Skip to main content

PS5: il lancio si prospetta migliore di quello di Xbox Series X, ecco perché

PS5 vs Xbox Series X
(Image credit: Future)

Sony ha finalmente messo le carte in tavola svelando la data di lancio della sua PS5, fissata per mercoledì 19 novembre, oltre che dichiararne il prezzo, che ammonta a €499 per la versione integrale e €399 per la Digital Edition.  

Il tira e molla tra Microsoft e Sony è durato mesi. In questo periodo le aziende hanno giocato in difensiva, attendendo che l’avversario svelasse per primo il prezzo della sua console next gen per poi contrattaccare. Ora che entrambi i produttori hanno ufficializzato i loro listini, sappiamo che le console costeranno entrambe €499 nella versione integrale, ma Xbox Series X verrà lanciata il 10 novembre, con due giorni d’anticipo rispetto alla controparte Sony. Naturalmente il lancio comprende anche Xbox Series S e PS5 Digital edition, le versioni più economiche delle console che saranno disponibili rispettivamente per €299 e €399.

Nonostante il prezzo delle console di punta sia identico e la differenza in termini di prestazioni sia ancora da definire, siamo convinti che il lancio di PS5 potrebbe avere maggior successo rispetto a quello di Xbox Series X. Di seguito vi spieghiamo perché.

(Image credit: Sony)

Rapporto qualità prezzo 

L’evento di presentazione PS5 andato in scena il 16 settembre ha messo in evidenza che, quando si tratta di mostrare al pubblico i titoli next-gen, Sony ha un marcia in più rispetto a Microsoft.

I trailer dei gameplay di Spider-Man: Miles Morales e Demon's Souls hanno esaltato al meglio le differenze tra i giochi di nuova generazione e quelli visti finora, lasciando gli spettatori entusiasti e dando maggiori certezze sulla reale potenzialità di PS5 (anche se le sequenze di Final Fantasy 16 che si sono viste durante l’evento sono prese dalla versione PC del gioco). 

L’asso nella manica di Sony sembra essere il software, e PS5 ha qualcosa in più quando si parla di esclusive, almeno per ora, anche se in termini di prezzo le due offerte si equivalgono. 

Anche se non potremo giocare a Horizon Forbidden West o God of War Ragnarok fino al 2021, la lineup che Sony proporrà al lancio di PS5 vanta esclusive del calibro di Spider-Man: Miles Morales e Demon’s Souls. Al contrario Xbox Series X farà maggiormente affidamento su titoli di terze parti, molti dei quali saranno disponibili anche su PS5. 

Il rinvio di Halo Infinite al 2021 è stato un duro colpo per Microsoft sotto questo punto di vista, non c’è dubbio.

Va comunque considerato che l’approccio delle due aziende è sostanzialmente diverso. Microsoft punta a far entrare i suoi utenti nell’ecosistema Xbox facendo affidamento sull’ottima offerta Xbox Game Pass. Del resto l’azienda può contare su un sistema multi piattaforma che comprende PC, Xbox One e Series X, quindi poco importa se gli utenti aderiscono al servizio da una console piuttosto che da PC. 

Tuttavia, anche se Xbox Game Pass è un'ottima offerta e vanta un buon rapporto qualità prezzo permettendo ai giocatori di accedere a una marea di titoli, è difficile pensare che possa influire sulle vendite della console next-gen di Microsoft tanto quanto possono fare le esclusive con PS5. 

A conti fatti, se paragoniamo l’offerta Xbox Game Pass (tenendo presente la mancanza di esclusive) con le IP proposte da Sony, alle quali si sommano numerosi titoli di punta PS4 disponibili con il servizio PlayStation Plus Collection, l'azienda giapponese risulta in chiaro vantaggio.

Xbox Game Pass è senza dubbio il servizio di punta di Microsoft, ma sembra che Sony l’abbia capito e stia proponendo il pacchetto PlayStation Plus Collection per battere l’avversario al suo stesso gioco.

(Image credit: Microsoft)

Vera esperienza next-gen 

Non si può negare la convenienza offerta in termini di prezzo da Xbox Series S, venduta a una cifra inferiore a console portatili come Nintendo Switch. La sorella minore di Xbox Series X rispecchia a pieno la strategia di Microsoft, in particolare se abbinata a Xbox Game Pass Ultimate. Questa garantisce l’accesso alla next gen a molti giocatori che vogliono godersi i nuovi titoli senza spendere un occhio della testa, mossa che potrebbe risultare vincente nel lungo periodo.

Al contempo il prezzo di PS5 Digital Edition è sensibilmente più alto di quello richiesto per la controparte Microsoft, ma va specificato che la sorella minore di PS5, a fronte di una differenza di prezzo di €100, offre un hardware decisamente più potente rispetto a Xbox Series S. PS5 Digital Edition ha lo stesso potenziale di PS5, manca solo il lettore fisico e costa 100 Euro in meno. Optando per una PS5 Digital Edition i giocatori potranno accedere alla next-gen con una spesa molto contenuta e senza doversi preoccupare di eventuali limitazioni in termini di grafica o FPS sui titoli più esigenti. 

Con l’inizio anticipato dei pre-ordini per PS5 rispetto al lancio di Xbox Series X, molti utenti si troveranno a dover scegliere dove investire i propri soldi. Anche se Microsoft dispone della proposta più economica con Xbox Series S non è detto che sia sufficiente, almeno nella fase di lancio. Con PS4, Sony ha capito la reale importanza delle esclusive, tale da poter determinare il vincitore nella guerra tra console, e sembra che l’azienda giapponese abbia deciso di utilizzare la stessa strategia anche con PS5. 

Solo il tempo saprà indicarci se si tratta o meno di una scelta azzeccata.