Skip to main content

The Witcher: Netflix ha creato una timeline per aiutare gli spettatori

The Witcher on Netflix
(Image credit: Netflix)

L’adattamento cinematografico di The Witcher proposto da Netflix e interpretato da Henry Cavill è davvero fantastico; in particolare, gli episodi che si concentrano sui metodi utilizzati da Geralt di Rivia per uccidere il mostro di turno sono un vero spasso. L’unico aspetto negativo è rappresentato dalla linea temporale discontinua che rende la storia difficile da seguire. 

Per ovviare al problema, Netflix ha pubblicato una timeline su Twitter per  aiutare il pubblico a comprendere il collocamento temporale dei singoli episodi.

Se avete seguito la serie, basandovi su quanto detto dai protagonisti nel corso degli episodi, avrete ipotizzato che la storia si sia svolta nel’arco di decenni. Osservando la timeline pubblicata da Netflix, in effetti, vi renderete conto che il periodo di tempo durante il quale si sviluppa la prima stagione si estende per circa 50 anni.

Date un’occhiata qui sotto, ma state attenti agli spoiler!

(Image credit: Netflix)

Entro la fine della stagione, al momento del suo incontro con Geralt, vi accorgerete che la storia di Ciri è l’unica che si svolge nel presente. 

Di certo, il fatto che Geralt e Yennefer non invecchino come dei comuni mortali non aiuta in questo frangente. Tuttavia anche i personaggi umani come Ranuncolo non sembrano invecchiare affatto, scelta creativa probabilmente mirata ad evitare make up eccessivi che il più delle volte si rivelano poco convincenti.

Si tratta di un aspetto con il quale dovrete scendere a patti se vorrete godervi lo show, anche se si tratta di un piccolo prezzo da pagare per un fantasy drama di questo livello. Secondo quanto dichiarato dalla produzione, dovremmo vedere altre sette stagioni piene di mostri e storie sanguinose che coinvolgeranno il nostro Geralt e i suoi “hmm”.

E chissà, magari nel corso dei prossimi episodi Geralt e il suo “vero amore” Ranuncolo saranno di nuovo insieme.