Skip to main content

GeForce RTX 3080 Ti, il prezzo potrebbe scoraggiare anche i miner di criptovalute

Nvidia GeForce RTX 3080
(Image credit: Future)

La GeForce RTX 3080 Ti è già apparsa varie volte sui social prima dell'annuncio ufficiale, che al momento è previsto per il 31 maggio, con lancio il 2 giugno.

Il prezzo consigliato dovrebbe attestarsi a poco meno di 1000 euro, sebbene in alcuni leak precedenti avessimo riscontrato la possibilità di un prezzo di listino "gonfiato" ancora prima dell'arrivo sugli scaffali. L'utente di Twitter I_leak_VN, inoltre, ha rafforzato tali preoccupazioni pubblicando un listino prezzi estremamente costoso di un non meglio specificato rivenditore vietnamita.

See more

Come sempre, non possiamo né confermare né smentire queste affermazioni. Tuttavia, se le indiscrezioni si rivelassero fondate, il prezzo della Nvidia RTX 3080 Ti potrebbe essere salatissimo in alcune aree del mondo.

Ad esempio, convertendo la valuta vietnamita, la MSI GeForce RTX 3080 Ti SUPRIM X costerebbe poco più di 2.600€, seguita dalla MSI Gaming X Trio con un costo che si aggirerebbe intorno ai 2.500€ e poi dalla entry-level MSI Ventus 3X OC, con un prezzo di circa 2400€.

In una news precedente vi avevamo raccontato di un rivenditore locale di Abu Dhabi che aveva già reso disponibile all'acquisto la versione MSI Suprim X della GPU, a un prezzo di circa 2.900€, dunque le affermazioni sui prezzi che abbiamo riscontrato non sono dei casi isolati.

See more

Prezzi salatissimi

Considerato che la RTX 3080 Ti dovrebbe colmare il divario fra la RTX 3080 e la RTX 3090 (offrendo prestazioni simili alla 3090 con un costo più contenuto), i prezzi che stiamo osservando renderebbero comunque la nuova flasghip Nvidia inaccessibile alla maggior parte dell'utenza.

Ciò significa anche che i miner di criptovalute potrebbero essere fra le persone scoraggiate dall'acquisto degli stock disponibili, soprattutto poiché sia la RTX 3080 Ti che la RTX 3070 dovrebbero subire un nuova limitazione dell'hash rate da parte di Nvidia. La GeForce RTX 3090 non è stata molto richiesta dai miner a causa del prezzo di listino che la rende un investimento inefficiente dal punto di vista del mining.

Dato che stiamo comunque parlando di indiscrezioni, ribadiamo di prendere tutti questi dati con il giusto scetticismo. Non avremo un quadro preciso della situazione fino all'arrivo ufficiale della GPU presso i vari store e all'annuncio da parte di Nvidia in relazione ai prezzi consigliati.

Nel frattempo, abbiamo contattato Nvidia per un commento.

Fonte WCCFTech