Skip to main content

Intel monopolizza il nodo a 3nm di TSMC tagliando fuori AMD e Apple

Intel i9-11900K Processor Shown Back and Front
(Image credit: Intel)

Intel ha fatto lo sgambetto alle sue dirette rivali acquistando la maggior parte del nodo produttivo a 3nm di TSMC, dal quale usciranno una nuova GPU e tre chip destinati ai server previsti entro la fine del prossimo anno. Questa mossa potrebbe avere l'effetto di ridurre la produzione dei chip next-gen AMD e Apple in programma per il 2022. 

Stando a quanto riporta Wccftech, il nodo produttivo a 3nm dovrebbe iniziare a sfornare chip nel Q2 2022, mentre l'inizio della produzione di massa è previsto per la metà del 2022. La capacità produttiva dovrebbe raggiungere le 4,000 unità il prossimo maggio e crescere fino a 10,000 unità/mese entro l'estate.

Intel, a differenza di AMD e Apple, dispone di un impianto che utilizza per la produzione di buona parte dei suoi chip, anche se negli ultimi anni ha faticato a rispettare gli obiettivi della tabella di marcia. I prodotti che verranno fuori dal nodo produttivo a 3nm non sono destinati al mercato consumer, quindi le due linee dovrebbero rimanere separate; tra questi troviamo le CPU Raptor Lake, previste per la seconda metà del 2022.

I report indicano che i primi prodotti a 3nm consisteranno in una GPU e tre nuovi processori destinati ai server che, molto probabilmente, andranno a costituire la nuova generazione di CPU Xeon per i data center.


Analisi: le schede video Intel Iris Xe stanno finalmente per arrivare?

Non sappiamo ancora molto sulla GPU Intel che verrà prodotta da TSMC con il nodo a 3nm, ma non possiamo escludere che si tratti dell'attesissima scheda video XE basata sul processore grafico Iris dell'azienda. 

Si parla di GPU Intel Iris Xe da tempo immemore, ma non se ne sono ancora viste in giro, fatta eccezione per dei prototipi e alcune unità di prova. Del resto, se Intel ha deciso di investire seriamente nel settore GPU accaparrandosi buona parte del nodo produttivo a 3nm di TSMC, l'attesa potrebbe terminare a breve.

Certo, nessuno si aspetta che le GPU Iris XE riescano a strappare il mercato delle schede video conteso da AMD e Nvidia già dai primi modelli, ma il fatto che un terzo attore si aggiunga alla competizione non può far altro che aumentare gli sforzi di ciascuna azienda a totale beneficio dei consumatori.