Skip to main content

WhatsApp dice addio ai telefoni più vecchi

WhatsApp
(Image credit: Shutterstock)

I dati parlano chiaro: WhatsApp è una delle piattaforme di messaggistica più popolari al mondo, con oltre 1 miliardo di utenti in 180 Paesi. Tuttavia, il prossimo anno, milioni di persone non potranno più accedere al servizio, dato che l’azienda ha annunciato l’abbandono degli smartphone Android e iOS più vecchi.

Secondo una recente modifica sulla pagina delle FAQ, WhatsApp ha confermato che i dispositivi con sistemi operativi precedenti ad Android 2.3.7 o iOS 8 non potranno più accedere al servizio di messaggistica a partire dal 1° febbraio 2020.

In sostanza, se possedete un iPhone 4 o un modello precedente o, ancora, un dispositivo Android uscito prima del 2011 (come il Google Nexus One o il Samsung Galaxy S originale) non potrete più installare WhatsApp dall’App Store o da Google Play

Per gli utenti di WhatsApp che hanno già l’app installata su un dispositivo considerato obsoleto, l’azienda ha dichiarato che alcune funzioni potrebbero essere rimosse senza preavviso e che, in ogni caso, gli utenti non saranno più in grado di creare nuovi account o verificare quelli esistenti.

Cattive notizie anche per i proprietari di Windows Phone: WhatsApp ha dichiarato sul proprio sito che cesserà il supporto della piattaforma a partire dal 31 dicembre 2019.

Agli utenti che desiderano continuare ad accedere al servizio, WhatsApp consiglia di utilizzare un dispositivo con Android 4.0.3 o versioni successive o un iPhone con iOS 9 o versioni successive.

Il mercato principale di WhatsApp è l’India, in cui la piattaforma di messaggistica ha da poco raggiunto il traguardo di 400 milioni di utenti attivi ogni mese.