Skip to main content

Le CPU Ryzen 6000 non rientrano nei piani di AMD per il 2021

AMD Ryzen 7 5800X
(Image credit: Future)

All'inizio della scorsa settimana abbiamo sentito che, probabilmente, i processori AMD Ryzen 6000 basati sull'architettura Zen 3+ non usciranno nel 2021; diversi nuovi rumor, a conferma dei precedenti, affermano che AMD avrebbe deciso di accantonare le CPU Ryzen 6000 a favore dei presunti Ryzen 5000 XT.

La notizia arriva dal canale YouTube RedGamingTech e viene supportata da un buon numero di fonti, incluso il noto YouTuber Moore’s Law is Dead, che ha aggiunto altri dettagli sul suo account Twitter. 

Anche Wccftech si è unito al coro riportando il tweet di ExecutableFix:

See more

Stando al leaker le CPU Ryzen 6000 (nome in codice ‘Warhol’) basate sull'architettura Zen 3+ sono scomparse dalla roadmap di AMD per il 2021 e nessuno ne sta più parlando da tempo. Questo potrebbe significare che AMD ha deciso di lanciare i processori Ryzen 6000 nel 2022 come prima famiglia di chip Zen 4, e che l'architettura Zen 3+ potrebbe essere utilizzata per i suddetti Ryzen 5000 XT.

Cosi facendo l'azienda di Sunnyvale evirerebbe di lasciare i suoi clienti a mani vuote proponendo una nuova linea di processori per il 2021.

Solo APU?

Secondo Moore’s Law is Dead il progetto ‘Warhol’ potrebbe riguardare unicamente la nuova famiglia di APU AMD basate sulla versione avanzata dell'attuale architettura Zen 3 (non Zen 3+). A sostegno di questa ipotesi, lo YouTuber afferma che le sue fonti vicine a AMD negano ci sia in cantiere un refresh delle CPU Ryzen desktop con architettura Zen 3+.

Come avrete capito i rumor sui processori Zen 3+ sono leggermente discordanti, ma nel complesso sembrano escludere l'arrivo dei Ryzen 6000 (Zen 3+) entro il 2021, che potrebbero essere sostituiti dalla famiglia Ryzen 5000 XT. 

Sempre stando a quanto sostiene Moore’s Law is Dead, il progetto ‘Warhol’ potrebbe far riferimento a una nuova famiglia di APU, ma lo stesso YouTuber sembra poco convinto a riguardo. Come se non bastasse, nel tweet di ExectuableFix che potete leggere qui sopra si parla già delle APU AMD ‘Phoenix’ / Ryzen 7000 (Zen 4).