Skip to main content

Recensione Nintendo Switch

Nintendo Switch è un ibrido tra console classica e portatile

Nintendo Switch
Nintendo Switch

Aggiornamento: questa pagina si riferiva originariamente ai giochi usciti in contemporanea al lancio della console. Tuttavia, essendo passati due anni, il numero di giochi sulla Nintendo Switch è aumentato notevolmente - consultate la nostra guida ai migliori giochi Nintendo Switch per un elenco costantemente aggiornato dei giochi che non dovete assolutamente prendere.

  • Nei primi 12 mesi sono stati rilasciati parecchi titoli piuttosto validi
  • L’eventuale successo di questa console è legato all’interesse degli sviluppatori di terze parti
  • La minore qualità grafica può essere un fattore critico per il supporto a lungo termine di questa console

Al suo esordio Nintendo Switch poteva contare su un’offerta di giochi più che valida: la lineup comprendeva una serie di titoli già esistenti come Shovel Knight, World of Goo e I Am Setsuna, i nuovi capitoli dedicati a Legend of Zelda e Bomberman, ovvero Breath of the Wild e Super Bomberman R, e dei giochi del tutto nuovi come Snipperclips, 1-2 Switch e Fast RMX.

Nei 12 mesi successivi alla data di rilascio della Nintendo Switch sono stati lanciati diversi titoli piuttosto interessanti come Super Mario Odyssey, Xenoblade Chronicles 2, Splatoon 2 e Arms.

Il presidente di Nintendo of America, Reggie Fils-Aime, ha anche affermato in un'intervista che potremmo vedere arrivare sulla console diversi titoli dedicati alla serie Party Games (Super Smash Bros, per esempio, è già disponibile).

Fils-Aime ha tenuto a sottolineare, infatti, che una delle principali filosofie di sviluppo di Nintendo è quella di mettere a disposizione su ogni nuova piattaforma alcuni dei titoli classici appartenenti al franchise.

Nel suo primo anno la console ha visto arrivare anche versioni di grandi giochi esistenti come Minecraft e FIFA. Anche se non proprio nuovi, titoli come questi saranno importanti per i consumatori che non hanno intenzione di usare la Switch come seconda console, ma come dispositivo di gioco principale.

Il vero test da superare, nel lungo termine, riguarda l’approccio che gli sviluppatori di terze parti (cioè quelli non finanziati direttamente da Nintendo) assumeranno nei confronti di questa console. Anche se nel formato portatile la qualità grafica è indiscutibile, temiamo che la superiorità e la maggiore popolarità di PS4 e Xbox One nel settore specifico delle console casalinghe, impedirà agli sviluppatori di supportare facilmente questa piattaforma in futuro. Potremmo assistere, quindi, ad una diminuzione dei titoli realizzati per Nintendo Switch nel lungo periodo.

Finora ci sono stati alcuni segnali positivi per il supporto di terze parti sulla Nintendo Switch. Lo sviluppatore della Rocket League Psyonix ha portato il gioco sulla console, per esempio, e il rilascio di Snake Pass suggerisce che i giochi possono essere portati su questa piattaforma senza troppi compromessi.

Mario e Zelda sono sempre stati giochi eccellenti, ma senza franchise come Call of Duty, Assassin's Creed e Far Cry, potreste trovarvi a corto di giochi da giocare a lungo termine.

Abbiamo avuto la possibilità di provare una parte selezionata dei vari titoli disponibili insieme alla console durante la sua fase di lancio, quindi continuate a leggere per saperne di più.

Nintendo Switch

Nintendo Switch

The Legend of Zelda: Breath of the Wild

  • Eccellente proposta di un classico franchise in chiave moderna

The Legend of Zelda: Breath of the Wild è stato senza dubbio il fiore all'occhiello dell’offerta Nintendo Switch durante la fase di lancio. Sebbene il gioco sia arrivato anche sulla precedente console, la Wii U, l'idea di poter realizzare un Zelda completamente rinnovato e in totale movimento è sempre stata una proposta allettante per Nintendo.

Ma oltre ad essere il miglior Zelda di sempre realizzato per una console portatile, è anche uno dei migliori della serie in senso assoluto. La sensazione è quella di trovarsi in uno spazio incredibilmente ampio e aperto, con decine di armi da trovare, oggetti da creare e ambienti da esplorare.

Sì, il gioco rompe con la tradizione in tanti modi, ma il risultato finale è un coinvolgimento totale, un po' la quintessenza di Zelda, con tutto il fascino che questo comporta. Se state prendendo in considerazione l’acquisto di una Nintendo Switch o l'avete già fatto, allora Breath of the Wild è un acquisto assolutamente indispensabile.

Nintendo Switch

Nintendo Switch

1-2 Switch

  • Un'interessante dimostrazione delle potenzialità hardware di questa console
  • Non coinvolgente come la serie Wii Sports

Sulle orme del Wii, Nintendo Switch introduce nuove tecnologie di gioco che non sono mai state esplorate prima.

Nintendo punta su 1-2 Switch per mettere in mostra le potenzialità della sua nuova console. Il risultato è una raccolta di 28 minigiochi, che coprono tutto, dal combattimento con la spada al pistolero del selvaggio West, ma anche un po' di tempo per la mungitura delle mucche.

È una collezione divertente di giochi, ma non pensiamo che abbia la stessa "rigiocabilità" del classico Wii Sports.

I giochi sono più una scusa per esibirsi davanti ai propri amici che delle sessioni competitive. Per esempio, un gioco si basa sull’assumere delle posizioni yoga cercando di rimanere fermi il più a lungo possibile, ma dato che il Joy-Con traccia solo il movimento di una mano, non sarete costretti a restare effettivamente immobili con tutto il corpo per mantenere la posa specificata dal gioco (salvo incappare nelle ire dei vostri amici!).

Non esiste nemmeno una modalità single-player con la quale esercitarsi quando non si è in gruppo con gli amici. Nel complesso il gioco non delude ma neanche convince troppo; rappresenta sicuramente una buona occasione per far provare ai vostri amici, divertendovi insieme, la vostra nuova console Nintendo Switch.

Nintendo Switch

Nintendo Switch

Snipperclips

  • Un grande piccolo gioco indie co-op

Una delle sorprese più gradite durante la fase che ha segnato il lancio sul mercato della Nintendo Switch è stato Snipperclips, un piccolo puzzle game in cui due giocatori risolvono gli enigmi tagliando sezioni l'uno dall'altro e cambiando la forma del loro personaggio.

È un piccolo gioco, delizioso e affascinante, e grazie al suo prezzo davvero modesto, pensiamo che sia un altro acquisto indispensabile per chiunque possieda una Nintendo Switch.

Just Dance 2017

  • Un gioco che non avrebbe bisogno di presentazioni

Avrete quasi certamente sentito parlare di Just Dance, la serie di giochi incentrati sul ballo che ha debuttato per la prima volta su Wii nel 2009.

Il gioco vi metterà alla prova chiedendovi di eseguire varie coreografie, da soli o con un amico, giudicando i vostri progressi in base ai movimenti registrati da un Joy-Con che terrete in mano (purtroppo non sembra esserci un modo per usare due Joy-Con contemporaneamente).

Come nel caso di 1-2 Switch, non sarà difficile barare: potrete infatti evitare di danzare usando tutto il corpo, limitandovi ad utilizzare il Joy-Con per eseguire le coreografie; anche questo titolo è stato pensato, infatti, più per un momento di divertimento insieme agli amici che una competizione vera e propria.

Non è certamente il gioco tecnicamente più avanzato o più ricco di funzionalità, ma se vi è piaciuta la serie Just Dance in passato, la versione della Nintendo Switch non vi deluderà.