Ultra è molto costoso (Image credit: Future)

Design

Nessuno dei due vanta un design convincente, almeno per noi, ma una cosa è certa: OnePlus 9 Pro è molto più maneggevole. Xiaomi Mi 11 Ultra, invece, ha un design unico ed elegante: il pannello posteriore è in ceramica e il modulo fotografico... beh, gli consente di distinguersi, nel bene e nel male. Al contrario, OnePlus 9 Pro è un po’ anonimo: non ha elementi distintivi, sembra un dispositivo aziendale.

A OnePlus 9 Pro from the back, laying on a wooden surface

OnePlus 9 Pro ha un design convenzionale, ma confortevole (Image credit: TechRadar)

Xiaomi Mi 11 Ultra pesa ben 234 grammi, 37 in più rispetto a OnePlus 9 Pro (197 grammi). Sulla carta, il primo è più sottile (8,4 vs 8,7 mm), ma le cose cambiano quando si considera anche il modulo fotografico, che porta lo spessore totale oltre 10 mm. Durante i test, spesso non era possibile tenere Mi 11 Ultra in tasca. 

A Xiaomi Mi 11 Ultra from the back, sat on the ground

Xiaomi Mi 11 Ultra ha un enorme modulo fotografico (Image credit: Aakash Jhaveri)

OnePlus 9 Pro non è un prodotto di design, ma almeno non presenta tali inconvenienti; si distingue per lo Slider Alert, un pulsante dedicato per mutare il dispositivo al volo. Entrambi hanno display leggermente curvi e sono certificati IP68.

Display

Non possiamo criticare nessuno dei display: entrambi supportano una frequenza di aggiornamento massima di 120 Hz e la risoluzione QHD (1440p), inoltre offrono colori vivaci e neri profondi. Lo schermo di Xiaomi Mi 11 Ultra è leggermente migliore: ha una diagonale più lunga (6,81 vs 6,7 pollici), raggiunge una luminosità di picco maggiore (1700 vs 1300 nit) e vanta una frequenza di campionamento del tocco superiore (480 vs 360 Hz). 

A Xiaomi Mi 11 Ultra from the front, sat on a wooden chair

Entrambi gli schermi sono ampi e luminosi, ma quello di Mi 11 Ultra è migliore (Image credit: Future)

Entrambi dispongono di un lettore per le impronte digitali sotto al display, ma quello di OnePlus è più affidabile. Mi 11 Ultra ha anche un display esterno da 1,1 pollici, collocato nel modulo fotografico; lo si può usare per leggere l'ora e il livello della batteria, ma è più utile quando si scattano selfie con la fotocamera posteriore; può essere usato anche per la gestione della riproduzione dei brani musicali, ma spesso si finisce con l’eseguire tocchi accidentali. Tutto sommato, il display posteriore non è una funzionalità che vediamo di buon occhio.

Fotocamere

Xiaomi e OnePlus hanno lavorato molto per realizzare fotocamere di alto livello e, in effetti, ci sono riuscite. Il modulo fotografico di Mi 11 Ultra sarà anche scomodo, ma i sensori che ospita sono fantastici. Quello principale è da 1/1,12 pollici… è semplicemente enorme per uno smartphone e fa impallidire la controparte da 1/1,43 pollici di OnePlus 9 Pro. 

Ciò significa che sebbene gli obiettivi abbiano grossomodo lo stesso numero di pixel (50 vs 48 MP), quelli di Mi 11 Ultra sono più grandi (1,4 µm contro 1,12 µm), quindi catturano più luce e di conseguenza portano a foto migliori. In effetti queste ultime sono più luminose e colorate, hanno una bella profondità e un livello di dettaglio che pochi sensori possono eguagliare. 

A close-up of the Xiaomi Mi 11 Ultra's camera block

Xiaomi Mi 11 Ultra ha un sensore principale enorme per la categoria (Image credit: Aakash Jhaveri)

Le fotocamere di OnePlus 9 Pro sono state ottimizzate dall’azienda svedese Hasselblad, che ne ha migliorato notevolmente la fedeltà cromatica. OnePlus può anche acquisire scatti RAW a 12 bit tramite la modalità manuale e la Digital Overlap HDR (DOL-HDR). Xiaomi Mi 11 Ultra ha un sensore grandangolare da 48 MP, mentre OnePlus 9 Pro ne ha uno da 50. 

Quest’ultimo è caratterizzato da un innovativo obiettivo a forma libera, che riduce notevolmente le distorsioni visive. Al contrario, gli scatti grandangolari di Mi 11 Ultra sono distorti ai bordi. 

A OnePlus 9 Pro from the back, in someone's hand

OnePlus 9 Pro è perfetto per gli scatti grandangolari (Image credit: TechRadar)

Xiaomi guadagna punti con il suo obiettivo periscopico da 48 MP (f/4.1, 5x), mentre OnePlus 9 Pro si accontenta di un più modesto teleobiettivo da 8 MP (f/2.4, 3.3x). Il primo offre uno zoom ibrido fino a 120x, ma non ha senso andare oltre 30x. In breve, Xiaomi Mi 11 Ultra è in vantaggio nelle foto standard e in quelle ingrandite, mentre OnePlus 9 Pro in quelle grandangolari e macro. 

Xiaomi ha una fotocamera frontale da 20 MP, mentre OnePlus ne ha una da 16. Queste ultime si equivalgono. Non dimenticate però che Xiaomi Mi 11 Ultra permette di scattare selfie di altissimo livello con il display esterno. 

Mi 11 Ultra può registrare video 8K a 24 fps e video 4K a 60 fps, mentre OnePlus può registrare video 8K a 30 fps e video 4K a 120 fps. OnePlus 9 Pro sembra dunque in vantaggio qui, ma i video che abbiamo girato su Mi 11 Ultra erano strepitosi.

Specifiche e prestazioni

Xiaomi Mi 11 Ultra e OnePlus 9 Pro dispongono del processore Qualcomm Snapdragon 888. Il primo è disponibile in una sola variante da 12/256 GB, mentre il secondo in due configurazioni da 8/128 GB e 12/256 GB. Nessuno dei due ha uno slot per schede microSD.

Nel test multi core di Geekbench 5, OnePlus 9 Pro si è dimostrato leggermente superiore (3.620 vs 3.519 punti). In ogni caso, le prestazioni sono eccezionali su entrambi. In realtà, il parametro da considerare qui sono le temperature d’esercizio: Mi 11 Ultra tende a scaldarsi parecchio sotto carico, mentre OnePlus 9 Pro gestisce meglio le temperature.

A OnePlus 9 Pro from the front, on a wooden surface

Siamo grandi fan del software di OnePlus 9 Pro (Image credit: TechRadar)

OnePlus vince soprattutto lato software. La MIUI di Xiaomi è una skin Android che consente di personalizzazione quasi ogni aspetto dell’interfaccia, ma presenta anche molti bug e bloatware. OxygenOS di OnePlus, al contrario, è veloce, fluida, elegante e priva di bloatware. Speriamo davvero che la fusione con la skin di Oppo non rovini le cose, ma per ora è la migliore su Android. 

Autonomia

Xiaomi Mi 11 Ultra ha una batteria da 5.000 mAh, mentre OnePlus 9 Pro ne ha una da 4.500 mAh. Detto questo, il primo ha un'autonomia inferiore, probabilmente per via del display più ampio e l’assenza della frequenza di aggiornamento variabile (è possibile selezionare solo le modalità da 60 e 120 Hz). 

OnePlus 9 Pro, al contrario, può scendere fino a 1 Hz, se necessario. Con Xiaomi Mi 11 Ultra, abbiamo faticato a rincasare con lo smartphone ancora acceso. 

A Xiaomi Mi 11 Ultra charging, with the battery percent shown on screen

Xiaomi Mi 11 Ultra è inferiore per autonomia, ma si ricarica più velocemente (Image credit: Aakash Jhaveri)

Al contrario, OnePlus 9 Pro accompagna l’utente fino a fine giornata senza problemi. Entrambi i dispositivi supportano tecnologia di ricarica all’avanguardia: Mi 11 Ultra supporta la ricarica cablata da 67 W, mentre OnePlus 9 Pro quella da 65. In entrambi i casi, è possibile portare lo smartphone dallo 0 al 100% di carica in circa 30 minuti. Xiaomi è in leggero vantaggio con la ricarica wireless (67 vs 50 W).

Conclusioni

I due smartphone hanno processori, display, comparti fotografici e standard di ricarica all’avanguardia. Sulla carta, è difficile trovare un vincitore. Detto ciò, riteniamo che OnePlus 9 Pro sia la scelta migliore per rapporto qualità-prezzo. Il sensore principale di OnePlus 9 Pro non può competere con quello del rivale, ma grazie ad alcune tecniche di elaborazione delle immagini, i risultati non sono poi così differenti. 

Il suo sensore grandangolare, invece, è semplicemente migliore. Mi 11 Ultra ha un teleobiettivo superiore, però. In definitiva, OnePlus 9 Pro è uno smartphone più comodo da usare nel quotidiano: non ha problemi di autonomia, supporta la ricarica rapida sia cablata che wireless, il display è ottimo e, soprattutto, è molto, molto più maneggevole.