iPhone 11: quello che abbiamo intuito da iOS 13

null
Image Credit: Apple

Durante il Keynote della WWDC 2019 Apple ha presentato iOS 13, il nuovo software che è in arrivo per gli iPhone a fine 2019. Sappiamo che iOS 13 sarà disponibile per gli iPhone già esistenti, ma ci aspettiamo di vederlo in azione anche su iPhone 11.

Apple non ha ancora confermato alcun dettaglio riguardo il prossimo iPhone, neanche la sua esistenza. L'azienda di Cupertino, con sede in California, gestisce le nuove uscite con la precisione di un orologio, quindi ci aspettiamo che la serie iPhone 11 esca a settembre.

Con un nuovo iPhone (o serie di iPhone) in arrivo, possiamo utilizzare le informazioni annunciate durante la presentazione di iOS 13 per alcune ipotesi si cosa possiamo aspettarci da Apple a settembre.

Fotocamera frontale migliorata

Ci sono due funzioni di iOS 13 che interessano la fotocamera frontale: un'estensione delle opzioni Memoji, con nuovi spazi d'azione e l'aggiunta di nuovi tagli di capelli, accessori e vestiti, e una modalità ritratto migliorata che vi permetterà di cambiare l'intensità della luce nei vostri selfie.

iPhone XS Max. Image credit: TechRadar

iPhone XS Max. Image credit: TechRadar

L'iPhone XS ha una fotocamera frontale da 7 MP con sensore ToF 3D, non tra le migliori sul mercato. I rivali Android offrono fotocamere più potenti, come la fotocamera frontale da 32 MP dell'Honor 20 Pro.

Se Apple dovesse ottimizzare la fotocamera di iPhone 11, potremmo vedere un miglioramento della fotocamera frontale, con più risoluzione, un sensore più grande e forse anche una seconda fotocamera per scattare foto in modalità Ritratto ancora più impressionanti.

Durata della batteria migliore senza un aumento di dimensioni

Gli iPhone Apple non sono famosi per la durata della batteria, ma molti miglioramenti di iOS 13 potrebbero migliorarla notevolmente, il che renderebbe superfluo scegliere una batteria dalla portata maggiore per iPhone 11.

Si tratta del primo grande miglioramento delle performance di Apple, ed è pensato per ritardare l'usura della batteria il più a lungo possibile.

Questo significa che le prestazioni della batteria di iPhone rimarrebbero migliori più a lungo, aumentando anche la vita del dispositivo stesso.

Il Dark Mode su iOS 13. Image credit: Apple

Il Dark Mode su iOS 13. Image credit: Apple

Il Dark Mode è una delle aggiunte più importanti a iOS 13, e cambia i colori dell'interfaccia da bianco e grigio a nero e grigio scuro, il che potrebbe ridurre l'energia consumata dallo schermo. Infatti gli schermi OLED 'spegnerebbero' semplicemente i pixel per creare il nero, e il dispositivo non avrebbe bisogno di impiegare tanta energia con sfondi maggiormente neri.

Insomma, ci aspettiamo che la durata della batteria di iPhone 11 sia considerevolmente migliore, e che il dispositivo riesca magari a resistere a una giornata intera di uso intenso. Potrebbe essere un miglioramento talmente buono che Apple potrebbe scegliere di non impiegare una batteria dalla portata maggiore.

L'iPhone 11R potrebbe avere un display OLED

Una delle differenze maggiori tra l'iPhone XR, l'ultimo modello più economico, e l'iPhone XS, è che ha un display Liquid Retina al posto di un OLED.

Ci sono poche differenze tra i due, e la più significativa è la riproduzione del nero. Per creare il nero, i display Liquid Retina mostrano tutti i colori contemporaneamente, al posto di spegnere i pixel come i display OLED, quindi i neri risultano più luminosi, colorati e sostanzialmente meno neri.

iPhone XR. Image credit: TechRadar

iPhone XR. Image credit: TechRadar

Nel caso vogliate utilizzare il Dark Mode di iOS 13 su un iPhone XR, non risparmierete batteria come con un iPhone XS, anzi, la consumerete più velocemente. Non è proprio l'ideale, specialmente per uno smartphone creato per essere un'alternativa più economica e durevole.

Apple potrebbe invece migliorare le specifiche del display del suo dispositivo più economico, e dare all'iPhone 11R (se si chiamerà così) un display OLED, per ottenere il massimo da iOS 13.

Una versione più comoda di Siri

Se volete attivare Siri su un nuovo iPhone, è necessario tenere premuto il pulsante d'accensione. Per alcuni non è un problema, ma non è molto comodo nel caso dobbiate spostare la mano per raggiungerlo.

A confronto, molti dispositivi Android hanno alternative diverse e molto migliori, come la funzione Active Edge del Google Pixel 3 e 3 XL, per i quali è sufficiente stringere il telefono per attivare Google Assistant.

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

Una delle caratteristiche di iOS 13 è la versione nuova e migliorata di Siri, dotato di una voce molto più naturale che non vi farà sentire come se steste parlando con un assistente robot, ma è un miglioramento inutile se l'attivazione di Siri continua a essere difficoltosa.

Se Apple rendesse l'attivazione di Siri più semplice, sicuramente lo useremmo di più per le nostre necessità quotidiane.

Non sembra che iOS 13 abbia in serbo qualcosa, ma è un cambiamento che speriamo di vedere comunque su iPhone 11. Apple deve davvero trovare una soluzione a questo problema se vuole restare competitiva.

Un chipset ottimizzato per il gaming 

Con iOS 13 le performance saranno ottimizzate e gli iPhone saranno più veloci e fluidi, e di solito questo è un compito del chipset.

Ci aspettiamo di vedere un processore A13 Bionic sul nuovo iPhone 11. Non ci sono ancora notizie a riguardo, ma ogni nuovo iPhone ha un nuovo chipset. L'anno scorso è stato il turno di A12 Bionic, quindi è abbastanza chiaro che ci sarà un nuovo processore all'interno dell'iPhone 11.

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

Ma se il compito principale di questo chipset non sarà l'ottimizzazione delle performance (a differenza dei precedenti A Bionic), perchè sarà iOS 13 a fare la maggior parte del lavoro, in cosa sarà ottimizzato?

La risposta si potrebbe trovare in una notizia in cui si dice che iOS 13 sarà compatibile con i controller di PlayStation 4 e Xbox One S, permettendovi di utilizzare Apple Arcade sul vostro iPhone.

Sembra quindi che l'iPhone 11 sarà un ottimo smartphone per i gamer. Potremmo quindi vedere un processore A13 Bionic ottimizzato per il gaming, con grafiche di alta qualità e una frequenza di aggiornamento più veloce senza che la batteria si consumi troppo velocemente durante le sessioni di gioco.

Sapremo tutte le novità di iPhone 11 più avanti quest'anno, dato che Apple generalmente tiene l'evento di presentazione a settembre, quindi continuate a seguirci per tutte le ultime notizie su Apple dal team di TechRadar.