Skip to main content

PS5 potrebbe avere un display olografico 3D

Sony DualShock 4
(Image credit: TechRadar)

Sony ha presentato un brevetto per uno schermo olografico 3D che potremmo vedere nella console di prossima generazione del colosso nipponico, la PS5

Come affermato dal sito olandese LetsGoDigital, Sony Interactive Entertainment ha sviluppato e brevettato una un display olografico 3D che consentirà agli utenti di visualizzare video tridimensionali (videogiochi e film) senza dover usare gli occhialini 3D.  

Inizialmente la domanda di brevetto è stata presentata nel 2017, ma è stata pubblicata ufficialmente dall'ufficio marchi e brevetti degli Stati Uniti soltanto il 3 settembre 2019. 

  • PS5: tutti i giochi, le specifiche tecniche, le novità e i rumor per la PlayStation 5 di Sony
  • Xbox Project Scarlett: specifiche, data di uscita e giochi per Xbox Two
  • Giochi PS5: tutti i giochi confermati e attesi per PlayStation 5

Come funzionerà?

(Image credit: USPTO/Sony)

Stando al brevetto, questa tecnologia frutterà almeno un display e diversi elementi pixel. Almeno uno di questi elementi pixel comprenderà un emettitore di luce che funzionerà assieme a dei microspecchi mobili per riflettere la luce in diverse direzioni e creare un'immagine. 

Per la creazione dell'immagine 3D, si utilizza anche il rilevamento degli occhi attraverso un sensore esterno che modulerà la luce emessa affiché i due occhi ricevano immagini differenti. In sostanza questo significa che non dovrete indossare gli scomodi occhilini 3D. 

Del resto, le fotocamere Sony Alpha sono note per la loro tecnologia di rilevamento degli occhi Sony Eye AF, che tra l'altro l'azienda giapponese ha anche usato nei propri smartphone, quindi la scelta di utilizzare questo sistema anche in altre tecnologie ha perfettamente senso.  

Inoltre si parla anche del riconoscimento del volto che permetterebbe al sistema di capire quante persone stanno guardando lo schermo, se qualcuno muove la testa o sbatte le palpebre e regolarsi di conseguenza.  Ma non è tutto: a quanto pare la teconologia sarebbe addirittura in grado di calcolare la distanza tra gli utenti e lo schermo. 

È arrivato il 3D di prossima generazione?

(Image credit: Sony)

È probabile che questa tecnologia trovi posto sulla PS5 (visto che è compatibile con le console Sony) comunque c'è anche la possibilità che sbarchi pure su Xbox Project Scarlett e Nintendo Switch. 

Nel brevetto Sony specifica che lo schermo olografico potrebbe funzionare con le console Xbox e Nintendo, ma anche su portatili, periferiche di realtà virtuale e realtà aumentata, smart TV e perfion dispositivi mobili.  

L'azienda non ha chiarito che uso abbia in mente per questa tecnologia, ma senz'altro offrirebbe agli utenti la possibilità di visualizzare contenuti 3D su una console, senza il bisogo di usare gli occhiali. Insomma, una sorta di versione migliorata del 3DS. 

Probabilmente, questo brevetto è collegato a quello precedente di Sony che riguarda il rilevamento degli occhi. In ogni caso, pare proprio che Sony abbia un bel po' di assi nella manica da giocare per le console di prossima generazione.

  • Per gli appassionati di videogiochi, il Black Friday potrebbe essere un'ottima occasione per togliersi qualche sfizio