Skip to main content

Recensione Samsung Galaxy Z Fold 2

Lo smartphone del futuro... nel 2020

Samsung Galaxy Z Fold 2
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

Samsung Galaxy Z Fold 2 è l'unico pieghevole che vale la pena acquistare nel 2020, a nostro avviso; pone le basi per il futuro del settore, come il primo iPhone. Lo schermo, una volta aperto, è grande quanto quello di un tablet. Un display esterno più ampio e una cerniera più robusta risolvono le principali pecche del predecessore. Purtroppo, ha ancora un prezzo molto salato e il comparto fotografico del Note 20 Ultra è migliore.

Pro

  • Display esterno più ampio
  • Raffinata cerniera di seconda generazione
  • Software a schermo diviso migliorato

Contro

  • Prezzo
  • Comparto fotografico
  • Nessuno slot per schede microSD

Stanchi dei soliti rettangoli neri? Pensate di aver già visto tutto? Ebbene, il Samsung Galaxy Z Fold 2 ci ha davvero entusiasmato; è l'unico pieghevole 5G che consigliamo di acquistare, qualora possiate permettervelo.

È un dispositivo che cattura l’attenzione: a New York, nel tipico tram-tram della metropoli, la gente ci fermava per chiedere: “che cos'è? Vale davvero la pena acquistarlo?”. Beh, scopriamolo.

Fold 2 è il successore del Galaxy Fold 1 e presenta quasi tutti i miglioramenti che ritenevamo necessari. Il suo Cover Display (schermo esterno) da 6,2 pollici regala un’esperienza d’uso finalmente all’altezza del prezzo d’acquisto. Ora è abbastanza grande da poter rispondere ai messaggi, sebbene sia stretto.

Lo schermo interno, una volta aperto, misura ben 7,6 pollici. Di solito, portiamo dispositivi di queste dimensioni nello zaino o nella custodia dedicata, ma fold 2 si può comodamente tenere in tasca. Il display interno sorprende non solo per le dimensioni, ma anche per la frequenza di aggiornamento di 120 Hz, che varia automaticamente a seconda del contenuto visualizzato per risparmiare energia. È un bel passo avanti rispetto allo schermo da 60 Hz del Galaxy Fold; la fluidità è importante su uno schermo così grande. Ci ha impressionato abbastanza da distrarci dalla piccola piega centrale che divide i due display. Peccato che l’Ultra Thin Glass non trasmetta la stessa sensazione di un pannello in vetro, infatti è protetto da uno strato in plastica e il feedback non convince del tutto.

Le restanti specifiche sono all’avanguardia, in particolare la nuova cerniera in grado di sostenere l'apertura dello smartphone su più angolazioni. La frequenza d’aggiornamento variabile è abbinata a quella che Samsung chiama Modalità Flex, che modifica automaticamente l’interfaccia utente di alcune app. Quest’ultima è molto utile durante l’uso della fotocamera, poiché l’interfaccia dell’applicazione è visualizzata sullo schermo inferiore, mentre l’immagine su quello superiore. Al momento, tale funzione è disponibile per poche app, ma è stata implementata bene.

Il comparto fotografico è una delle note dolenti del dispositivo; dispone di cinque fotocamere di buon livello, di cui tre sul retro: obiettivo principale, grandangolare e teleobiettivo. Si può usufruire di uno zoom ottico 2x e di uno digitale 10x, tuttavia il confronto con un Galaxy Note 20 Ultra è impietoso: quest’ultimo consente uno zoom ottico 5x e uno digitale 50x. 

Samsung Galaxy Z Fold 2 non è impermeabile, né resistente alla polvere, come la maggior parte degli smartphone in questa fascia di prezzo. L’autonomia è ottima: la batteria dura tutto il giorno e nella confezione è incluso un caricabatterie da 25 W, inoltre supporta sia la ricarica wireless da 11 W (un po' più lenta rispetto a quella da 15 W dei  Galaxy S20) che la ricarica wireless inversa (utile per i nuovi Galaxy Buds Live).

Samsung Galaxy Fold era più o meno un prototipo e aveva evidenti limiti (oltre che un prezzo salato). Galaxy Z Fold 2 compie un netto passo in avanti rispetto al predecessore, ma non è ancora un modello che possiamo consigliare.

Infatti, il nuovo pieghevole sudcoreano costa quasi quanto due Samsung Galaxy S20 Ultra. Certo, l’azienda ha risolto la maggior parte dei difetti della prima generazione, grazie al display frontale più ampio e alla maggiore autonomia, ma il prezzo è ancora fuori scala (2050 euro).

Potremmo consigliarlo agli utenti in cerca di novità, ma non dimenticate che l’effetto wow prima o poi svanirà: non sarà più strabiliante quando il Galaxy Z Fold 5 uscirà. Fold 2 è e resterà un prodotto di nicchia, rispetto al Galaxy S20 Plus o al Note 20 Ultra, che hanno fotocamere migliori e costano meno della metà. Samsung potrebbe introdurre ulteriori novità nel Galaxy Z Fold 3 ma, a nostro avviso, la prossima mossa è tagliare il prezzo. 

Samsung Galaxy Z Fold 2

(Image credit: Future)

Disponibilità e prezzo

Galaxy Z Fold 2: scheda tecnica

Peso: 282 g

Dimensioni (aperto): 159,2 x 68 x 16,8 mm

Dimensioni (piegato): 159,2 x 128,2 x 6,9 mm

Dimensioni del display: 7,6 pollici / 6,2 pollici

Risoluzione: QXGA+

Frequenza di aggiornamento: 120 Hz

Densità pixel: 373 ppi

Software: Android 10, OneUI 2.5

Chip: Snapdragon 865 Plus

RAM: 12 GB

Memoria: 256 GB

Fotocamere posteriori: 12MP + 12MP + 12MP

Fotocamere anteriori: 10MP + 10MP

Batteria: 4.500 mAh

Classificazione IP: non impermeabile

Samsung Galaxy Z Fold 2 è stato commercializzato ufficialmente il 18 settembre 2020 alla “modica” cifra di 2049 euro.

Al momento, costa quanto due Galaxy S20 Ultra, quindi l’azienda ha attivato la promozione Galaxy Value, che consente di restituire un vecchio Galaxy (top di gamma) per diminuirne il prezzo. Nel complesso, pochi utenti potranno permettersi questo smartphone.

Samsung Galaxy Z Fold 2

(Image credit: Future)

Design

Galaxy Z Fold 2 pone le basi per i pieghevoli del futuro (o forse per l’intero settore mobile). Abbiamo descritto il Galaxy Fold come “il futuro di smartphone e tablet" e Fold 2 trasmette proprio quella sensazione.

Samsung ha introdotto una nuova cerniera "Hideaway Hinge", che consente di mantenere il display interno a qualsiasi angolazione tra i 75 e i 115 gradi, quindi è possibile usarlo come un notebook (uno molto piccolo). Non è necessario alcun treppiede.

Samsung ha anche migliorato la protezione della cerniera, inserendo delle minuscole setole (più corte di quelle del predecessore) che contribuiscono a rimuovere la polvere. Fold 2 non è dust-proof, ma il suo tallone d'Achille è meno esposto.

Lo spessore del dispositivo è di 16,8 mm, quando piegato, quindi sembra di tenere in mano due smartphone. Tuttavia, quando è aperto, lo spessore è di soli 6,9 mm, ossia inferiore a quello dei migliori top di gamma del 2020. È relativamente leggero: pesa 282 grammi. A confronto, il Galaxy S20 Plus pesa 186 grammi, ma è privo di un secondo display e della cerniera, il che la dice lunga. Inoltre, è molto maneggevole (quando piegato) a causa del suo formato. 

Galaxy Z Fold 2 riprende il design della serie Note 20, con colori opachi e bordi squadrati; è disponibile nelle colorazioni Mystic Bronze e Mystic Black, inoltre, acquistando lo smartphone dallo store Samsung, potete persino scegliere il colore della cerniera: Metallic Silver, Metallic Gold, Metallic Red e Metallic Blue.

Detto ciò, le somiglianze con il design del Note 20 si fermano qui. Samsung ha spostato il sensore per le impronte digitali dallo schermo al pulsante di accensione laterale (il che ha senso) e nella confezione non è inclusa una S Pen.

Samsung non è più l'unico produttore di pieghevoli, ma è l’azienda che li sa fare meglio: Fold 2 vanta un design più raffinato rispetto al Microsoft Surface Duo, all'LG V60 e al Moto Razr 2020.

Samsung Galaxy Z Fold 2

(Image credit: Future)

Display

Lo schermo di Fold 2 è ben più che intricati meccanismi di piegatura. Le sue dimensioni e la frequenza di aggiornamento sono state aumentate notevolmente rispetto al display di Fold 1 e gli attuali proprietari si pentiranno di averlo acquistato (li avevamo avvertiti nella nostra recensione).

Il display esterno da 6,2 pollici è ora più funzionale, nonostante le dimensioni del dispositivo siano più o meno le stesse del predecessore, ed  è persino più maneggevole. È un bel passo in avanti rispetto al piccolo schermo esterno da 4,6 pollici di Fold 1. La digitazione è leggermente scomoda per via del rapporto d’aspetto, ma è possibile scrivere brevi testi senza troppi problemi.

Lo schermo interno, una volta aperto, misura ben 7,6 pollici ed è leggermente più grande di quello del predecessore (7,3 pollici); è talmente ampio da permettere di lavorare sui fogli di calcolo di Excel. Certo, su un tablet da 10 pollici, un laptop o un monitor è molto più semplice, ma Fold 2 è un ottimo candidato per la produttività.

Entrambi gli schermi, esterno e interno, sono nitidi e il secondo beneficia di una frequenza di aggiornamento adattiva a 120 Hz. I film e i giochi si muovono in modo più fluido rispetto a uno schermo da 60 Hz e lo si nota facilmente su un display così ampio. Come accennato, il refresh rate è adattivo, quindi durante la lettura o mentre scrivete, la frequenza d’aggiornamento diminuirà per ridurre il consumo della batteria. Anche la sfocatura tra le due metà dello schermo è sparita e ora la visione è ottimale.

Inoltre, c'è dello spazio extra sullo schermo, visto che è stato rimosso il notch di Fold 1, posto in alto a destra. L'unica fotocamera frontale è alloggiata in un piccolo foro nel display e l’assenza del sensore di profondità non si sente (presumibilmente grazie all’elaborazione via software).

C'è un'ovvia ragione per cui Samsung non ha incluso una S Pen nella confezione: l’Ultra Thin Glass è rivestito da uno strato in plastica troppo delicato per gestire la pressione dello stilo.

Samsung Galaxy Z Fold 2

(Image credit: Future)

Software

I più grandi cambiamenti al software per smartphone stanno avvenendo proprio negli ultimi anni, poiché i pieghevoli consentono di usare più app contemporaneamente. Tale funzionalità è stata introdotta da poco, ma Fold 2 la sfrutta a meraviglia: la modalità Flex è stata implementata davvero bene. Quando Fold 2 è piegato a un angolo di 90 gradi, l'app della fotocamera mostra l'anteprima in tempo reale nella parte superiore dello schermo, in basso a sinistra è visualizzata l'ultimo scatto (ottimo per effettuare un confronto) e in basso a destra sono collocati i controlli della fotocamera. YouTube consente qualcosa di simile: è possibile guardare un video nella metà superiore dello schermo e scorrere i commenti o dare un’occhiata ai video proposti nella parte inferiore.

La modalità Flex ha il potenziale per rinnovare drasticamente l'interfaccia Android: è simile a quanto offerto dall'Asus Zenbook Duo, dove la tastiera è sostituita da un secondo display. Purtroppo, la modalità Flex è compatibile con poche app, come le videochiamate e Google Duo.

Lo schermo diviso consente di visualizzare fino a tre app contemporaneamente e alcune di queste supportano lo spostamento dei file tra le finestre; il display di Fold 2 è abbastanza ampio da sfruttare al meglio tale funzione.

Uno dei pochi aspetti che non apprezziamo è il browser dell’azienda, che non può essere disinstallato. Navigando con Google Chrome, abbiamo aperto una pagina Reddit, che ci ha fornito la classica opzione: "Vuoi usare l'app Reddit nativa o continuare sul browser?"

Sfortunatamente, quel browser era "Samsung Internet", che non ha nessuna delle nostre password o segnalibri. 

Nel complesso, l'interfaccia OneUI 2.5 di Samsung funziona alla grande e la funzione App Continuity consente di selezionare le app da tenere aperte sullo schermo esterno quando si piega il dispositivo. Ciò, per esempio, consente di terminare una videochiamata chiudendo il display interno e continuare a eseguire Google Maps sul display esterno. Abbiamo potuto configurare le indicazioni stradali sullo schermo interno, piegare lo smartphone e seguire il percorso sul Cover Display; è davvero comodo.

Samsung Galaxy Z Fold 2

(Image credit: Future)

Prestazioni

Galaxy Z Fold 2 è uno degli smartphone Android più veloci del 2020, più del Note 20 Ultra, poiché monta il processore Snapdragon 865 Plus.

Il SoC Exynos 990 di Samsung non è stato inserito su Fold 2 e siamo certi che molti utenti apprezzeranno tale scelta. L'Exynos 990, presente nella gamma Note 20, offre prestazioni inferiori rispetto al chip di Qualcomm, nei nostri test.

Al SoC di Qualcomm sono abbinati ben 12 GB di RAM, ideali per il multitasking (anche con tre app aperte), inoltre è possibile visualizzare l'interfaccia su un TV grazie alla modalità wireless Samsung Dex. Veniamo ai benchmark: Galaxy Z Fold 2 ha ottenuto 3172 punti nel test multi-core di Geekbench 5, quindi è più lento dell'iPhone 11 Pro (3.424), e probabilmente sarà surclassato dall'iPhone 12. Detto questo, l’esperienza d’uso è stata ottimale e supporta la rete 5G. Fold 2, come molti top di gamma del 2020, è future proof.

Tutte le specifiche di Fold 2 sono all'avanguardia... tranne la memoria interna, che ammonta a 256 GB. Non sono pochi, ma in uno smartphone da 2000 euro e privo di uno slot per scheda microSD, ci aspettavamo quanto meno 512 GB.

Samsung Galaxy Z Fold 2

(Image credit: Future)

Comparto fotografico

Samsung Galaxy Z Fold 2 ha cinque fotocamere di buon livello, ma non sono eccezionali. Forse siamo troppo esigenti, visto che le immagini dei tre sensori posteriori da 12 MP (principale, grandangolare e teleobiettivo) e dei due frontali da 10 MP (una sul display cover e una sullo schermo interno) scattano foto nitide. 

La colpa è del Galaxy Note 20 Ultra, che ci ha viziati con il suo comparto fotografico all’avanguardia, grazie allo zoom ottico 5x e a quello digitale 50x. Quindi, passare da un note 20 Ultra al Fold 2 (con il suo zoom ottico 2x e digitale 10x) è stato deludente. Galaxy S20 ed S20 Plus hanno uno zoom ottico ibrido 3x e costano la metà del Fold 2.

Immagine 1 di 15

Samsung Galaxy Z Fold 2 camera roll

L’effetto bokeh è naturale. (Image credit: Future)
Immagine 2 di 15

Samsung Galaxy Z Fold 2 camera roll

Una foto con la fotocamera frontale (Image credit: Future)
Immagine 3 di 15

Samsung Galaxy Z Fold 2 camera roll

Una foto con la fotocamera frontale (Image credit: Future)
Immagine 4 di 15

Samsung Galaxy Z Fold 2 camera roll

Una foto con la fotocamera frontale (Image credit: Future)
Immagine 5 di 15

Samsung Galaxy Z Fold 2 camera roll

Non potevamo non immortalare del cibo (Image credit: Future)
Immagine 6 di 15

Samsung Galaxy Z Fold 2 camera roll

Scatto grandangolare (Image credit: Future)
Immagine 7 di 15

Samsung Galaxy Z Fold 2 camera roll

Scatto con l’obiettivo principale (Image credit: Future)
Immagine 8 di 15

Samsung Galaxy Z Fold 2 camera roll

Teleobiettivo zoom 2x (Image credit: Future)
Immagine 9 di 15

Samsung Galaxy Z Fold 2 camera roll

Zoom digitale 10x (max) (Image credit: Future)
Immagine 10 di 15

Samsung Galaxy Z Fold 2 camera roll

Scatto grandangolare (Image credit: Future)
Immagine 11 di 15

Samsung Galaxy Z Fold 2 camera roll

Scatto con l’obiettivo principale (Image credit: Future)
Immagine 12 di 15

Samsung Galaxy Z Fold 2 camera roll

Teleobiettivo (Image credit: Future)
Immagine 13 di 15

Samsung Galaxy Z Fold 2 camera roll

Zoom digitale 10x (max) (Image credit: Future)
Immagine 14 di 15

Samsung Galaxy Z Fold 2 camera roll

Fotocamera posteriore (Image credit: Future)
Immagine 15 di 15

Samsung Galaxy Z Fold 2 camera roll

Fotocamera posteriore (Image credit: Future)

Fold 2 dispone di una funzione unica: consente di scattare foto con lo schermo da 7,6 pollici aperto e vedere un'anteprima live sul Cover Display. È fantastico: potete chiedere a un amico o uno sconosciuto di scattarvi una foto, mentre cercate la posa migliore. Anche Huawei Mate XS offre tale funzione, ma non è disponibile in Italia.

Ancora una volta, le fotocamere sono buone e l’interfaccia dell’app è facile da usare e ricca di funzionalità. In definitiva, Fold 2 presenta un comparto fotografico di buon livello, ma del tutto inadeguato in rapporto al prezzo.

Samsung Galaxy Z Fold 2

(Image credit: Future)

Autonomia

L’autonomia del Galaxy Z Fold 2 è nella media: è possibile affrontare la tipica giornata di lavoro con una sola carica. Ciò non sorprende, poiché la capacità della batteria è di 4.500 mAh; è leggermente più capiente rispetto a quella da 4.380 mAh del Fold originale.

Detto questo, la durata della batteria può diminuire notevolmente se farete un uso intenso del display interno, considerate le dimensioni e il refresh rate di 120 Hz. Se non altro, la frequenza di aggiornamento è adattiva e può diminuire fino a 11 Hz durante le attività di base.

Il dispositivo supporta la Super Fast Charging e nella confezione è incluso un caricabatterie da 25 W; a differenza del Galaxy S20 Ultra non è compatibile con la ricarica rapida da 45 W.

Detto ciò, supporta la ricarica rapida wireless da 11 W (invece dei soliti 15 W) e la ricarica rapida wireless inversa (via PowerShare) per caricare un altro dispositivo compatibile con Qi (come Buds Live) dal retro del dispositivo.

Vale la pena acquistare Samsung Galaxy Z Fold 2?

Samsung Galaxy Z Fold 2

(Image credit: Future)

Compratelo se...

Volete il miglior pieghevole al mondo

Il mercato offre diversi pieghevoli, ma Samsung Galaxy Z Fold 2 è l’unico a offrire un display paragonabile a quello di un tablet. La nuova cerniera è più resistente e la promettente modalità Flex consente di visualizzare le app al meglio.

Volete impressionare chi vi è attorno 

Tutti coloro che hanno visto Fold 2 sono rimasti a dir poco sorpresi dal nuovo pieghevole, come se avessimo mostrato un gadget del futuro. Se volete un interessante argomento di conversazione, è lo smartphone giusto.

Volete giocare su uno schermo ampio

L’ampio display del Galaxy Z Fold 2 facilita la gestione dei controlli su schermo e la frequenza di aggiornamento da 120Hz consente un gameplay molto fluido. Nel complesso, è un ottimo smartphone da gioco.

Non compratelo se...

Volete il miglior cameraphone di Samsung

Il comparto fotografico del Note 20 Ultra o  dell'S20 Plus è superiore. Certo, non si piegano, ma costano molto meno. Lo zoom ottico 5x e lo zoom digitale 50x di Note 20 Ultra non si battono.

Potete aspettare il prossimo pieghevole

Si spera che Fold 3 sia commercializzato a un prezzo inferiore del Fold 2; è talmente costoso (2050 euro), che persino gli utenti enthusiast potrebbero pensarci due volte prima di metter mano al portafogli. Inoltre, i 256 GB di memoria interna e l’assenza di uno slot per schede microSD sembrano una beffa.

Avete acquistato Galaxy Fold 1 (contro la nostra raccomandazione)

Avevamo suggerito di aspettare il Galaxy Fold 2, sapendo che Samsung avrebbe risolto i principali problemi del predecessore... e avevamo ragione. Ovviamente, siete liberi di ignorare nuovamente il nostro consiglio, ma vi consigliamo di aspettare la terza generazione.