Skip to main content

North Face subisce un attacco hacker, sottratti i dati di 200.000 clienti

The North Face jacket
(Image credit: Shutterstock.com / Kamil Zajaczkowski)

Il marchio di abbigliamento The North Face è stato vittima di un attacco informatico, e sono stati rubati i dati di quasi 200.000 clienti. Lo ha fatto sapere la società stessa, specificando che gli account potenzialmente compromessi sono 194.905.

I clienti di The North Face che hanno un account sul sito, dunque, dovrebbero suito cambiare password. E va cambiata anche altrove, almeno per quelle persone che usano la stessa password su più di un sito. 

L'attacco risale allo scorso 11 agosto. Sembra invece che i dati delle carte i credito non siano stati rubati. 

The North Face sta contattando direttamente i clienti coinvolti, per informarli dell'accaduto e chiedere il cambio di password. 

A proposito del cambio password, pare che la tecnica in questo caso sia stata proprio quella di riciclare dati rubati altrove, e poi sfruttare quelli funzionanti per sottrarre altri dati. 

Si ripropone dunque il problema, enorme, di chi usa la stessa password su più di un sito. Anche perché spesso e volentieri si tratta di password semplici da indovinare. 

(opens in new tab)

La cosa migliore da fare è dotarsi si uno dei migliori password manager (opens in new tab). Questi programmi permettono di creare password complesse, e ci aiutano poi a usarle senza fare sforzi.

Basta ricordarsi una sola password per sbloccare il database. 

Fortunately, no payment details were stored on the website, so all credit and debit card data remained safe.

"We do not keep a copy of payment card details on thenorthface.com. We only retain a "token" linked to your payment card, and only our third-party payment card processor keeps payment card details," the company noted.

"The token cannot be used to initiate a purchase anywhere other than on thenorthface.com."

Affected user accounts and passwords have been reset, with users instructed to pick strong and unique new passwords that are not used on any other websites or platforms.

Via BleepingComputer (opens in new tab)

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di Techradar Italia. È da sempre ossessionato dai gadget e dagli oggetti tecnologici che cambiano la nostra vita quotidiana, e dai primi anni 2000 ha deciso di raccontarla. Oggi è un giornalista con anni di esperienza nel settore tecnologico, e ha ancora la voglia di trovare le chiavi di lettura giuste, per capire davvero in che modo la tecnologia può rendere migliore la nostra vita quotidiana.