Skip to main content

Edge basato su Chromium migliora la privacy grazie alla prevenzione del tracciamento

Microsoft Edge
Immagine: Microsoft
(Image credit: Microsoft)

Edge basato su Chromium  ora ha una funzione per la prevenzione del tracciamento, quindi tutti quelli che stanno testando il browser rinnovato di Microsoft possono darci un'occhiata.

La prevenzione del tracciamento è finalmente disponibile per i tester di Edge nel canale Canary, ovvero la prima versione di anteprima del browser, in particolare la build 77.0.203.0 rilasciata ieri.

Qual È la sua funzione? Come suggerisce il nome, significa che la vostra attività sul Web non possono essere monitorati e, più specificamente, che non verrete tracciati da siti Web o servizi che non visitate attivamente.

I tracker di terze parti possono creare un'immagine notevolmente dettagliata delle vostre preferenze in base ai siti Web visitati, e questo accade più spesso di quanto possiate immaginare durante la navigazione sul Web.

Microsoft spiega: "Ogni volta che viene visitato un sito Web, i tracker di altri siti possono salvare le informazioni nel browser utilizzando i cookie e altri meccanismi di archiviazione. Queste informazioni possono includere i siti visitati e i contenuti che vi interessano, creando un profilo digitale al quale le società possono accedere per offrire contenuti personalizzati su altri siti."

L'argomentazione secondo usata dalle agenzie pubblicitarie è che senza tracciamento, gli annunci pubblicitari ci sarebbero ancora (a meno che non venga usata un'estensione per bloccarli), ma sarebbero meno rilevanti. Potrebbero anche sorgere dei problemi durante la navigazione di alcuni siti se viene utilizzato un blocco dei tracker troppo rigoroso.

Edge basato su Chromium offre tre diversi livelli di protezione dal tracciamento. La protezione di livello base blocca i tracker dannosi, ma consente a tutti gli altri di funzionare, così i vostri annunci web resteranno personalizzati (e le vostre preferenze monitorate, ovviamente).

L'impostazione consigliata è 'Balanced', blocca il materiale dannoso e anche alcuni tracker di terze parti. Attivando la protezione "Strict" quasi tutti i tracker di terze parti verranno bloccati, ma come abbiamo già detto, questo potrebbe interferire e, eventualmente, rendere inutilizzabili alcuni siti web.

Come abilitare la prevenzione del tracciamento?

Per ulteriori dettagli su come funziona la prevenzione del tracciamento in Edge basato su Chromium, leggetevi il post sul blog di Microsoft.

Visto che la prevenzione del rilevamento è in una fase di test, sarà necessario abilitarla manualmente. Per farlo, è sufficiente andare nella barra degli indirizzi del browser e inserire quanto segue:

edge://flags/#edge-tracking-prevention

Questo aprirà una pagina delle impostazioni in cui è possibile abilitare la prevenzione del tracciamento nel menu a tendina. Dopo di che fate clic su "Riavvia ora" per chiudere e riaprire il browser, in modo da salvare le modifiche.

In questo modo la prevenzione del tracciamento sarà attiva e potrete scegliere il livello di protezione nelle impostazioni sulla privacy di Edge (edge://settings/privacy).

A causa di un problema non specificato, gli utenti Mac non hanno ancora accesso a questa funzione, sebbene Microsoft ci abbia assicurato che la prevenzione del tracciamento sarà disponibile per macOS dalla la prossima build che arriverà nel canale Canary.