Skip to main content

Recensione Dell XPS 15 (2020)

Il nuovo top di gamma Dell è il portatile aziendale definitivo

Best in Class
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

Dell XPS 15 è probabilmente il miglior notebook Windows da 15 pollici sul mercato; è potente, elegante e leggero. Trovare dei difetti al dispositivo è difficile.

Pro

  • Prestazioni
  • Altoparlanti incredibili
  • Bellissimo display
  • Tastiera comoda
  • Design accattivante

Contro

  • La GPU Nvidia GeForce GTX 1650 Ti lascia a desiderare

Oggigiorno, il mercato è ricco di portatili che promettono di soddisfare impiegati, professionisti e giocatori, ma il più delle volte non mantengono tutte le promesse. Detto questo, riteniamo che il nuovo Dell XPS 15 sia l’eccezione che conferma la regola: un notebook completo e idoneo a qualsiasi lavoro.

A parte la scheda video, ogni componente del portatile ha soddisfatto le nostre aspettative: un bellissimo display, una tastiera molto confortevole, altoparlanti di buon livello e un trackpad abbastanza grande anche per chi lavora molte ore su PC.

Dell XPS 15 (2020) è in vendita sullo store dell’azienda a partire da 1700 euro con un buon processore Comet Lake Intel Core i5 di decima generazione, 8 GB di RAM e un SSD da 256 GB. Si è rivelato un’interessante alternativa al MacBook Pro da 16 pollici, che parte da 2700 euro, sebbene con un processore Core i7 più potente e 16 GB di RAM.

Se siete alla ricerca di un notebook da 15 o 16 pollici e non siete interessati a sistemi Apple, Dell XPS 15 è il portatile da comprare. Peccato per la mancanza di una modalità 2 in 1.

(Image credit: Future)

Prezzo e disponibilità

Scheda tecnica

Ecco la configurazione di Dell XPS 15 (2020) inviata a TechRadar per la revisione:

CPU: Intel Core i7-10875H da 1,3 GHz (Intel Smart Cache a 8 core, 16 MB, fino a 5,1 GHz con Turbo Boost)

Scheda grafica: Nvidia GeForce GTX 1650 Ti

RAM: 16 GB DDR4 (2.933 MHz)

Schermo: touch da 15,6 pollici 4K (3.840 x 2.400)

Memoria: SSD da 512 GB (PCIe, NVMe, M.2)

Porte: 2x USB-C 3.1 con Thunderbolt 3, 1 x USB-C 3.1, 1 x lettore di schede SD, jack audio combinato

Connettività: Killer Wi-Fi 6 AX1650, 2 x 2, Bluetooth 5.0

Fotocamera: webcam IR 1080p

Peso: 2,05 kg

Dimensioni: 344,72 x 230,14 x 18 mm; L x P x A

Dell XPS 15 (2020) è ora disponibile a partire da 1700 euro sullo store ufficiale. Il modello base presenta un processore Intel Core i5-10300H, 8 GB di RAM, un SSD da 256 GB e un bel display Full HD+.

Se il processore del modello base non vi convince o volete più RAM, potete optare per una CPU Intel Core i7-10875H dotata di 8 core/16 thread e capace di raggiungere una frequenza massima di ben 5,1 GHz. 

Una configurazione simile a quella del modello base, ma con la suddetta CPU e una Nvidia GTX 1650 Ti il prezzo sale a 2099 euro. Il modello più costoso dotato di 32 GB di RAM e un SSD da 1 TB costa 2400 euro; una cifra elevata, ma non così tanto se paragonata a quanto richiesto dalla concorrenza.

(Image credit: Future)

Design

Dell XPS 15 (2020) ha compiuto un netto passo in avanti rispetto al predecessore: spessore e peso sono diminuiti, le cornici del monitor sono ancora più sottili e gli altoparlanti sono ora frontali. Tutti questi miglioramenti hanno reso XPS 15, il portatile Windows per eccellenza.

Non tutti vogliono portare con sé un pesante notebook da 15 pollici, indipendentemente dalle prestazioni offerte, ma il nuovo XPS 15 oltre a essere prestante è poco spesso (18 mm) e pesa solo 2 kg. Non è il portatile più leggero al mondo, ma per quel che offre è decisamente leggero.

La connettività è affidata a tre porte Thunderbolt 3, un lettore di schede SD e un jack per cuffie. Chi è solito usare molte periferiche potrebbe esser costretto a usare un hub USB, ma non è la fine del mondo. Apprezziamo molto che Dell abbia inserito un lettore di schede SD in un notebook compatto nel 2020.

Il corpo è realizzato interamente in alluminio CNC, mentre il poggiapolsi è in fibra di carbonio ed è alquanto confortevole; sul pannello posteriore del display è inciso il logo Dell.

Ai lati della tastiera sono collocate due griglie e al di sotto delle stesse troviamo ben quattro altoparlanti che offrono un’esperienza sonora notevole, paragonabile a quella offerta dal MacBook Pro da 16 pollici.

Dell XPS 15 (2020) riproduce bene anche la musica e il volume è abbastanza alto. Ascoltando Dirty Computer di Janelle Monae abbiamo notato che i bassi sono incisivi e ben calibrati.

Ciò dimostra che sia possibile montare buoni altoparlanti anche nei notebook e la concorrenza dovrebbe prendere esempio.

E non sono solo gli speaker a offrire un'appagante esperienza multimediale. Il display è semplicemente fantastico; supporta una risoluzione di 3.840 x 2.400 pixel, copre il 100% dello spazio colore Adobe RGB e raggiunge una luminosità massima di ben 500 nit. Che dire, se amate guardare Netflix o Amazon Prime Video, con questo dispositivo vi troverete molto bene.

Le cornici del display sono molto sottili, il che migliora ulteriormente la fruizione dei contenuti. Il display è uno dei punti di forza di XPS 15: è perfetto sia per i professionisti/content creator, che per l’utente medio che vuole rilassarsi con il suo programma preferito.

Davvero, in termini di design, non c'è nulla di cui lamentarsi. Gli ingegneri di Dell hanno svolto un lavoro ammirabile; XPS 15 sarà lo standard di riferimento per i notebook premium nel prossimo futuro.

(Image credit: Future)

Prestazioni

Benchmarks

Ecco come si è comportato il Dell XPS 15 (2020) nella nostra suite di benchmark:

CPU Cinebench R20: 3.557 punti

CPU Cinebench R15: 1.519 punti

3DMark Time Spy: 3.654; Colpo di fuoco: 6.876; 

Sky Diver: 11.571

GeekBench 5: 1.283 (single-core); 7.408 (multi-core)

PCMark 10 (Home Test): 5.327 punti

Durata batteria PCMark 10: 9 ore 44 minuti

Durata della batteria (TechRadar): 6 ore e 16 minuti

La configurazione del Dell XPS 15 che abbiamo ricevuto montava un potente processore Intel Core i7-10875H e una valida GPU Nvidia GeForce GTX 1650 Ti. Queste specifiche potrebbero non soddisfare i professionisti più esigenti, ma è più che sufficiente per le normali operazioni di rendering.

Nvidia GeForce GTX 1650 Ti è una GPU da gioco, ma Dell XPS 15 non è sicuramente un notebook gaming, per via del sottile telaio e la conseguente assenza di un dissipatore di fascia alta.

Non si potranno riprodurre titoli AAA con le impostazioni grafiche al massimo, ma riuscirete a divertirvi in Full HD con dettagli medi.

Dell XPS 15 segna solo 3654 punti in 3DMark Time Spy, a confronto, la GTX 1660 Ti del Surface Book 3 raggiunge 4840 punti nello stesso test (e con una CPU molto meno potente). Le prestazioni sono inferiori del 25% e non abbiamo testato il portatile con i giochi, poiché non è progettato per questo genere di attività.

Al contrario, le prestazioni della CPU sono eccellenti: ha ottenuto 7408 punti su GeekBench 5 (test multi-core), superando il Gigabyte Aorus 17G, un modello dotato di un dissipatore ben più efficiente, e avvicinandosi al punteggio ottenuto con Asus Zephyrus G14 dotato di AMD Ryzen 9 4900HS.

Pur con un telaio sottile e leggero, Dell XPS 15 offre prestazioni da workstation, un risultato notevole. Certo, la GPU non convince, ma questo è il prezzo da pagare per mantenere tale design.

(Image credit: Future)

Autonomia

Dell XPS 15 è dotato di una batteria da 86 Wh (il modello base ne monta una da 56 Wh), alquanto capiente per un portatile così sottile. Il dispositivo raggiunge ben 9 ore e 44 minuti di autonomia nell’omonimo test di PCMark 10.

Quest’ultimo riproduce i tipici carichi di una giornata lavorativa fino a quando la batteria non si esaurisce. In altre parole, non dovrete portare il caricabatterie con voi.

Nel nostro test, al contrario, XPS 15 si è fermato a 6 ore e 16 minuti. La “colpa” è certamente del fantastico display 4K da 500 nit, è il prezzo da pagare per uno schermo di questo livello.

(Image credit: Future)

Software e funzionalità

Dell, purtroppo, è uno di quei produttori che installa software sui propri laptop premium. Fortunatamente, i bloatware non sono eccessivi, ma considerando che la versione entry-level presenta un SSD di soli 256 GB, preferiremmo che l’azienda permettesse al consumatore di decidere se integrare o meno i programmi Dell.

Prima di disinstallare tutto, vi consigliamo di mantenere Dell Update e Dell Customer Connect, che facilitano l’installazione dei driver. Ovviamente, potete eseguire gli update anche da soli, ma questi programmi non sono poi così male.

Trai vari bloatware citiamo anche Dell Cinema Color, che bilancia il profilo di colore del display in base a diversi preset. Tuttavia, lo schermo dell'XPS 15 è praticamente perfetto, quindi questo software è inutile.

Il nuovo top di gamma presenta entrambe le versioni di Windows Hello, potete dunque accedere sia tramite riconoscimento facciale che con l’impronta digitale. Sembra eccessivo, ma chi indossa occhiali o trucco, potrebbe aver problemi d'accesso, per cui lo scanner delle impronte torna utile. Siamo felici che Dell offra tali misure di sicurezza.

(Image credit: Future)

Compratelo se...

Volete un notebook potente

Grazie agli ultimi processori Intel Comet Lake-H, l'XPS 15 è in grado di gestire qualsiasi carico di lavoro. 

Volete un portatile di design

Dell XPS 15 è probabilmente il più bel laptop dell’anno. Lo riteniamo il notebook Windows più elegante sul mercato e dà del filo da torcere anche al MacBook Pro.

Volete un top di gamma “conveniente”

I portatili premium costano caro, ma Dell XPS 15 ha un prezzo tutto sommato contenuto. Noi vi consigliamo la configurazione da 2100 euro.

Non compratelo se...

Volete un portatile da gioco

Dell XPS 15 è dotato di una Nvidia GeForce GTX 1650 Ti, una GPU gaming di fascia bassa che non vi permetterà di divertirvi come vorrete.

Volete un modello compatto

Dell XPS 15 ha un peso e delle dimensioni contenute per un modello da 15 pollici, tuttavia se 2 Kg sono troppi per voi, dovreste optare per un Ultrabook.