Skip to main content

PS5 DualSense: perché Sony punta molto sul feedback tattile?

(Image credit: Sony)

Quando si tratta di DualSense e PS5, spesso si finisce a parlare di feedback tattile, un’alternativa avanzata e più immersiva della classica vibrazione che ha caratterizzato i controller delle precedenti generazioni. Perché Sony pone costantemente l’accento su questa funzione? Stando a quanto afferma uno degli inventori del controller DualSense, giunti a questo punto l’innovazione in ambito videoludico deve guardare a ambiti che non riguardano necessariamente la grafica e l’audio.

L’azienda che si è occupata dello sviluppo dell’innovativo controller PS5 si chiama Immersion, e il CEO Ramzi Haidamus ha parlato dei motivi per i quali Sony sta puntando molto su questa tecnologia per la next-gen.

“Siamo convinti che Sony abbia fatto un’ottimo lavoro garantendo ai suoi utenti un'incredibile esperienza sonora nelle precedenti generazioni” ha affermato Haidamus durante una recente riunione con gli investitori (fonte wccftech). “Questo aspetto è ottimizzato ai massimi livelli. In altri termini, è difficile apportare miglioramenti incisivi. Lo stesso vale per il lato video, l'ottimo livello grafico di PS4 migliorerà ulteriormente su PS5. Ma ci stiamo avvicinando alla perfezione anche in questo frangente. 

"Quindi bisogna chiedersi che direzione prendere, motivo per cui crediamo che Sony e gli altri produttori stiano iniziando a dare maggior peso al feedback tattile. Si tratta di un fattore aggiuntivo che può incrementare l’immersività dei giochi.”

Sicuramente Sony sta cercando di migliorare anche altri aspetti. L’SSD della console, ad esempio, consentirà di ridurre enormemente i tempi di caricamento. Inoltre, ovviamente, ci saranno delle migliorie grafiche, anche se il 3D audio potrebbe essere l’arma segreta della nuova PS5. 

Cosa c'è di davvero innovativo nel DualSense PS5?

Oltre ad abbandonare il classico nome “DualShock”, il nuovo controller PS5 caratterizzato da un nuovo feedback tattile e disporrà di grilletti adattivi per dare ai giocatori il massimo in termini di immersività. 

Chiunque abbia mai giocato con l'attuale DualShock sarà abituato alle vibrazioni che si adattano in base alla tipologia di azione che si sta svolgendo, ma la tecnologia di DualSense farà un ulteriore passo in avanti in tal senso. Il feedback tattile simulerà il tatto e restituirà vibrazioni e movimenti per replicare un’esperienza vicina al realismo. Essenzialmente aggiungerà “una serie di forti sensazioni che proverete durante il gioco, come lo sforzo di un’auto impegnata in un percorso sterrato.”

Non si sa ancora nulla sul prezzo del controller, ma ci aspettiamo che emergano ulteriori dettagli nelle prossime settimane. Nel frattempo, qui trovate tutto quello che sappiamo finora a riguardo