Skip to main content

Condensato di Bose-Einstein, il quinto stato della materia è stato creato nello spazio

(Image credit: Pixabay)

Il quinto stato della materia, noto anche come condensato di Bose-Einstein (Bec), è uno stato distinto da quello liquido, solido, gassoso e dal plasma, che si forma quando i bosoni (particelle che hanno lo stesso numero di protoni ed elettroni), vengono raffreddati a una temperatura vicinissima allo zero. Gli scienziati sono riusciti a crearlo a bordo della ISS (Stazione Spaziale Internazionale).

Per riuscire a portare la materia in questo stato, gli scienziati hanno usato il Cold Atom Laboratory, una struttura in grado, appunto, di raffreddare gli atomi quasi fino allo zero assoluto.

Tuttavia, il quinto stato della materia è molto instabile, dal momento che è sufficiente un leggero cambiamento di temperatura per spingerlo oltre la soglia di condensazione, quindi è quasi impossibile studiarlo sulla Terra, anche a causa della gravità che interferisce con i campi magnetici necessari per rendere possibile la sua osservazione. 

Inoltre, il condensato di Bose-Einstein (Bec) scompare dopo pochi decimi di secondo dalla sua creazione, quindi diventa davvero difficile analizzarlo. La microgravità ha permesso di manipolare gli atomi con campi magnetici più deboli, rendendo così più veloce il processo di raffreddamento. 

Come riporta Technologyreview, il quinto stato della materia è stato scoperto da Albert Einstein e Satyendra Nath Bose oltre 95 anni fa, ma è stato osservato per la prima volta in laboratorio dagli scienziati solo 25 anni fa.

Secondo David Aveline, fisico del Jet Propulsion Laboratory della NASA, questa scoperta potrebbe offrire nuove conoscenze nel campo della teoria fisica della gravitazione, sulle ricerche dell’energia oscura, onde gravitazionali e allo studio dei minerali presenti sulla Luna e su altri corpi celesti.