Skip to main content

Nuovo Dell XPS 2-in-1 al Computex 2019

Dell XPS 13 2-in-1
Immagine: Dell

È vero, a fine 2018 il Dell XPS 13 2-in-1 ha ricevuto i nuovi processori Amber Lake, ma adesso è stata presentata una nuova versione di questo modello: ce n'era davvero bisogno. Il portatile 2 in 1 dell'azienda americana, del resto, non riceveva alcun sostanzioso aggiornamento a livello di caratteristiche dal 2017, anno di uscita del prodotto. Dell infatti, l'anno successivo, ha scelto di presentare la versione da 15 pollici di questo prodotto, il Dell XPS 15 2-in-1.

Si tratta di una novità assolutamente ben accetta, come dicevamo Dell è da molto tempo che non aggiornava il suo 2 in 1 di punta. L'annuncio è stato dato al Computex 2019, dove Dell ha colto l'occasione per presentare altri suoi prodotti tra cui una nuova gamma di portatili da gioco Alienware, più sottile e più potente. Per i puristi che ancora preferiscono i laptop tradizionali ai 2 in 1, segnaliamo che Dell ha anche presentato il nuovo Dell XPS 15, ma diremo di più su questo prodotto tra poco. 

Quando fu presentato per la prima volta, Dell XPS 13 2-in-1 colpì soprattutto per il suo formato ultra sottile e il bellissimo display InfinityEdge e, adesso, Dell migliora queste due caratteristiche, tra le più apprezzate dagli appassionati, oltre a presentare una nuova tastiera, un touchpad più ampio e garantire prestazioni migliori grazie a processori Intel a 10 nm.

Inoltre, Dell ha cercato di risolvere i difetti più frequenti segnalati dai consumatori; questo modello promette maggiore autonomia oltre ad avere "la fotocamera più piccola mai vista su un laptop" posizionata adesso sulla parte alta del display. 

Sfortunatamente, pare che Dell non includerà il pennino Premium Active Pen nella confezione, scegliendo ancora una volta di venderlo separatamente, ma, comunque, finora il Dell XPS 2-in-1 sembra un aggiornamento promettente del modello precedente. Si tratta di un'ottima notizia sia per chi ha già un Dell XPS e vuole comprare un modello più recente sia per chi cerca un nuovo portatile e sta valutando l'opzione 2 in 1.  

Dell XPS 13 2-in-1

Immagine: Dell

Dell XPS 2-in-1: caratteristiche

I difetti più comuni del precedente Dell XPS 2 in 1 erano l'autonomia non proprio eccelsa, le prestazioni non al top e, ovviamente, la strana posizione della webcam sulla parte inferiore del display. 

Con il modello presentato al Computex 2019, Dell ha cercato di affrontare questi problemi, visto che si parla di 16 ore di autonomia (però va detto che il modello precedente prometteva fino a 15 ore di autonomia e poi, in realtà, nei nostri test di visione di filmati in continuazione la batteria si è scaricata dopo nemmeno 7 ore). Inoltre Dell ha inserito una fotocamera molto piccola da 2,25 mm in modo da poterla piazzare in alto sul display.

Immagine 1 di 7

Immagine 2 di 7

Immagine 3 di 7

Immagine 4 di 7

Immagine 5 di 7

Immagine 6 di 7

Immagine 7 di 7

A questo va aggiunta la promessa di Dell di garantire prestazioni fino a due volte e mezzo superiori rispetto al precedente modello, con le scelte del processore che vanno da Intel Core i3 a 10 nm di decima generazione, fino al Core i7 di decima generazione. A livello di RAM si può raggiungere un massimo di 32 GB (la versione attuale si ferma a 16 GB). 

Anche il processore grafico è stato aggiornato e le opzioni possibili sono Intel UHD Graphis e Intel Iris Plus Graphics. 

Dell XPS 13 2-in-1

Immagine: Dell

A sostegno del miglioramento delle prestazioni troviamo una progettazione avanzata per quanto riguarda l'aspetto termico, in modo da poter mantenere un formato così piccolo pur mantenendo le temperature sotto controllo. Oltre a doppie ventole,  questo sistema di raffreddamento può contare su nuove prese d'aria, una camera di vapore e insolamento termico GORE. 

Dell conferma la scelta di mantenere i pregi del modello precedente e migliorarli ancora di più. Per esempio, il display InfintyEdge adesso ha un angolo di visione di 170 gradi e la risoluzione UltraSharp QHD+ è stata ulteriormente migliorata, consentendo un display 16:10 più largo del 7% rispetto al precedente rapporto d'aspetto da 16:9. Inoltre il nuovo schermo può contare sulla tecnologia EyeSafe per la riduzione della dannosa luce blu, pur mantentendo dei colori vivaci. 

A corredo di tutto ciò, troviamo un'ampia tastiera MagLev di seconda generazione con una corsa di 0,7 mm e un precision touchpad che è più grande del 19%. 

Sembrava impossibile ma, Dell è riuscita a ridurre ulteriormente le dimensioni del modello precedente già sottilissimo (8 - 13,7 mm) con una diminuzione dell'8% (7 -13). Resta da vedere l'impatto di questa riduzione sul sistema di dissipazione e sui componenti. 

La configurazione di partenza per il nuovo Dell XPS 2 in 1 ha un prezzo in dollari di 999, mentre, per quanto riguarda la data di uscita, Dell ha semplicemente detto "a breve". 

Immagine 1 di 3

Immagine 2 di 3

Immagine 3 di 3

Il nuovo Dell XPS 15 per il 2019

Per Dell, l'altro protagonista di questo Computex 2019 è stato il nuovo Dell XPS 15. Il top di gamma dell'azienda americana, che è presente nella nostra classifica dei migliori portatili è stato aggiornato nel 2018, ma sappiamo già che riceverà i processori di nona generazione Intel Coffee Lake Refresh e GPU Nvidia Turing.

Con questo annuncio da parte di Dell al Computex 2019, gli XPS 15 ricevono un bell'aggiornamento.

Come nel caso del 13 2-in1, anche per XPS 15 Dell ha scelto di partire dai pregi del modello precedente. Infatti troviamo lo stesso formato sottile e leggero (11-17 mm e un peso di 1, 81 Kg) e lo stesso display UltraSharp InfinityEdge touch. 

L'unica differenza, a livello di design, è che, mentre il modello del 2018 aveva cornici di 5,7 mm sia ai lati che sul lato superiore, la versione di quest'anno ha una cornice superiore di 7,08 mm per poter ospitare la fotocamera, in precedenza sulla parte bassa del display, un cambiamento sicuramente per il meglio. 

Anche l'autonomia è leggermente migliorata. Il modello 2018 garantiva fino a 20 ore 18 minuti, mentre la versione 2019 offre qualche minuto in più, arrivando a 20 ore e 30 minuti in confidurazione FHD.  

Inoltre, il nuovo Dell XPS 15 ha a bordo la nuova scheda di rete Killer AX1650 Wi-Fi radio, mentre la versione del 2018 aveva Killer 1535. Il nuovo portatile avrà quindi Wi-Fi 6 e una velocità di throughput fino a 2,4 Gbps.  

Per finire, vediamo gli aggiornamenti ai componenti interni. Il Dell XPS 15 2019 può contare su processori di nona generazione Intel Core a partire dai modelli i5 fino ad arrivare alle soluzioni i9, fino a 64 GB di RAM, un massimo di 2 TB di archiviazione di tipo SSD e scheda graficha Nvidia GeForce GTX 1650, prodotto usato per i portatili da gioco economici.  

Tutti questi miglioramenti sia in termini di specifiche che di caratteristiche dovrebbero essere sufficienti a convincere i possessori di Dell XPS che vogliano passare a un modello più aggiornato. 

Per quanto riguarda i prezzi si parte da 999 dollari per la versione base, prezzi italiani ancora non sono noti. A livello di disponibilità, ancora una volta si parla di un generico "a breve". Dell XPS 15 starts at $999 (about £785, A$1,442), and will be available for yet another vague release window of "coming soon."

Seguite le nostre notizie sul Computex 2019. Noi di TechRadar siamo presenti in prima persona a Taipei per darvi tutte le ultime notizie sul mondo dei computer e tenervi aggiornati sulle presentazioni di nuovi prodotti. In oltre arriveranno delle recensioni hands on su tanti nuovissimi prodotti come laptop, PC desktop, nuovi componenti e dimostrazioni di overclocking davvero al limite. Vi aspettiamo.