Skip to main content

MacBook Pro 2019 16 pollici: uscita, specifiche, caratteristiche, notizie

MacBook Pro 2019
Image Credit: TechRadar

Il MacBook Pro 2019 ha migliorato il modello del 2019, ma l'azienda di Cupertino forse ha un altro nuovo notebook che arriverà prima che l'anno finisca (e ormai manca davvero poco). I due nuovi modelli di quest'anno, da 15 e 13 pollici, dopotutto offrono poche innovazioni rispetto agli anni precedenti. 

In effetti, però, per ora ci sono solo voci di corridoio. Nulla di confermato o ufficiale, ma si parla con insistenza di un MacBook Pro da 16 pollici, nel 2019. 

Sicuramente l'idea di un notebook Apple con lo schermo più grande è molto stimolante, dando per scontato che le dimensioni esterne del portatile non cambierebbero (o al massimo si potrebbero ridurre). Inoltre, pare che Apple si stia preparando ad abbandonare gli switch butterfly per le tastiere. Un dettaglio che ha causato parecchi grattacapi tanto all'azienda quanto soprattutto ai suoi clienti. 

A dirla tutta, avevamo pensato, o per meglio dire sperato di vedere il MacBook Pro da 16 pollici annunciato insieme all'iPhone 11, lo scorso 10 settembre. Ma così non è stato, quindi per ora continuiamo ad aspettare.  

Ad essere onesti, il MacBook Pro 2019 gode di un significativo aggiornamento hardware, con processori Intel di nona generazione ed SSD molto veloci. Inoltre Apple ha risolto i problemi con la tastiera butterlfy, almeno alcuni. Ancora meglio, oggi ci sono MacBook Pro da 15 pollici con processori Intel Core i9 a 8 core. 

Cosa significano questi miglioramenti per il MacBook da 16 pollici? Secondo recenti informazioni Apple sta lavorando a un vero cambiamento stilistico nel 2019, ma secondo altri Apple potrebbe rinviare il modello completamente nuovo al 2020 o al 2021.

Si sta avvicinando il Black Friday 2019. Seguite TechRadar per non perdervi gli sconti e le offerte più invitanti. 

Il MacBook da 16 pollici resta quindi un'ipotesi, una di quelle che non si possono escludere. Il famoso analista Ming-Chi Kuo ha fornito informazioni secondo cui il MacBook Pro da 16" arriverà con un "design tutto nuovo". Speriamo che ciò significhi una nuova tastiera, e sembra che le nostre siano speranze ben riposte. 

Se sta arrivando davvero un MacBook Pro 2019 da 16 pollici, ecco cosa speriamo di vederci. 

Dritti al punto

  • Che cos'è? Il primo MacBook Pro da 16 pollici
  • Quando esce? Forse nel tardo 2019
  • Quanto costerà? Pare intorno ai 3000 euro come prezzo di partenza

MacBook Pro 2019 16 pollici

Image Credit: Apple

MacBook Pro 2019 data di uscita

Finora si è parlato vagamente del 2019 per l'uscita di un possibile MacBook Pro da 16 pollici. Considerando che l'ultimo grande aggiornamento risale a luglio 2018, è un'ipotesi ragionevole; inoltre Apple ha da poco introdotto i processori Intel di 9 generazione, e aggiornato il MacBook Pro da 13 pollici, a luglio 2019. 

Sarebbe stato interessante vedere macOS Catalina in un MacBook 2019 da 16 pollici, ma il nuovo sistema operativo è stato pubblicato senza che vedessimo il nuovo notebook. 

I processori Intel Ice Lake a 10 nm ormai sono disponibili, e così MacOs Catalina. Ci sono quindi i due pezzi fondamentali di cui Apple avrebbe bisogno per far uscire un MacBook Pro 2019 da 16 pollici. Che però continua a farsi attendere. 

MacBook Pro 2019 16 pollici

Image Credit: TechRadar

MacBook Pro 2019 prezzo

I nuovi MacBook introdotti a luglio 2019, con Touch Bar, nuovi processori e tastiere migliori, ci dicono almeno qualcosa sulla direzione intrapresa dall'azienda. 

La parte peggiore dei nuovi MacBook 2019 è il prezzo: bisogna spendere cifre altissime se si vuole il massimo della RAM e l'unità SSD più grande. Oppure bisogna accontentarsi. 

Come ormai da (triste) abitudine, non è inoltre possibile aggiornare i MacBook dopo l'acquisto. Con il MacBook Pro da 13 pollici la maggior parte dei componenti sono saldati, quindi per qualsiasi intervento servirà la mano di un professionista e si perde la garanzia. Inoltre è quasi obbligatorio comprare un hub USB-C per collegare le periferiche, visto che ci sono solo una USB-C, Thunderbolt 3 e presa jack. 

È naturalmente difficile fare previsioni in questo ambito, ma molto probabilmente il prezzo resterà molto alto. Al momento il modello base, il MacBook Pro da 13 pollici, ha un prezzo di partenza pari a €1.549, con processore Intel Core i5 di ottava generazione, 8GB di RAM ed SSD da 128GB. Il dettaglio positivo è che si tratta dello stesso prezzo dell'anno scorso, sebbene si tratti del modello aggiornato. 

Quanto al modello da 15 pollici con Intel Core i9 di nona generazione, il prezzo di partenza è €3.299, e speriamo proprio che il prezzo non aumenti con un eventuale aggiornamento. 

Secondo un sito cinese il MacBook Pro da 16 pollici infatti avrà un prezzo base intorno ai 3.000 euro. Successivamente l'analista Ming Chi-Kuo ha parlato di miglioramenti alla tastiera, con un nuovo switch dal design a forbice. Sembra probabile, dunque, che il prezzo base potrebbe restare 3.299 euro. 

MacBook Pro 2019

Image Credit: Apple

MacBook Pro 2019, cosa vogliamo

Apple ha ricevuto molte critiche per i problemi con le tastiere, che si sono susseguiti dal 2016 al 2019. E poi ce ne sono stati altri con la Touch Bar e con le batterie, e la RAM saldata. Insomma, speriamo che l'azienda cambi direzione con i nuovi modelli del 2019, e offra si suoi fedeli clienti qualcosa che valga davvero la pena. Per ora, se non altro, lo scenario sembra promettente.

Più varietà di porte

Se Apple dovesse insistere sull'uso di una sola Thunderbolt 3, speriamo che almeno includa un adattatore o una docking station nella confezione, per avere Mini DisplayPort, USB-A e HDMI senza spese aggiuntive per un adattatore di terze parti. 

In ogni caso, crediamo che avere solo una Thunderbolt 3 sia scomodo. Il MacBook Pro è un notebook per professionisti che vogliono lavorare senza interruzioni. E per quanto la connessione Thunderbolt 3 sia efficiente, potente e versatile, molti di noi hanno accessori e periferiche non compatibili. Se Apple si aspetta da noi che usiamo un cavo e un adattatore, la cosa di certo non ci fa piacere. 

Inoltre, vorremmo tanto che tornasse la carica via MagSafe. L'incidente con il cavo può sempre capitare, ed era bello sapere che il computer non si sarebbe danneggiato. 

Apple ha introdotto l'ultimo MacBook Air con solo due porte Thunderbolt 3 e senza connettore MagSafe, però, e ci sembra quindi poco probabile che un nuovo MacBook Pro 2019 vada in una direzione diversa. Al momento speriamo tanto in un adattatore o una docking station inserita nella confezione. 

Touch Bar migliorata

La nuova Touch Bar è ormai presente su tutti i MacBook. Molti utenti se ne sono lamentati e preferirebbero farne a meno, ma è chiaro che Apple è determinata a conservarla. D'altra parte, però, Apple l'ha aggiunta senza alzare i prezzi, il che è una buona cosa. 

Si tratta di una tecnologia che se non altro è promettente, secondo noi. Per ora la compatibilità è limitata a pochi programmi e applicazioni, e ci piacerebbe che la lista fosse più lunga (ma non dipende solo da Apple, ovviamente). Inoltre, non sarebbe male se funzionasse sempre senza blocchi o anche con dita non perfettamente pulite.

MacBook Pro 2019 16 pollici

Image Credit: TechRadar

Almeno un'alternativa

La Touch Bar è interessante e promettente, ma non è un accessorio amato da tutti; e nemmeno qualcosa di cui tutti hanno bisogno. Non siamo tutti fotografi o creatori di video. Alcuni di noi usano il MacBook pro per attività più mondane, apprezzando l'interfaccia e la semplicità di utilizzo. Queste persone sono il "consumatore medio" che Apple sta cominciando a prendere in considerazione, e che non ha affatto bisogno della Touch Bar. In effetti, potrebbe persino essere un fastidio, e rappresentare qualcosa che alza il prezzo senza che ce ne sia davvero bisogno. 

Ci piacerebbe quindi vedere un MacBook senza Touch Bar, come opzione. Sarebbe fantastico se Apple introducesse almeno un modello senza Touch Bar e con un prezzo minore. 

Tastiera, schermo e audio migliori

Apple ha corretto e migliorato le tastiere, rendendole più affidabili e più silenziose. Ma non sono ancora al livello di ciò che vorremmo, o di ciò che Apple faceva in passato: la corsa è più breve rispetto alla maggior parte delle tastiere, e il rumore ancora troppo. L'ergonomia non è delle migliori. Non è che la detestiamo, ma sicuramente è una tastiera difficile da amare. Ci si può sempre abituare, ovviametne, ma preferiremmo senz'altro una tastiera migliore, sopratutto considerando il prezzo di questi notebook. Sarebbe fantastico se, semplicemente, Apple tornasse al design precedente a cui siamo affezionati, un'opzione che sembra almeno possibile.   

Passando al design, crediamo che i progettisti del MacBook Pro potrebbero prendere spinto dall'iPhone X, e cercare di eliminare le cornici. Va sprecato molto spazio prezioso, e uno schermo senza cornici significherebbe uno schermo più grande senza aumentare le dimensioni dell'intero computer. Per non parlare del fatto che l'aspetto del MacBook Pro 2019 da 16 pollici ne risulterebbe senz'altro più moderno. Inoltre un portatile capace di editare video in 4K dovrebbe avere uno schermo 4K, almeno opzionale, ma abbiamo sentito che Apple potrebbe scegliere uno schermo 3K. 

Infine, ci piacerebbe che Apple prendesse in considerazione altoparlanti migliori. Capiamo che si punti a un design più sottile, ma l'audio dei vecchi MacBook è notevolmente migliore rispetto a quello dei nuovi modelli. Con tutta la nuova tecnologia in gioco, dopotutto, non dovrebbe essere troppo difficile ottenere bassi migliori e un volume più alto. 

Nuovo processore Intel

Il MacBook Pro 2018 ha processori Intel Kaby Lake Refresh e Cofee Lake sul 13 pollici, e processori di 9 generazione sul 15 pollici. Purtroppo Intel non è ancora pronta con Whiskey Lake e Amber Lake, ma questo non dovrebbe tradursi in una perdita di prestazioni rilevanti. 

Al CES 2019 però il produttore di chip ha annunciato Ice Lake, i suoi primi processori a 10 nanometri progettati per i notebook. Questi sono disponibili, e speriamo che Apple abbia in programma di usarli per il MacBook Pro 2019 da 16 pollici. 

Se così fosse, ci piacerebbe che Apple mettesse in catalogo sia una versione con CPU Intel di 9° generazione sia una versione con processori di 10° generazione, e che aggiungesse almeno un 13 pollici con CPU Cofee Lake Refresh di nona generazione.