Skip to main content

The Witcher diventerà anche un film animato su Netflix

(Image credit: Netflix)

Netflix ha confermato le voci di corridoio diffuse inizialmente dal sito Redanian Intelligence e corroborate da una pagina scoperta nel database dell’associazione americana degli sceneggiatori, la Writers Guild of America (WGA). Il film si chiamerà The Witcher: Nightmare of the Wolf e sarà prodotto dallo Studio Mir, già responsabile di La Leggenda di Korra. Al momento non è stata ufficializzata alcuna data di distribuzione.

Il film d'animazione, stando alle informazioni trapelate dal sito della WGA, sarà scritto da Beau DeMayo, autore del terzo episodio della serie Netflix basata sulle avventure di Geralt di Rivia.

Già a settembre c’era stata qualche indiscrezione in tal senso, quando si vociferava che le stagioni della serie live-action sarebbero state intervallate da un’ulteriore prodotto televisivo basato sul materiale letterario di Andrzey Sapkowski.

Tra le altre informazioni diffuse in forma non ufficiale da Redanian Intelligence c’è la presenza della doppiatrice Harriet Kershaw, sul cui curriculum compare un progetto basato su The Witcher per il 2020 in collaborazione con Blend Audio, un’azienda che si occupa del doppiaggio di scene aggiuntive per serie TV e film. Non è chiaro tuttavia se il progetto in questione si riferisca al film di animazione appena confermato o alla seconda stagione della serie TV, ma in ogni caso né l’uno né l’altra sono ancora elencati tra i lavori in corso sul sito ufficiale della stessa Blend Audio.

Già a novembre IGN Polonia aveva intervistato il produttore esecutivo e regista Tomasz Bagiński a proposito di un progetto di animazione, che era stato piuttosto allusivo. “Non voglio rivelare troppo, ma chissà se non vedremo The Witcher anche in una veste del genere. Al momento comunque preferirei non parlare di questo per non farmi scappare niente”.

(Image credit: Netflix)

Potrebbero essere in cantiere altri progetti?

Sembra logico che Netflix voglia mantenere alta l’attenzione nei confronti del brand The Witcher intervallando le due stagioni della sua serie di punta con un prodotto ambientato nello stesso universo e probabilmente con gli stessi personaggi, oltre al fatto che il materiale letterario originale è così ampio da garantire tantissimi spunti per esplorare ulteriori avventure di Geralt di Rivia. A questo punto resta da chiederci se anche Henry Cavill sarà coinvolto nel progetto e se potrà quindi prestare la sua voce al personaggio anche nella versione animata.

La seconda stagione della serie TV di The Witcher rimane prevista per il 2021.