Skip to main content

Recensione Google Nest Audio

Google Nest Audio è migliore del predecessore, ma la concorrenza è agguerrita

Google Nest Audio
(Image: © TechRadar / Truls Steinung)

Il nostro verdetto

Google promette un’elevata qualità del suono dal successore di Google Home, ma sebbene sia migliorato, non l’ha fatto quanto speravamo. Detto ciò, è un ottimo smart speaker, i microfoni captano bene i comandi vocali e la voce dell’assistente è cristallina. Nel complesso, è un buon altoparlante per ascoltare la musica di sottofondo.

Pro

  • Dimensioni
  • Capta bene i comandi vocali
  • Prestazioni audio superiori a quelle di Google Home

Contro

  • Il livello di dettaglio nei medi e negli alti lascia a desiderare
  • C’è distorsione quando il volume è al massimo
  • Design anonimo

Nest Audio è il successore del primo smart speaker del colosso di Mountain View, Google Home; dal lancio del suo primo smart speaker,  l’azienda ha introdotto nuovi modelli e display intelligenti (come Google Nest Hub). 

Google doveva dunque introdurre un prodotto superiore a Home e compatibile con quelli preesistenti; Nest Audio deve anche vedersela con i prodotti di marchi come Harman Kardon, Sonos , LG, JBL e molti altri (aziende che hanno una notevole esperienza nel settore).

Questo è probabilmente uno dei motivi per cui Google si è concentrata sulla qualità audio del prodotto, tanto da includere il termine "Audio" nel nome. Ecco perché siamo rimasti delusi dalla qualità del suono di questo altoparlante: suona bene con la musica pop, ma altri generi rivelano una mancanza di dettagli negli acuti e nei medi che rendono le tracce prive di brillantezza e il suono ovattato.

Al contrario, si è rivelato un ottimo smart speaker: la voce dell'assistente è forte e chiara e riceve i comandi vocali molto bene; supporta anche funzioni utili come Google Duo (chiamate vocali).

Come altoparlante intelligente e come altoparlante secondario per la cucina o un'altra stanza più piccola, Google Nest Audio può fare un buon lavoro; tuttavia, se volete uno speaker con prestazioni audio al top, cercate altrove.

Disponibilità e prezzo

Scheda tecnica

Connettività: Wi-Fi 802.11b / g / n / ac (2,4 GHz / 5 GHz), Bluetooth 5.0

Altoparlanti: woofer da 75 mm, tweeter da 19 mm

Processore: Quad Core A53 1,8 GHz

Dimensioni: 175 x 124 x 78 mm 

Peso: 1,18 Kg

Google Nest Audio è disponibile sul Google Store e e-store di terze parti dal 5 ottobre; costa circa 80 euro ed è disponibile in due colorazioni: grigio chiaro (Chalk) e grigio antracite (Charcoal).

Se desiderate sfruttare le funzionalità audio multi-room o audio stereo di Nest Audio, sappiate che su Google Store è attiva una promozione che consente di risparmiare 40 euro con l’acquisto di due Nest Audio. 

Il prezzo di lancio di Nest audio è inferiore a quello di Google Home, ma superiore a quello attuale del predecessore (costa circa 50 euro). Vale anche la pena notare che potete acquistare Google Nest Hub per circa 50 euro e se la qualità del suono non è la vostra priorità, Google Nest Mini è disponibile a molto meno.

Al contrario, se volete prestazioni audio al top, dovrete pagare un po' di più e optare per Sonos One o Google Home Max

Google Nest Audio

I quattro LED iconici si accendono non appena direte "Ehi Google". (Image credit: TechRadar / Truls Steinung)

Design

  • 70% di materiali riciclati
  • Design semplice e sottile
  • Buoni controlli touch

A differenza di Nest Mini, che ha mantenuto il design di Home Mini, Google ha rinnovato il design del successore di Google Home.

Questa volta, l'intera unità è ricoperta da una griglia in tessuto, come gli altri smart speaker dell’azienda. Google Nest Audio ricorda una sorta di cofanetto, è discreto e dovrebbe fondersi bene con l’arredamento.

Vale anche la pena notare che la base è composta per il 70% di materiali riciclati, e secondo Google, ogni unità permette di rimuovere 1,2 bottiglie di plastica da 500 ml dalle discariche.

Sul lato superiore, ci sono tre distinte superfici touch che consentono di abbassare il volume, interrompere/avviare la riproduzione e alzare il volume.

L'unico pulsante fisico sull'altoparlante è posto sul retro e consente di disattivare il microfono. Infine, sul lato frontale, ci sono i quattro LED distintivi che si accendono durante l’interazione con Google Assistant.

Google Nest Audio

L'unico interruttore fisico su Nest Audio consente di disattivare il microfono. (Image credit: TechRadar / Truls Steinung)

Prestazioni

  • Ottimi bassi
  • Pochi dettagli nei medi e alti
  • Ottima ricezione dei comandi vocali

Come accennato, Google ha cercato di migliorare le prestazioni audio del successore di Home; secondo l’azienda, il nuovo altoparlante offre un volume più alto del 75% e offre bassi più potenti del 50% rispetto a Google Home. Potrebbe essere vero, ma non offre ancora la qualità del suono che speravamo.

A essere onesti, Nest Audio suona abbastanza bene quando si ascolta musica pop come Blinding Lights di The Weeknd o Positions di Ariana Grande; tali tracce sono riprodotte abbastanza bene e i bassi sono controllati.

Tuttavia, il piccolo JBL Flip 5 è in grado di fornire frequenze significativamente più basse e non riusciamo a capire perché Google non sia riuscita a far di meglio.

I brani più complessi si sono rivelati una sfida per lo speaker, e la cosa sorprendente è che non sono stati i bassi a deludere: le alte frequenze mancano di brillantezza, sembrano ovattate.

Anche le frequenze medio-alte mancano di dettaglio: quando si ascolta un classico come Rhiannon di Fleetwood Mac, si nota che la voce non è riprodotta al meglio, mentre i dettagli sono soffocati dai bassi. 

È possibile migliorare la qualità degli alti dall'app Google Home, ma non è prevista alcuna regolazione per i medi. Alzando il volume, i toni alti si percepiscono meglio, ma la qualità del suono peggiora; ciò è evidente ascoltando Army of Me di Björk: le voci erano sgradevoli.

Per essere chiari, la qualità del suono non è terribile e Nest Audio offre un'esperienza di ascolto piacevole a livelli di volume moderati, tuttavia basta pagare una decina di euro in più per un prodotto dalle prestazioni nettamente superiori.

Come smart speaker, Nest Audio funziona molto bene: l'assistente digitale ha una voce nitida e può essere ascoltato anche in lontananza. I tre microfoni captano facilmente la nostra voce, nonostante la musica ad alto volume e il rumore di sottofondo.

Google Nest Audio review

Il lato superiore dell'altoparlante presenta tre superfici touch che consentono di regolare il volume e la riproduzione. (Image credit: TechRadar / Truls Steinung)

Funzionalità

  • Configurazione intuitiva
  • Audio stereo
  • EQ automatico

La configurazione di Google Nest Audio viene eseguita tramite l'app Google Home e il processo di connessione alla rete Wi-Fi e la configurazione delle impostazioni di Google Assistant è semplice e veloce. Una volta terminata, potete subito dare comandi, fare domande, riprodurre musica e tutto funziona esattamente come vi aspettereste.

Dall'app Google Home, potete assegnare l'altoparlante a una stanza specifica di casa (utile se desiderate configurare un sistema audio multiroom), impostare filtri per i contenuti e attivare la modalità notturna. È possibile combinare due unità Nest Audio per un suono stereo: è possibile abbinare diversi altoparlanti Nest per la configurazione multi-room, ma non per l’audio stereo.

Grazie a Google Duo, è anche possibile chiamare l'altoparlante con lo smartphone e viceversa; in altre parole, il dispositivo supporta le chiamate in arrivo e in uscita.

Google Nest Audio vanta una funzione di equalizzazione automatica che modifica il suono in base al rumore ambientale e al contenuto riprodotto; detto ciò, dal momento che tutto avviene automaticamente e in background, è difficile dire esattamente cosa viene regolato e come. E, tornando ai nostri problemi con la qualità del suono, ciò non migliora le prestazioni audio, se non altro le voci risultano più chiare e forti.

Vale la pena acquistare Google Nest Audio?

Immagine 1 di 1

Google Nest Audio

(Image credit: Google)

Compratelo se...

Volete uno smart speaker semplice e compatto

Google Nest Audio è un altoparlante intelligente salvaspazio e senza pretese, che si adatta ovunque.

Volete uno smart speaker per la cucina o la camera da letto

Google Nest Audio è abbastanza potente per la cucina o una camera da letto, ma non è un altoparlante da party.

Volete un altoparlante (davvero) intelligente 

La qualità del suono non è un granché, ma Nest Audio è un ottimo altoparlante intelligente; Google Assistant ha una voce chiara e forte e i microfoni captano bene i comandi vocali.

Non compratelo se...

Volete prestazioni audio di alto livello

Il suono prodotto da Nest Audio è adeguato per ascoltare musica pop o di sottofondo, ma se cercate un prodotto in grado di riprodurre al meglio brani più complessi, rimarrete delusi dalla mancanza di dettagli.

Volete un altoparlante rumoroso

Google Nest Audio non è un altoparlante per party e feste all’aperto; aumentando il volume, la qualità del suono diminuirà.

Volete uno speaker con un bel design

Nest Audio è un ottimo smart speaker, ma il suo design anonimo non colpisce.