Skip to main content

PlayStation 5, confermata la compatibilità con i giochi PS4, SSD e 4K/120 Hz

PS4 Pro
Immagine: TechRadar

Sony PlayStation non fara parte dell'E3 2019, uno dei più importanti appuntamenti annuali per il mondo dei videogiochi, ma riesce comunque a far parlare di sé. In una recente intervista, infatti, il nuovo AD di PlayStation, Jim Ryan, ha rivelato maggiori dettagli sulla prossima console dell'azienda, la PS5.  

Parlando con CNET, Ryan si è soffermato su una serie di nuove caratterische che Sony ha in mente per PS5: un SSD progettato su misura come dispositivo standard di archiviazione, gameplay nativo in 4K/120 Hz con la possibilità di giocare in 8K e, per finire la retrocompatibilità con i giochi per PS4.  

L'aspetto più interessante citato da Ryan, comunque, riguarda la possibilità di iniziare un gioco su PS4, continuarlo su PS5 e infine tornare nuovamente su PS4. Una sorta di compatibilità profonda tra le due generazioni di console che salva i dati sui server Sony e conserva tutte le informazioni relative al gioco. 

"Grazie sia alla retrocompatibilità che a una compatibilità più profonda che consentirà di giocare su entrambe le console, la transizione della community di videogiocatori verso la prossima generazione di console sarà più semplice. I giocatori non saranno più di fronte a un bivio in cui saranno costretti a scegliere tra PS4 e PS5 per continuare le proprie avventure videoludiche", ha affermato Ryan a CNET.

PlayStation Now compie un salto di qualità  

Parlando di server, Ryan ha anche fornito qualche informazione in più riguardo alle novità in arrivo per PlayStation Now, il servizio di streaming di videogiochi di Sony ormai attivo da lungo tempo, che ha fatto parlare di sé qualche settimana fa grazie alla clamorosa notizia di una collaborazione tra Sony e Microsoft per lo streaming di videogiochi.  

“Al momento abbiamo un servizio di gaming via cloud e ci lavoriamo da anni ormai, abbiamo ottenuto grandi risultati, probabilmente più di quanto la gente possa pensare e vogliamo partire da qui per far compiere un vero e proprio salto di qualità a PlayStation Now quest'anno e negli anni a venire".

Onestamente, questa dichiarazione è un po' misteriosa, non dice chiaramente cosa ci dobbiamo aspettare per PlayStation Now in futuro, ma, considerata la scarsità di informazioni in merito, tutto quello che emerge su questo tema ha la sua importanza. 

All'E3 di settimana prossima drizzeremo sicuramente le antenne e vi forniremo tutte le informazioni che riusciremo a ottenere sulle console di prossima generazione di Sony e Microsoft. Continuate a seguirci, vi aspettiamo.