Skip to main content

iPhone 12, altri ritardi all'orizzonte per mancanza di parti

iPhone 12 Pro
(Image credit: Apple)

Proprio prima dell'arrivo della stagione delle festività, la più redditizia per il settore del commercio, Apple sta riscontrando difficoltà nell'approvvigionamento dei chip di gestione dell'alimentazione per l'iPhone 12 e altri dispositivi.

Secondo quanto segnalato da Bloomberg, Apple sta affrontando la carenza di chip di alimentazione a causa delle limitazioni commerciali e di alcuni ostacoli alla supply chain provocati dalla pandemia, che sembra non volersi fermare.

L'azienda sta pianificando una strategia per limitare i danni, tuttavia non è ancora chiaro l'impatto che questa carenza avrà sui ricavi di Apple nella stagione dello shopping.

La segnalazione di Bloomberg non spiega infatti quale dei fornitori di chip di alimentazione per Apple stia affrontando questa situazione problematica.

In generale, la maggior parte dei fornitori di Apple tende a darle la priorità rispetto ad altre aziende.

Il 5G e le fotocamere richiedono molta potenza all'iPhone 12

I chip di alimentazione sono cruciali per la struttura degli iPhone 12. L'intera serie, composta da iPhone 12, iPhone 12 mini, iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max, dovrebbe essere molto esigente in termini energetici, principalmente a causa della connettività 5G e delle fotocamere.

"Taiwan Semiconductor Manufacturing Co., il produttore principale dei chip Apple, ha dichiarato a ottobre che gli smartphone 5G richiedono dal 30% al 40% di densità in più nei chip rispetto al 4G", secondo quanto riportato da Bloomberg.

"Durante una recente conference call con gli analisti", continua Bloomberg, "il CEO di Apple Tim Cook ha avvertito gli interlocutori dei limiti di fornitura per iPhone 12, Mac, iPad e alcuni modelli di Apple Watch. Tuttavia non ha citato nello specifico i chip di gestione dell'alimentazione."

Apple ha pianificato funzioni speciali per l'iPhone 12

Apple era consapevole del fatto che il nuovo iPhone avrebbe consumato molta energia, pertanto ha dovuto pianificare caratteristiche speciali per l'iPhone 12, sia in termini di hardware che di software.

Ad esempio, la "modalità dati intelligente" interviene sulla connettività cellulare, passando dalla rete 5G a quella LTE (più lenta ma meno onerosa dal punto di vista dei consumi energetici) a seconda della velocità di rete e dall'utilizzo del dispositivo.

Non dimentichiamo che la scheda madre dell'iPhone include l'Apple A14 Bionic SoC insieme a memoria Micron, storage flash Samsung, un ricetrasmettitore 5G e LTE Qualcoom, il chip U1 di Apple, un controller per la gestione dell'alimentazione e un amplificatore di potenza Avago, nonché un duplexer integrato.

L'iPhone 12 di Apple è dotato di un display Super Retina OLED (828 x 1792) XDR da 6,1 pollici, con doppia fotocamera posteriore in grado di registrare in 4K/60 fps. È equipaggiato anche di una grandangolare da 12 MP con apertura f/1.6 e una ultra-grandangolare con apertura f/2.4 e campo visivo di 120°. La fotocamera, inoltre, include la tecnologia Smart HDR 3 e il supporto della modalità notturna.

All'interno, lo smartphone è equipaggiato con un chip a sei core A14 Bionic, mentre il sistema operativo di riferimento è iOS 14. Il sistema supporta la ricarica wireless e quella rapida. Inoltre, la connettività è gestita tramite la tecnologia 5G sub-6 GHz.

Non sappiamo ancora se altri dispositivi Apple saranno interessati dagli stessi problemi di produzione.