Skip to main content

DJI Air 2S vs Mavic Air 2: 7 differenze a confronto

DJI Air 2S vs Mavic Air 2
(Image credit: DJI)

DJI Mavic Air 2 è in cima alla nostra lista dei migliori droni del 2021, anche se è arrivato esattamente un anno fa. Ma ora c'è anche DJI Air 2S: minaccerà il trono del fratello maggiore?

I due droni hanno molto in comune, tuttavia Air 2S ha un grosso vantaggio, ovvero una nuova fotocamera con sensore da 1 pollice e ottime funzionalità video, insieme ad altri piccoli bonus come una migliore connettività e una nuova funzione di zoom.

D'altro canto DJI Mavic Air 2 (ancora in vendita) è molto più economico del nuovo modello e resta valido in alcuni aspetti, come autonomia e peso. 

Dunque scegliere tra i due potrebbe essere difficile. Per aiutarvi, abbiamo realizzato un confronto fra questi droni in sette aree principali, in base ai nostri test completi. Alla fine, potrete scoprire chi vincerà la sfida "DJI Air 2S vs Mavic Air 2".

1. DJI Air 2S vs Mavic Air 2: sensore fotografico

La differenza principale fra DJI Air 2S e Mavic Air 2 riguarda i sensori. Mentre Air 2 monta un sensore da mezzo pollice, Air 2S ne offre uno grande il doppio. Di conseguenza, il nuovo drone garantisce una migliora cattura della luce, che non abbiamo potuto fare a meno di notare nei test.

Sebbene i video di Mavic Air 2 restino impressionati considerando il suo formato, Air 2S rappresenta un vero passo avanti sia per i video che per le foto. Infatti, tiene testa anche al modello di fascia superiore Mavic 2 Pro, anch'esso dotato di un sensore da 1 pollice.

DJI Air 2S

(Image credit: DJI)

Il nuovo sensore e la pipeline di elaborazione immagini di Air 2S offrono anche altri vantaggi. Può girare video in 5,4 K/30p o 4K/60p, dunque con risoluzioni e framerate superiori rispetto a Mavic Air 2 (4K/30p). 

Vale la pena sottolineare che Air 2S effettua un leggero taglio (crop) quando si gira in 4K/60p, ciononostante il bitrate massimo supera quello del predecessore (150 Mbps contro 120 Mbps). 

Un aspetto ancora più importante per chi si focalizza sulla gradazione dei colori nei video, Air 2S può girare anche nei formati HLG o D-Log a 10 bit, superando gli 8 bit del fratello maggiore.

DJI Air 2S

Air 2S offre una lunghezza focale di 22 mm leggermente superiore a Mavic Air 2 (24 mm), dunque potrete realizzare scatti più ampi. (Image credit: Future)

Parlando di immagini statiche, Air 2S ha una risoluzoine di 20 MP, rispetto ai 48 MP di Mavic Air 2. Tuttavia la modalità 48 MP di quest'ultimo non ci ha impressionato, dato che genera file raw e JPEG meno efficaci degli scatti a 12 MP, a causa di colori slavati e desaturati. 

In generale, le prestazioni complessive di Mavic Air 2 sono più che sufficienti per gli hobbisti, ma Air 2S e il suo nuovo sensore definiscono un nuovo confine fra appassionati e professionisti.

2. DJI Air 2S vs Mavic Air 2: design e gestione degli ostacoli

I due droni presentano design pressoché identici, con scocche ripiegabili dal peso molto simile (Air 2S pesa 25 gr in più), e ciò vale anche per le dimensioni (Mavic Air 2 ha 4 mm in più in lunghezza).

Tuttavia, una piccola differenza sta nel fatto che Air 2S monta un paio di sensori in più per la gestione degli ostacoli sulla parte superiore. Questi si uniscono ai sensori già presenti su Mavic Air 2, sui lati anteriore, posteriore e sulla "pancia" del drone.

DJI Air 2S

(Image credit: DJI)

In sostanza, le differenze non sono così marcate, a meno che non facciate molto affidamento alla funzione APAS (Advanced Pilot Assistance System) che consente di arrestare o far volare il drone intorno agli oggetti in modo automatico.

Nonostante il numero di sensori e il sistema di volo automatizzato intelligente, i droni DJI vanno meglio quando il percorso di volo resta libero. Se siete soliti girare video e scattare foto in queste condizioni, le differenze fra Air 2S e Mavic Air 2 restano trascurabili.  

3. DJI Air 2S vs Mavic Air 2: modalità di ripresa. Air 2S offre MasterShots

Air 2S e Mavic Air 2 offrono entrambi delle modalità di volo automatizzato. La differenza principale fra i due modelli consiste nel fatto che Air 2S offre modalità aggiornate, inclusi i sistemi ActiveTrack 4.0 e Advanced Pilot Assistance System (APAS) 4.0, aggiungendo la nuova funzione MasterShots.

MasterShots è una nuova e utile modalità pensata per i principianti. Una volta scelto il soggetto su cui concentrarvi, il drone registra automaticamente un video su uno di tre percorsi preimpostati, editando automaticamente il filmato con colonne sonore e sottotitoli, se occorre.

In breve, si tratta della risposta di DJI alla funzione QuikStories offerta da GoPro, e abbiamo riscontrato più di una similitudine. Sebbene si tratti di un ottimo modo per girare velocemente video dall'aspetto professionale, vi troverete quasi subito a voler passare ai più utili controlli manuali o alla funzione QuickShots.

Considerato che Mavic Air 2 offre già le modalità FocusTrack di Air 2S, riteniamo che queste differenze, da sole, non giustifichino il passaggio al modello più recente. La differenza principale fra i due droni restano i sensori.

4. DJI Air 2S vs Mavic Air 2: portata e trasmissione. Air 2S è un passo avanti

DJI Air 2S supera Mavic Air 2 sia in termini di portata che di stabilità della connessione al controller, grazie al nuovo sistema DJI Ocusync 3.0.

Il sistema di trasmissione influisce su diversi aspetti, come la portata massima di volo, la risoluzione del feed video inviato allo smartphone, la velocità di download dei video dal drone e la stabilità complessiva del segnale.

DJI Air 2S

A parte la connettività Ocusync 3.0 sul controller di Air 2S (a sinistra), i pad sono praticamente identici. (Image credit: DJI)

Mavic Air 2 sfrutta Ocusync 2.0 ma non possiamo lamentarci del sistema, a parte occasionali problemi sul feed video durante il volo. Tuttavia, Ocusync 3.0 rappresenta un passo avanti, aumentando la portata massima da 6 a 8 km e migliorando leggermente l'affidabilità della connessione, in particolare durante il volo in perpendicolare rispetto alla posizione del controller.    

Ancora una volta, non è un cambiamento radicale rispetto a Mavic Air 2, ma senz'altro uno dei fattori che potrebbe convincervi a passare al modello nuovo. L'arrivo di Ocusync 3.0 su Air 2S potrebbe rendere possibile (anche se improbabile) la compatibilità con DJI Goggles V2.0 per il volo in prima persona (FPV).

Purtroppo, sebbene DJI abbia dichiarato che ciò sia teoricamente possibile, ha anche aggiunto che non ci sono piani precisi da questo punto di vista, dunque non contateci troppo.

5. DJI Air 2S vs Mavic Air 2: autonomia. Mavic Air 2 resta in leggero vantaggio

Considerata la nuova fotocamera installata su DJI Air 2S, un maggior numero di sensori e un corpo leggermente più pesante di Mavic Air 2, potreste aspettarvi un'autonomia molto inferiore, considerato che entrambi i droni usano lo stesso tipo di batteria.

Ma nell'uso effettivo non sussistono grandi differenze. I tempi di volo dichiarati per i droni ammontano a 31 minuti per Air 2S e 34 minuti Mavic Air 2. Nei test, abbiamo riscontrato che Air 2S (come Mavic Air  2) in realtà garantisce circa 20 minuti di volo effettivo, un dato in linea con i droni di questa categoria.

DJI Air 2S

(Image credit: DJI)

Il motivo dietro ai dieci minuti di differenza rispetto ai dati ufficiali è dato dal fattore vento. Inoltre, la funzione di ritorno automatico dei droni si attiva quando la batteria arriva al 25%.

Per questo motivo, consigliamo sempre di scegliere i pacchetti "Fly More" di DJI se rientrano nel budget, dato che includono due batterie di riserva per farvi volare di più.

6. DJI Air 2S vs Mavic Air 2: zoom. Air 2S ha un extra molto utile

Sebbene nessuno dei due droni offra lo zoom ottico come DJI Mavic 2 Zoom, Air 2S sfrutta la risoluzione di 5,4K per fornire un'ottima funzione di zoom digitale, totalmente assente su Mavic Air 2.

Di norma, non consigliamo mai l'uso dello zoom digitale, dato che tende a ridurre la qualità dell'immagine tramite ritaglio. Ma considerato che la nuova fotocamera di Air 2S ha una risoluzione molto elevata, c'è abbastanza margine per offrire vari livelli di zoom a risoluzioni diverse.

In teoria, lo zoom arriva fino a 8x quando si girano video a 1080/30p o 4x in modalità 4K/30p. In pratica, non vi consigliamo di andare oltre 2x, tuttavia la funzione resta utile per ingrandire certi soggetti in caso di condizioni avverse o quando le normative locali in materia di droni pongono delle restrizioni in termini di distanza.

Gli obiettivi grandangolari presenti sulla maggior parte dei droni sono sempre un'arma a doppio taglio: vi consentono di riprendere un'intera scena, ma è difficilissimo focalizzarsi su specifici soggetti. Riteniamo che la funzione di zoom di Air 2S sia un vantaggio interessante rispetto a Mavic Air 2, da tenere in conto in base all'uso che ne farete.

Però va chiarito che lo zoom non è disponibile nei video a 10 bit, nei video in slo-mo a 120 fps o nelle foto, pertanto la versatilità non è proprio quella che speravamo.

7. DJI Air 2S vs Mavic Air 2: prezzo:.Air 2S giustifica il cartellino salato

Forse il fattore più importante per la maggior parte delle persone che vogliono acquistare un drone è il prezzo: dunque qual è il paragone fra questi due modelli mid-range?

Purtroppo, DJI Mavic Air 2 mantiene ancora il prezzo di lancio, nonostante l'arrivo del modello più recente. A dirla tutta, ha solo un anno di vita, pertanto non possiamo ancora considerarlo un modello vecchio, e pensiamo che abbia ancora tanto da offrire considerate le sue prestazioni.

Ma se pensiamo a Air 2S e al nuovo sensore da 1 pollice, ai video a 18 bit, alla nuova funzione di zoom e alla connettività Ocusync 3.0, secondo noi il prezzo maggiore rispetto a Mavic Air 2 è più che giustificato. 

DJI Air 2S vs Mavic Air 2: prezzi
Combo standardCombo Fly More
DJI Air 2S999€1.309€
DJI Mavic Air 2849€1.049€

L'aspetto più allettante del prezzo di DJI Mavic Air 2 è rappresentato dal pacchetto Fly More. Considerato che consigliamo sempre di acquistare questa combo (che include due batterie extra, una custodia e molto altro), non ci stupisce il fatto che molti potrebbero essere tentati dall'offerta.

Il pacchetto equivalente per Air 2S, al contempo, si avvicina molto al prezzo di DJI Mavic 2 Pro. Tuttavia, non ci sembra un grosso problema, tanto che uno dei nostri redattori ha deciso di vendere il suo Mavic 2 Pro per prendere un Air 2S.

In breve, le dimensioni, la fotocamera e le funzionalità di DJI Air 2S lo rendono il miglior drone che abbiamo testato per la sua versatilità e, sebbene un eventuale calo di prezzo potrebbe rendere molto sensato l'acquisto di Mavic Air 2 più avanti nel corso dell'anno, al momento il nuovo modello DJI dovrebbe restare la prima scelta per chi si avvicina ora al mondo dei droni.

  • Divertitevi anche con una delle migliori action cam del 2021
Mark Wilson

Mark is the Cameras Editor at TechRadar. Having worked in tech journalism for a ludicrous 17 years, Mark is now attempting to break the world record for the number of camera bags hoarded by one person. He was previously Cameras Editor at Trusted Reviews, Acting editor on Stuff.tv, as well as Features editor and Reviews editor on Stuff magazine. As a freelancer, he's contributed to titles including The Sunday Times, FourFourTwo and Arena. And in a former life, he also won the Daily Telegraph's Young Sportswriter of the Year. But that was before he discovered the strange joys of getting up at 4am for a photo shoot in London's Square Mile.