Recensione OPPO Reno8 Pro 5G

OPPO Reno8 Pro 5G fa bene dove conta di più

Oppo Reno8 Pro 5G
(Image: © Future)

Verdetto

OPPO Reno8 Pro 5G è uno smartphone con una qualità generale molto buona. Si distingue per la ricarica velocissima e un'eccellente fotocamera frontale. Per quello che costa, tuttavia, sarebbe stato preferibile avere la certificazione IP68 e delle fotocamere secondarie migliori.

Pros

  • +

    Design strepitoso

  • +

    Ricarica velocissima

  • +

    Ottima fotocamera principale

Cons

  • -

    Non è certificato IP68

  • -

    Le fotocamere secondarie potrebbero essere meglio

  • -

    Prezzo un po’ alto

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

 

OPPO Reno8 Pro 5G è l’ultimo nato in casa OPPO, ed è senz’ombra di dubbio un gran bel telefono. Bello da vedere, grazie a un design davvero innovativo e convincente - anche se un po’ scivoloso. E bello da usare, grazie a una piattaforma hardware che offre prestazioni solide in ogni momento. 

OPPO Reno8 Pro 5G su cui non abbiamo nulla da ridire, a parte forse un prezzo un po’ alto per la sua categoria. È comunque un prezzo in linea con la politica storica di OPPO, che fa sempre prodotti eccellenti, che non sono certo apprezzati perché costano poco, anzi … 

Nell’insieme, comunque, OPPO Reno8 Pro 5G rappresenta un’offerta più che meritevole, perché unisce un design eccellente, ottime prestazioni fotografiche e un’autonomia sopra la media. 

Senza dimenticare che ci sono anche degli omaggi, se prendete il telefono direttamente dal negozio Oppo ufficiale (Si apre in una nuova scheda)

A proposito di prezzo, di listino OPPO Reno8 Pro 5G costa €1.129, una cifra che è semplicemente uno sproposito. Perché è sì un bel telefono, ma qui andiamo nel “territorio” di Samsung Galaxy S22 Ultra (€1.279) o di iPhone 13 Pro (€1.339). E naturalmente ci sono i top di gamma della stessa Oppo, vale a dire Find X5 e Find X5 Pro.

Già, ma il prezzo di listino per fortuna è solo sul cartellino. Oppo propone il Reno8 Pro 5G a €799,e ci mette anche degli omaggi per un controvalore superiore ai 200 euro. Così è una proposta molto più ragionevole, e uno smartphone che vale la pena di consigliare. 

 OPPO Reno8 Pro 5G, prezzo e disponibilità  

  • €1.129 di listino
  • €799 in offerta con omaggi
  • 8/256GB

OPPO Reno8 Pro 5G costa di listino € 1.129, e lo si può ordinare direttamente sullo store OPPO (Si apre in una nuova scheda).

Il prezzo “vero” tuttavia è sensibilmente più basso. OPPO, come tanti altri produttori, ha sempre qualche promozione in corso. Per esempio, nel momento in cui scriviamo OPPO Reno8 Pro 5G costa €799, e ci sono in omaggio gli auricolari OPPO Enco X2, lo smartwatch Oppo Watch Free e una custodia (non ce n’è una nella confezione). 

OPPO Reno8 Pro 5G esiste in una sola variante da 8/256GB, e in due colorazioni. Verde chiaro e nero. 

Oppo Reno8 Pro 5G

(Image credit: Future)

Prezzo 3,5/5

 Design 

  • Finiture raffinate e fantastiche
  • Manca IP68
  • Altoparlanti non bilanciati 

 

OPPO Reno8 Pro 5G è uno smartphone molto bello, probabilmente uno dei più belli che abbiamo visto nel 2022. Sin dal primo momento, si capisce di avere in mano uno smartphone di fascia alta, con un design raffinato e curato nei dettagli. 

Lo si nota frontalmente, con uno schermo che è quasi senza cornici, a eccezione di una sottilissima linea scura tutta intorno - ma è una linea uniforme, e questo fa tanto sul colpo d’occhio. 

Abbiamo poi le cornici piatte, come detta la moda del momento, e verniciate con un colore simile a quello del retro. L’effetto è eccellente, anche se esteticamente non si può certo parlare di innovazione. La struttura in metallo conferisce grande solidità all’OPPO Reno8 Pro 5G. 

È però sul retro che OPPO Reno8 Pro 5G è davvero strepitoso. La finitura in vetro è perfettamente liscia, e al tatto restituisce un’impressione più unica che rara, nel mondo degli smartphone. 

Il prezzo da pagare per questa finitura è che abbiamo uno smartphone scivoloso e che si sporca molto facilmente. Lo abbiamo dato ad altre persone, durante la prova, e qualcuno si è subito sentito insicuro, con la paura di farlo cadere. 

Oppo Reno8 Pro 5G

(Image credit: Future)

Anche perché, date le dimensioni generose, spesso e volentieri ci si trova a usarlo con due mani. L’utilizzo con una mano sola, invece, è pressoché impossibile a meno di attivare la relativa funzione di ColorOS. 

Restando per un attimo sulla backcover, la copertura posteriore è realizzata con  “un processo di forgiatura a caldo a 800°C e otto diversi processi di lucidatura su scala nanometrica”, come si legge sul sito del produttore. Un’attenzione che si nota in particolare nella dolce curvatura che avvolge il modulo fotografico

È qualcosa che avevamo già visto su OPPO Find X5 e OPPO Find X5 Pro, ma pur non essendo una novità assoluta è spettacolare. Una cosa del genere è davvero speciale, e chi è attento ai dettagli di design sicuramente la apprezzerà.  Anche perché rispetto ai top di gamma del marchio, OPPO Reno8 Pro 5G costa sensibilmente di meno. 

Il pulsante di accensione, sul lato destro, è facile da raggiungere con il pollice destro. I pulsanti del volume, sul lato destro, sono invece leggermente troppo in alto e risultano un po’ scomodi da usare quando si impugna OPPO Reno8 Pro 5G con una mano sola. 

Purtroppo OPPO Reno8 Pro 5G manca della certificazione IP68, limitandosi alla IP54. Significa che non resiste molto bene a infiltrazioni di acqua e polvere; dovrebbe comunque resistere se ci cade sopra un bicchiere d’acqua, o se lo usate sotto la pioggia, ma bisogna comunque fare molta attenzione. Peccato, perché in questa fascia di prezzo è una caratteristica che dovrebbero avere tutti gli smartphone. 

Oppo Reno8 Pro 5G ha il sensore di impronte sotto lo schermo, che funziona molto bene. Discreti i due altoparlanti, che producono un suono pulito e un volume alto: il suono è anche piuttosto robotico e vuoto, soprattutto per un’evidente carenza di bassi. L’altoparlante inferiore è molto più potente di quello superiore, e la mancanza di bilanciamento si nota durante l’ascolto. 

In poche parole, comunque, OPPO Reno8 Pro 5G è uno degli smartphone più belli del 2022. Il design è semplicemente squisito, e la resistenza meccanica non dovrebbe essere una preoccupazione. Peccato per la certificazione IP e i pulsanti del volume non ben posizionati.  

Design 4,5/5

 Display 

Oppo Reno8 Pro 5G

(Image credit: Future)
  • AMOLED da 120Hz
  • Frequenza non adattiva 

OPPO Reno8 Pro 5G ha uno schermo AMOLED da 6,7”, con frequenza di aggiornamento 120 Hz. Supporta HDR10+ e vanta la certificazione ufficiale di Netflix e quella di Amazon Prime Video. La risoluzione è Full HD (2412x1080p)

Non c’è molto da dire su questo schermo, se non che è spettacolare. I colori sono brillanti, praticamente vivi; il contrasto altissimo si nota in ogni momento, sia navigando il web sia (a maggior ragione) guardando una serie TV. E l’alta frequenza di aggiornamento migliora l’esperienza con i videogiochi, naturalmente, ma si nota anche in ogni altro momento. Scorrere il feed di Instagram, Facebook o simili, è una tutta un’altra cosa per chi viene da un “normale” schermo a 60 Hz. 

La frequenza non è adattiva, quindi bisogna scegliere se avere sempre 60 Hz oppure sempre 120 Hz. Noi abbiamo scelto la seconda opzione, senza notare un impatto rilevante sull’autonomia. 

Display 4/5 

Software 

Oppo Reno8 Pro 5G

(Image credit: Future)
  • Drawer disabilitato di default
  • Poche applicazioni preinstallate
  • Solo due anni di aggiornamenti 

OPPO Reno8 Pro 5G nasce con Android 12, personalizzato con l’interfaccia ColorOS di OPPO. Quest’ultima è senz’altro una delle migliori interfacce alternative, anche se (come quella di Xiaomi) tende a modificare molto l’aspetto base di Android. Non è necessariamente una brutta cosa, anzi a me piace il risultato finale, ma se venite da altri sistemi potrebbe volerci qualche giorno per abituarsi. 

ColorOS ha una sua estetica per il menu delle impostazioni veloci e per quello delle notifiche, ma non fa differenza se si scorre dall’alto verso il basso sul lato destro o sinistro. Se si fa lo stesso movimento dal centro dello schermo si avvia la ricerca, ma questa non userà il motore di ricerca predefinito; si affiderà invece a quello interno, per cercare app e documenti. 

Nelle impostazioni troviamo voci per rendere le immagini più nitide, modificare la risposta aptica o usare le air gesture, cioè dare alcuni comandi muovendo le mani senza toccare il telefono. Le abbiamo provate, scoprendo che funzionano solo con certe applicazioni, e non ci sono sembrate molto comode. 

Ci sono anche alcune opzioni preinstallate per modificare l’aspetto delle icone, dei font, del menu impostazioni veloci e altro, oltre che ovviamente lo sfondo e il display always on. 

Di default, ColorOS è impostato per la navigazione con i gesti (senza tasti) e il drawer. La scelta per usare i tasti si può fare durante la prima configurazione, quindi chi non ci è abituato non avrà problemi. Per disattivare il drawer, invece, bisogna andare nelle impostazioni e cercare la voce corrispondente 

Ci sono alcune app preinstallate (Facebook, Linkedin …) e i soliti strumenti di sistema che troviamo su tutti gli smartphone Android. Non è uno smartphone del tutto “pulito”, ma niente di drammatico. 

Oppo, purtroppo, ha già fatto sapere che con questo smartphone sono assicurati solo due anni di aggiornamenti, più un terzo anno per gli aggiornamenti di sicurezza. 

In poche parole: ColorOS è un’interfaccia matura, che offre animazioni fluide e molte opzioni di personalizzazione. Funziona per tutti, tranne per quelli che vogliono a tutti i costi un’esperienza Android originale.

Software: 3/5  

 Autonomia 

Oppo Reno8 Pro 5G

(Image credit: Future)
  • Dura fino al giorno successivo
  • Si ricarica in mezz'ora
  • Manca la ricarica wireless 

 

OPPO Reno8 Pro 5G ha una batteria da 4.500 mAh, che potrebbe non sembrare molto se si pensa che i top di gamma arriva a 5.000 mAh è più. Ma, forse grazie a un processore particolarmente efficiente, non abbiamo mai finito la giornata con meno del 30% di carica residua. Nella maggior parte delle occasioni, arriverete tranquillamente a metà del giorno successivo

È un risultato in linea con gli altri smartphone che abbiamo provato, e ci dice che OPPO Reno8 Pro 5G può durare tranquillamente una giornata piena. 

Ma se anche così non fosse, nella confezione trovate un caricatore SuperVOOC da 80 watt, che può caricare lo smartphone da 0% a 100% in 35 minuti. Il che è una cosa abbastanza impressionante. 

OPPO promette poi che la batteria può resistere fino a 1.600 cicli di ricarica prima di iniziare a deteriorarsi; parliamo di oltre quattro anni, considerando una ricarica al giorno. È tantissimo, e secondo OPPO il merito è di un algoritmo chiamato Battery Health Engine, che riesce da una parte ad aumentare l’autonomia analizzando il modo in cui usiamo il telefono, ma dall’altra regola anche il processo di ricarica, in modo da ridurre al minimo lo stress sulla batteria stessa. 

Manca la ricarica wireless, ma crediamo che oggigiorno non sia ancora una cosa del tutto necessaria, quindi non lo consideriamo un difetto. 

 Autonomia: 4/5 

Prestazioni  

  •  Benchmark non entusiasmanti ..
  • … ma prestazioni reali sempre di alto livello 

Oppo Reno8 Pro 5G

(Image credit: Future)

Per smartphone di questa categoria, parlare di prestazioni è ormai diventato superfluo. OPPO Reno8 Pro 5G, come quasi tutti i migliori smartphone, è in grado di fare tutto nel migliore dei modi. 

Benchmark alla mano, fa risultati inferiori rispetto a un top di gamma, ma non di molto. In Geekbench 5 ottiene 754 e 3100 punti, rispettivamente per single e multi-core. Vivo X80 Pro (Snapdragon 8 Gen 1) fa segnare 1213 e 3588, mentre POCO X4 GT arriva a 905 e 3645 punti. OPPO Reno8 Lite arriva a 683 e 1979 punti. 

Nella pratica, però, abbiamo giocato, fatto multitasking, scrollato come se non ci fosse un domani. Sempre senza il minimo problema:  OPPO Reno8 Pro 5G è sempre veloce, scattante e reattivo, in ogni situazione.

OPPO ha fatto un ottimo lavoro anche con la gestione del calore: questo smartphone diventa vagamente tiepido anche con i test più impegnativi, ma mai troppo caldo. 

Prestazioni 4,5/5 

 Fotocamere 

Oppo Reno8 Pro 5G

(Image credit: Future)
  • Fotocamera principale ottima
  • Buona fotocamera frontale
  • Fotocamere secondarie non all’altezza
  • Niente zoom ottico 

Come molti altri marchi, anche OPPO ha cercato di dare “una marcia in più” a questo OPPO Reno8 Pro 5G con prestazioni fotografiche superiori. Ecco quindi il processore speciale Marisilicon X: lo avevamo già visto all’opera sui Find X5, e sapevamo già che può effettivamente fare la differenza. 

Anche il sensore è lo stesso del modello superiore, quel Sony IMX766 da 50 MP che troviamo effettivamente su tantissimi modelli del 2022, e che si è ampiamente dimostrato eccellente. L’ottica da f/1.8 consente di ottenere ottime immagini anche se c’è poca luce, o se si vuole catturare un movimento rapido. 

Ci sono poi un'ottica ultragrandangolare f2.2 e una macro f/2.4. I sensori secondari non sono eccellenti e, anche se possono essere utili di tanto in tanto, non è il caso di farci troppo affidamento. 

La fotocamera frontale invece è molto buona, con un sensore da 32 MP (Sony IMX709) e un’ottica f/2.4. Non è il meglio sulla piazza se c’è poca luce ma non è male.

OPPO Reno8 Pro 5G se la cava alla grande con la fotocamera principale. Con piena illuminazione le fotografie hanno colori ricchi e molti dettagli, anche lontano dal centro e se il soggetto è lontano. Sono fotografie che si possono ritagliare e ingrandire, senza perdere troppa qualità. 

Se l’illuminazione è scarsa, OPPO Reno8 Pro 5G genera comunque buone fotografie, e avrete qualcosa di bello da far vedere ad amici, parenti e contatti social. Sono foto abbastanza buone anche per la stampa. 

Se siete alla ricerca di una qualità fotografica extra di note, OPPO Reno8 Pro 5G è in grado di soddisfare anche questo bisogno. Sempre che ci si prenda qualche secondo per scattare nel modo giusto.

Quanto ai video, OPPO Reno8 Pro 5G può arrivare a 40K/30FPS, che non è la cosa migliore per gli appassionati di video ma non è male per tutti gli altri. Ma soprattutto può registrare in 4K anche di sera, senza rinunciare alla stabilizzazione e senza perdere qualità cromatica (a risoluzione mintore). Un dettaglio davvero niente male. 

Molto bene anche l’effetto bokeh, che crea uno sfondo sfocato bello e credibile, non diverso da quello che avreste con una macchina fotografica vera e propria. Lo si può avere, con qualche limite, anche con la fotocamera frontale; ma qui è più interessante la possibilità di allargare il campo, ottenendo una specie di inquadratura grandangolare, che rende molto più facile fare foto di gruppo.

Le fotocamera secondarie, ultragrandangolare e macro, purtroppo non sono all'altezza di quella principale. I colori sono più spenti e meno precisi, e se l'illuminazione non è ideale si nota subito un aumento del rumore e una riduzione dei dettagli.  

In poche parole: la fotocamera principale e quella frontale sono ottime, ma quelle secondarie lasciano un po’ a desiderare in questa fascia di prezzo. 

 Fotografia: 3,5/5 

 Tabella punteggi 

Swipe to scroll horizontally
Tabella dei punteggi
AttributoGiudizioVoto
PrezzoRecensione Oppo Reno8 Pro ha un prezzo di listino troppo alto. Promozioni e omaggi però aiutano3,5/5
DesignBello e solido, con soluzioni di design uniche. Si farà notare subito, ma senza custodia è un po’ scivoloso e si sporca subito4,5/5
Display Uno schermo grande e di qualità, da 120 Hz. Peccato che manchi la frequenza adattiva e il supporto a Dolby Vision4/5
SoftwareColorOS è un sistema maturo e funzionale, ricco di opzioni per la personalizzazione. Fa tutto e lo fa bene3,5/5
AutonomiaOppo Reno8 Pro 5G resiste senza problemi a una giornata di utilizzo, anche intensa, e si ricarica in poco più di mezz’ora usando il caricatore incluso. Peccato che manchi la ricarica wireless. 4/5
PrestazioniIl processore Mediatek Dimensity 8100-Max non è il migliore sulla piazza ma non abbiamo mai notato rallentamenti o incertezze.4/5
FotografiaOppo Reno8 Pro ha un’eccellente fotocamera principale, che si comporta bene anche con scarsa illuminazione. I sensori secondari, tuttavia, sono un po’ meno interessanti. 3,5/5

 Oppo Reno8 Pro 5G, ne vale la pena? 

Oppo Reno8 Pro 5G

(Image credit: Future)

Oppo Reno8 Pro 5G è uno smartphone di alta qualità, perfettamente in grado di soddisfare anche i consumatori più esigenti. Tuttavia ha un prezzo alto, che potrebbe renderlo meno interessante. 

 Compratelo se …  

Ci tenete all’estetica

Oppo Reno8 Pro 5G è uno degli smartphone più belli in circolazione, specialmente nella versione verde che abbiamo provato. L'importante è tenerlo sempre pulito ... 

Dimenticate di caricare lo smartphone

Con il caricatore incluso, bastano pochi minuti di ricarica per ottenere molte ore di autonomia. E in mezz’ora sarete tornati al massimo. Se dimenticate di collegarlo la sera, sarete a posto nel tempo di una doccia. 

Fate molti video di sera

Oppo Reno8 Pro 5G registra ottimi video di sera, in 4K e con HDR. Se è una cosa che fate spesso, potrebbe essere lo smartphone giusto per voi

Non compratelo se … 

Vi cade spesso il telefono

Oppo Reno8 Pro 5G è bello ma scivoloso. Da una parte sarebbe un peccato coprirlo con una cover, ma dall’altra bisogna fare un po’ di attenzione extra. Se già non siete attenti di vostro, meglio evitare

Volete un miglior rapporto qualità/prezzo

Oppo Reno8 Pro 5G è molto bello ma costa tanto, soprattutto il prezzo di listino. Anche a  €799 con omaggi è un bell’impegno, considerando le possibili alternative. 

Volete il top della fotografia

La qualità fotografica di Oppo Reno8 Pro 5G non è niente male, ma tra i migliori cameraphone (Si apre in una nuova scheda) ce sono diversi che fanno anche meglio.  

Concorrenza  

Se non siete convinti che Oppo Reno8 Pro 5G, ecco alcuni altri modelli che potrebbero fare al caso vostro 

Image (Si apre in una nuova scheda)

Samsung Galaxy S22

Il top di gamma Samsung ha uno schermo più piccolo dell’OPPO Reno 8 Pro, ma ha la certificazione IP68 e migliori prestazioni fotografiche. Inoltre, ha un prezzo (di listino e reale) un po’ più basso

Image (Si apre in una nuova scheda)

Google Pixel 6

Il Google Pixel 6 ha i suoi difetti, ma ha un prezzo molto vantaggioso per tutto ciò che offre. La qualità fotografica è fantastica, e il marchio Google assicura aggiornamenti per anni. La memoria disponibile è solo 128GB.

Image (Si apre in una nuova scheda)

OnePlus 10T

OnePlus 10T mette sul tavolo una piattaforma hardware nettamente più potente e un prezzo un po’ più appetibile. La qualità fotografica è simile, mentre dal punto di vista del design One Plus non può competere. 

Image (Si apre in una nuova scheda)

Samsung Galaxy A53 5G

Un modello economico ma incredibilmente valido, questo A53 di Samsung. Il design non regge il confronto con quello di OPPO, e il processore è un po’ meno potente. Ma tutto sommato se la cava piuttosto bene in tutto. 

Valerio Porcu

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di Techradar Italia. È da sempre ossessionato dai gadget e dagli oggetti tecnologici che cambiano la nostra vita quotidiana, e dai primi anni 2000 ha deciso di raccontarla. Oggi è un giornalista con anni di esperienza nel settore tecnologico, e ha ancora la voglia di trovare le chiavi di lettura giuste, per capire davvero in che modo la tecnologia può rendere migliore la nostra vita quotidiana.