Skip to main content

iPhone 12, ecco come la ricarica wireless può migliorare

iPhone 11 Pro
iPhone 11 Pro (Image credit: TechRadar)

Se avete mai provato la ricarica wireless su iPhone (ma vale anche per i modelli Android) sapete che se il telefono non è posizionato correttamente, non si carica. Se non si fa attenzione, quindi, avrete solo posato lo smartphone invece di caricarlo. Il che potrebbe essere una seccatura. 

Ebbene, con l'iPhone 12 le cose potrebbero cambiare. Secondo il sito cinese ITHome, infatti, l'azienda sta pensando di introdurre un piccolo, nuovo dettaglio nel design che potrebbe fare la differenza. 

La soluzione, stando alle fonti, è un piccolo avvolgimento magnetico integrato nel sistema di ricarica. Se la base è compatibile, questo renderà possibile l'allineamento automatico. 

Anche Google sta lavorando a una soluzione, che potrebbe vedere la luce con Android 11.

Non è uno di quei dettagli che fanno gridare al miracolo, ma è piuttosto uno di quelli che, una volta che ce l'hai, ti fanno dire "ma come facevo a vivere senza". L'idea infatti è quella di posare il telefono come capita ed essere certi che si caricherà. La differenza rispetto a quanto accade oggi non potrebbe essere più grande. 

Il caricatore deve essere compatibile

Come accennato, questo ipotetico avvolgimento magnetico funzionerebbe solo con un caricatore compatibile. Quelli attualmente in commercio non lo sono, e questo potrebbe persino spingere Apple a creare una nuova linea di accessori dedicati. 

Con ogni probabilità, se tutto fosse confermato, il primo di questi accessori sarebbe il chiacchierato AirPower, un caricatore wireless marchiato Apple di cui si è parlato molto ma di cui non si è mai visto nulla di concreto, a parte qualche immagine promozionale. 

Siamo sicuri che Apple ci stia ancora lavorando, e la presentazione di iPhone 12 potrebbe in effetti essere l'occasione buona per vedere anche AirPower 2.0, con questo nuovo sistema di allineamento magnetico. 

L'iPhone 12 al momento è atteso per settembre 2019, ma come molti altri eventi del 2020, non si può escludere che Apple modifichi i propri piani a causa di covid-19.