Skip to main content

Recensione Huawei MateBook X (2020)

Sottile, leggero e conveniente

Huawei MateBook X (2020)
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

HUAWEI Matebook X (2020) è un notebook premium, elegante, sottile e leggero; è anche costoso, ma offre un eccellente rapporto qualità-prezzo. Le prestazioni e la durata della batteria sono eccellenti, peccato per il posizionamento della webcam.

Pro

  • Design elegante
  • Rapporto qualità-prezzo ottimo
  • Buone prestazioni
  • Eccellente autonomia

Contro

  • La webcam è posizionata in basso
  • Poche porte

HUAWEI Matebook X (2020) è un notebook dal design premium e con un ottimo rapporto qualità-prezzo. L'azienda, conosciuta più per la produzione di smartphone e i problemi con il governo degli Stati Uniti, sta lentamente e costantemente migliorando la propria reputazione nel mercato dei portatili. La gamma MateBook si è dimostrata una valida alternativa ai MacBook Air e con MateBook X (2020), Huawei ha dimostrato ancora una volta che può fare la voce grossa in questo mercato.

MateBook X (2020) è un notebook tanto elegante quanto sottile; è anche molto leggero (pesa solo 1 kg), quindi è facile da trasportare. Sì, il design è ispirato a quello dei portatili Apple, ma l’azienda sta lentamente trovando la propria identità e MateBook X (2020) ha poco in comune con i suoi predecessori.

Huawei MateBook X (2020)

(Image credit: Future)

Detto ciò, c’è un dettaglio che non abbiamo gradito affatto: il posizionamento della webcam; si trova nella tastiera, quindi, durante una video conferenza, gli utenti vi vedranno da un angolo poco lusinghiero. Ciò ha però consentito di mantenere le cornici dello schermo molto sottili.

MateBook X (2020) è disponibile in due varianti: un modello con processore Intel Core i5 di decima generazione e 16 GB di RAM da 1.199 euro e una versione con processore Intel Core i7 di decima generazione, 16 GB di RAM e un SSD da 1 TB a 1.699 euro. Sì, costa parecchio, ma considerata la qualità costruttiva e le prestazioni offerte, riteniamo che sia abbastanza giusto.

A proposito di prestazioni, HUAWEI Matebook X (2020) è in grado di eseguire pressoché qualsiasi app desideriate: nell’uso misto si è rivelato veloce e reattivo.

L’autonomia è un altro punto forte: il portatile è durato 9 ore e 30 minuti nei nostri test; dura facilmente un'intera giornata lavorativa o scolastica. E se vi dimenticaste di ricaricarlo prima di uscire, state sereni: il caricabatterie rapido incluso può portare la batteria al 50% in soli 30 minuti.

Nel complesso, HUAWEI Matebook X (2020) è un portatile competitivo, che consoliderà ulteriormente la reputazione di Huawei nel settore. La posizione della webcam è l’unica pecca che abbiamo riscontrato, davvero.

Scheda tecnica

Ecco la configurazione del HUAWEI Matebook X (2020) inviata a TechRadar per la recensione:

CPU: Intel Core i5-10210U da 1,6 GHz (4 core, cache Intel Smart da 6 MB, fino a 4,2 GHz con Turbo Boost)
Scheda Grafica: grafica Intel UHD
RAM: LPDDR4 da 16 GB (2.133 MHz)
Schermo: pannello touch da 13 pollici 2K (3.000 x 2.000 pixel)
Memoria: SSD da 512 GB (PCIe, NVMe, M.2)
Porte: 2 x USB-C, jack audio combinato
Connettività: 802.11a / b / g / n / ac / ax, Bluetooth 5.0
Fotocamera: 720p
Peso: 1 kg
Dimensioni: 284,4 x 206,7 x 13,6 mm; L x P x A

Disponibilità e prezzo

Huawei è nota per la produzione di notebook eleganti e dal prezzo competitivo e MateBook X (2020) non fa eccezione.

Il modello base, dotato di un processore Intel Core i5, 16 GB di RAM e  un SSD da 512 GB, costa 1.199 euro, un prezzo simile a quello del MacBook Air (2020) entry-level (1.149 euro), che però ha solo 8 GB di RAM; discorso simile anche per LG Gram 14 (2020).

La versione con processore Intel Core i7 costa 1.699 euro; forse è un segno della fiducia di Huawei nel MateBook X (2020), ma rimane costoso, quindi dovrà dimostrare di avere le carte in regola per stare al passo con la concorrenza. Dopotutto, costa più del MacBook Air (2020) top di gamma (1.429 euro), ma è anche vero che monta più RAM e ha un SSD più capiente.

Huawei MateBook X (2020)

(Image credit: Future)

Design

Dobbiamo ammetterlo: MateBook X (2020) vanta un design superbo; è un dispositivo premium… e si vede. In Italia, è disponibile nella sola colorazione argento / grigio (Silver Frost); misura 284,4 x 206,7 x 13,6 mm (L x P x A) e pesa solo 1 kg!

Si può facilmente portare in giro e grazie all’elevata qualità costruttiva, non dovrete temere di romperlo alla prima disattenzione.

In termini di stile, l'influenza di Apple è ancora palese, ma non è la tipica imitazione economica del MacBook Air (dopotutto costa di più).

Huawei MateBook X (2020)

(Image credit: Future)

Purtroppo, lo spessore di soli 13,6 mm comporta un numero ridotto di porte: due porte USB-C (una su ciascun lato) e un jack audio per le cuffie/microfono. Se avete dispositivi USB meno recenti, dovrete acquistare un adattatore o un Hub USB-C.

Aprendo il notebook, noterete che lo schermo da 13 pollici ha cornici davvero sottili. Il display è buono: supporta una risoluzione di 3.000 x 2.000 pixel e presenta un rapporto di 3:2. Ciò significa che è più alto di un display da 16:9, un aspetto molto utile quando si lavora a testi, fogli di calcolo e durante la lettura. L'altezza extra fa la differenza, in senso positivo, come su Microsoft Surface Pro 7.

Lo schermo offre un contrasto di 1.500:1, una luminosità massima di 450 nit e copre lo spazio colore sRGB al 100%, quindi dovrebbe visualizzare immagini discrete; inoltre, è visibile anche sotto la luce diretta del sole (c'è persino un sensore di luce per regolare la luminosità dello schermo in base all'illuminazione ambientale) e il contrasto è buono: i neri sono belli e scuri, mentre i colori sono leggermente tenui.

Le cornici intorno allo schermo sono incredibilmente sottili, poiché gli ingegneri hanno deciso di posizionare la webcam nella tastiera, tra i tasti F6 e F7; a prima vista, la si scambia per un tipico tasto con il logo della videocamera, ma premendolo, il sensore si alzerà. È una soluzione elegante (che abbiamo già visto su altri laptop Huawei), e utile per la privacy: basta schiacciare il tasto per chiudere l’obiettivo.

Detto ciò, il sensore punta verso l'alto, il che non è il massimo: molte persone preferiscono la webcam sopra lo schermo, anche se ciò comporta una cornice superiore più spessa.

Huawei MateBook X (2020)

(Image credit: Future)

La tastiera è impeccabile: i tasti hanno dimensioni e corsa simili a quelle di un MacBook; manca la retroilluminazione, quindi in ambienti bui potreste avere difficoltà a distinguerli.

L'ampio trackpad è reattivo e si estende fino al bordo inferiore del dispositivo. Il lettore per le impronte digitali è integrato nel pulsante di accensione ed è affidabile, raramente sbaglia. Come negli altri laptop Huawei, è sufficiente una sola scansione dell’improntta per accendere il laptop e accedere a Windows 10. 

Huawei MateBook X (2020)

(Image credit: Future)

Benchmark

Ecco i risultati di HUAWEI Matebook X (2020) nella nostra suite di benchmark:

CPU Cinebench R20: 999 punti
3DMark Time Spy: 291; Firestrike: 742; Night Raid: 3.334
GeekBench 5: 1.283 (single-core); 7.408 (multi-core)
PCMark 10 (Home Test): 3.203 punti
Test autonomia PCMark 10: 8 ore e 55 minuti
Test autonomia TechRadar: 9 ore e 36 minuti

Prestazioni

Nel complesso, HUAWEI Matebook X (2020) si comporta molto bene. Windows 10 è veloce e reattivo e, nell’uso misto, non abbiamo riscontrato rallentamenti. Il processore Intel di decima generazione, il Core i5-10210U, è una CPU quad-core con una frequenza di base di 1,6 GHz e una massima di 4,2 GHz; è abbinato a 16 GB di RAM e offre un'eccellente esperienza con Windows 10, tuttavia soffre durante attività e benchmark intensivi. Ciò è probabilmente dovuto al design fanless: la mancanza di ventole si traduce in un funzionamento silenzioso e, sebbene ciò sia positivo, significa anche che MateBook X (2020) fatica con i carichi più intensi. Quando la temperatura del processore è troppo alta, le prestazioni della CPU vengono limitate, riducendo di conseguenza anche il calore.

Questo è il prezzo da pagare per un design sottile, leggero, senza ventole e per una CPU decente. La buona notizia è che le attività quotidiane, come la navigazione sul Web e l'elaborazione di testi, sono gestite senza problemi; per attività pesanti, dovrete optare per un altro prodotto.

Siamo rimasti colpiti anche dal display da 13 pollici, che supporta una risoluzione di 3.000 x 2.000 pixel (per una densità di pixel di 279 ppi). Per impostazione predefinita, Windows 10 ha un valore di ridimensionamento del 225%, ma potete abbassarlo per aumentare lo spazio di lavoro: lo abbiamo usato al 150%, riducendo le dimensioni di testo e icone, e ci siamo trovati bene.

Huawei MateBook X (2020)

(Image credit: Future)

Stando ai benchmark, HUAWEI Matebook X (2020) è superiore a MacBook Air 2020, che monta un processore Core i3. Il primo è dotato di una CPU quad-core, rispetto all'unità dual-core del secondo, il che lo ha portato a dominare nei test multi-core; inoltre dispone del doppio della RAM.

Nel complesso, il portatile si comporta bene, ma, come accennato, non è in grado di eseguire complesse attività di rendering, né offrire un elevato frame rate nei giochi AAA; per la produttività di base, tuttavia, ci ha impressionato.

Inoltre, è possibile collegare via wireless il proprio smartphone al portatile (se compatibile) con la funzione Huawei Share (merito di un chip NFC all'interno del laptop).

Una volta abbinati, potrete avviare app su entrambi i dispositivi, usare le funzioni di videochiamata e trascinare i file tra i due dispositivi; questa funzionalità è davvero utile. Se Huawei aumentasse la compatibilità con smartphone di terze parti sarebbe fantastico, ma possiamo capire i motivi per cui è limitata ai propri dispositivi. Se possedete uno smartphone Huawei, è un grande vantaggio.

Huawei MateBook X (2020)

(Image credit: Future)

Autonomia

Siamo rimasti molto soddisfatti delle prestazioni complessive di MateBook X (2020), inclusa la durata della batteria.

Nel nostro benchmark video, in cui riproduciamo in loop un video in Full HD con la luminosità al 50%, HUAWEI Matebook X (2020) è durato ben 9 ore e 30 minuti, superando facilmente le 8 ore del MacBook Air. I MacBook, di solito, vantano un’autonomia maggiore delle controparti Windows 10, per cui siamo rimasti sorpresi;il chip Intel di decima generazione si è rivelato piuttosto efficiente.

Nel test di PCMark 10, che replica carichi di lavoro pesanti come la creazione di documenti e le videochiamate, il portatile è durato poco meno di 9 ore.

In breve, HUAWEI Matebook X (2020) può durare un'intera giornata di lavoro con una sola carica. E nel caso dimentichiate di ricaricarlo prima di uscire, niente paura, nella confezione è incluso un caricabatterie rapido in grado di portare il livello di carica al 50% in soli 30 minuti. Con HUAWEI Matebook X (2020), l’ansia da ricarica diverrà un lontano ricordo, il che è sorprendente per un dispositivo Windows 10.

Vale la pena acquistare Huawei MateBook X Pro (2020)?

Compratelo se...

Volete un notebook sottile e leggero

HUAWEI Matebook X (2020) è un portatile ben progettato e comodo da portare con sé.

Volete un discreto spazio di lavoro sullo schermo

L'alta risoluzione del display e le proporzioni 3:2 permettono di lavorare comodamente, nonostante si tratti di un portatile compatto.

Non volete portare il caricabatterie nella borsa

L’autonomia di HUAWEI Matebook X (2020) è impressionante. Certo, non si avvicina alle 20 ore dei Chromebook o di alcuni modelli premium, ma durerà facilmente un'intera giornata lavorativa.

Non compratelo se...

Fate molte videochiamate

Il posizionamento della webcam è scomodo; consigliamo di usare un modello esterno.

Volete un laptop economico

I portatili Huawei costano poco... non in questo caso. Questo è un notebook costoso, ma dal rapporto qualità-prezzo competitivo. Se volete spendere poco, cercate altrove.

Siete gamer

MateBook X (2020) non può riprodurre giochi AAA, e anche se potesse, il formato del display (3:2) potrebbero causare problemi.