Skip to main content

WhatsApp non fornirà più supporto ad alcuni smartphone a partire dal primo gennaio

WhatsApp
(Image credit: Shutterstock)

Brutte notizie all’orizzonte per i possessori di Windows Phone: vi consigliamo di iniziare a dare un’occhiata al mercato degli smartphone durante i prossimi saldi invernali, poiché WhatsApp terminerà il supporto ai dispositivi targati Windows 10 Mobile, con lo scoccare del nuovo anno.

Non si tratta soltanto di un’interruzione nella fornitura di aggiornamenti e funzionalità, infatti Facebook, società a capo del servizio di messaggistica, afferma che risulterà impossibile avviare l’app dopo il 31 dicembre sui suddetti dispositivi.  

Ma, niente paura! Anche se potrebbe risultare molto più scomodo, potrete accedere alle vostre chat WhatsApp visitando il sito ufficiale tramite il browser web del vostro smartphone. Oppure potrete utilizzare alternative come Telegram o Skype per augurare un felice 2020 ai vostri cari. 

Cattive notizie per gli smartphone meno recenti 

Come riportato dal sito MSPowerUser, WhatsApp intende terminare anche il supporto agli smartphone che hanno già qualche annetto sulle spalle, anche se i possessori di questi ultimi avranno più tempo a disposizione per aggiornare il proprio dispositivo. Tutti i terminali dotati di sistemi operativi iOS 7 o Android 2.3.7 (e versioni precedenti per entrambi i casi) non potranno più accedere a WhatsApp a partire dal primo febbraio 2020.    

Questi dispositivi sono considerati obsoleti: l’ultimo modello di Windows 10 Mobile risale al 2015, mentre iOS 7 e Android 2.3.7 sono usciti rispettivamente nel 2013 e nel 2010.

In realtà Windows 10 Mobile può contare ancora su un gruppo di utenti affezionati alla serie, che ha addirittura inoltrato all’azienda una petizione per la produzione di un nuovo Surface Phone, in modo da rispondere alla concorrenza di Google e Apple; tutto viene però vanificato dal fatto che la piattaforma ha i giorni contati. Il già annunciato Microsoft Surface Duo (che l’azienda stessa rifiuta di chiamare smartphone, nonostante permetta di poter effettuare chiamate e si adatti perfettamente ad essere tenuto in una sola mano) sarà dotato di un sistema operativo Android e la società di Redmond non sembra voler cambiare idea a riguardo.