Skip to main content

Fortnite ottiene il supporto per le DirectX12 per funzionare meglio su alcuni PC: il Ray Tracing sarà il prossimo?

(Image credit: Epic Games)

Fortnite riceverà presto il supporto delle DirectX 12, garantendo inizialmente vantaggi in termini di prestazioni (in alcuni scenari), e c'è anche la possibilità che il ray tracing venga introdotto più avanti.

Epic Games ha annunciato che il supporto per DX12 è in arrivo con la patch v11.20, che probabilmente verrà fornita tra breve, dato che AMD ha già menzionato il supporto DX12 per Fortnite nella sua ultima (e appena rilasciata) versione del driver per le schede video della famiglia Radeon (v19.11.3).

Come osserva Epic: “Utilizzando DX12, i giocatori PC con GPU di fascia alta possono sperimentare un frame rate più elevato e più stabile. Questo perché DX12 offre migliori prestazioni della CPU e consente la distribuzione di processi di rendering su più core. "

Quindi, in termini semplici, il gioco sarà meno impegnativo per la CPU, il che dovrebbe essere un grande vantaggio per coloro il cui processore viaggia sempre al massimo, soprattutto su un singolo core, mentre esegue Fortnite. Questo dovrebbe appunto aiutare quelli con una CPU più vecchia (o meno potente - o entrambe le cose) che lottano con un frame rate scarso e fenomeni di stuttering, poiché il gioco funzionerà effettivamente meglio e probabilmente si alzerà il framerate minimo, in modo da diminuire quella fastidiosa scattosità che appare di tanto in tanto.

Naturalmente, se si desidera utilizzare DX12, il processore e la GPU dovranno supportarlo - nel caso di quest'ultimo, tutte le schede grafiche relativamente moderne dovrebbero (da GeForce serie 900 in poi nel caso delle GPU Nvidia).

Inoltre, sarà necessario eseguire Windows 10 (anche se Microsoft ha lavorato per aiutare il porting di alcuni giochi DX12 su Windows 7 - detto questo, chiunque abbia questo sistema operativo deve ricordare che la sua fine vita è imminente, con tutti i pericoli di sicurezza che ciò potrebbe comportare). 

E il Ray Tracing?

Epic osserva inoltre che: "In futuro, prevediamo di aggiungere funzionalità a Fortnite rese possibili da DX12".

Quindi ciò potrebbe significare che nuovi effetti visivi sono in arrivo per coloro che potrebbero volerli usare - e aumenta anche la possibilità che Fortnite ottenga il ray tracing (tramite il DXR di Microsoft, come parte del DX12). Certo, se Minecraft può farlo ...

La compagnia nota inoltre: "Consentire ai giocatori di optare per DX12 prima che queste funzioni vengano aggiunte ci fornirà preziose informazioni sui nostri sforzi nell’ambito dello sviluppo e ci aiuterà ad eliminare eventuali bug".

In altre parole, l'opzione DX12 nella sua incarnazione iniziale sarà quella di testarlo - e ci auguriamo di aiutare con i problemi di prestazioni come sopra menzionato - prima dell'introduzione di qualsiasi effetto di miglioramento della grafica, come potrebbe essere appunto il Ray Tracing.

Quindi sarà possibile riscontrare problemi attivando la nuova funzionalità DX12, quando la patch sarà resa disponibile.

Speriamo che tali bug vengano risolti in breve tempo, tuttavia, molti giocatori di PC dovrebbero vedere alcuni buoni miglioramenti delle prestazioni a seconda della loro configurazione.

Via Wccftech