Skip to main content

Recensione Bitdefender Premium VPN

Una VPN facile da usare, realizzata da uno dei marchi più noti in ambito di sicurezza

Bitdefender Premium VPN App
(Image: © Bitdefender)

TechRadar Verdetto

Le funzioni ridotte all’osso di Bitdefender potrebbero scoraggiare gli utenti più esigenti, ma se vi serve solo un servizio VPN di base, le velocità sostenute e il prezzo vantaggioso sono ottimi punti a suo favore. Vale la pena fare una prova.

Pros

  • +

    Facile da usare

  • +

    Sblocca BBC iPlayer

  • +

    Velocità accettabili per gli USA

  • +

    Kill switch efficace

  • +

    Piano mensile conveniente

Cons

  • -

    Funzioni limitate

  • -

    Non sblocca i cataloghi USA di Netflix, Prime Video, Disney Plus

  • -

    Qualche piccolo problema con l’app Windows

  • -

Con l’iscrizione a uno degli ottimi pacchetto di sicurezza Bitdefender, come Antivirus Plus, Internet Security, Total Security o le relative app mobili, otterrete anche un servizio VPN. Un’ottima notizia, se non fosse per l’impossibilità di scegliere la posizione (l’app sceglie in automatico il server più vicino) e per il limite di trasferimento dati di 200 MB al giorno.

Per fortuna, potete acquistare una licenza Bitdefender Premium VPN, che vi offre traffico illimitato e l’accesso completo a oltre 1.330 server in 48 Paesi. Inoltre, non occorre più utilizzare l’app Bitdefender: per fortuna la VPN è indipendente, dunque non sarete vincolati al software di sicurezza dello stesso marchio se non lo desiderate.

Se vi state chiedendo perché dovreste fidarvi di un’azienda di antivirus nella scelta di un servizio VPN di quali, potete anche smettere: in realtà, Bitdefender VPN si basa sull’ottimo servizio Hotspot Shield, quindi avrete già una buona indicazione della qualità del provider.

Otterrete anche l’accesso al team di assistenza di Bitdefender, via chat, e-mail e telefono, anche se difficilmente si avvicinano al livello dei servizi di supporto offerti da aziende come ExpressVPN, NordVPN e gli altri fra i migliori provider sul mercato.

Dal punto di vista delle piattaforme supportate, sono disponibili le app per Windows, Mac, Android e iOS, mentre il servizio consente la connessione simultanea di 10 dispositivi. Probabilmente, la maggior parte delle persone sarà soddisfatta dall’offerta (migliore di NordVPN che ne offre 6 o CyberGhost con 7 dispositivi), tuttavia ci sono provider come ZenMate e Windscribe che non impongono alcun limite ai device collegabili contemporaneamente.

Ora le app usano il protocollo Catapult Hydra di Hotspot Shield anziché OpenVPN. Di solito ciò si traduce in velocità maggiori, ma c’è un risvolto negativo. Infatti, è possibile sfruttare il protocollo solo tramite le app ufficiali. Inoltre, non c’è supporto per la configurazione manuale del servizio affinché sia eseguito tramite router o su piattaforme per cui non sono disponibili le app.

E in termini di funzioni, non aspettatevi troppo di più: Premium VPN è un servizio rivolto agli utenti standard alla ricerca di qualcosa di semplice, e non agli esperti che vogliono poter configurare ogni singolo parametro. La VPN in questione include tutti gli elementi di base, come il supporto P2P e offre un kill switch per la protezione contro le cadute di connessione, il che è più che sufficiente nella maggior parte delle situazioni.

Bitdefender Premium VPN: piani e prezzi

Bitdefender offre un piano mensile fra i più interessanti che abbiamo mai visto, con una tariffa di poco meno di 6 euro al mese, senza rincari successivi. Il piano annuale, invece ha un prezzo di poco più di 2 euro al mese per il primo anno.

È possibile pagare tramite carta, PayPal o bonifico ed è prevista la garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni qualora il servizio non facesse al caso vostro.

Le tariffe sono molto più basse rispetto ad altri grossi competitor come ExpressVPN e NordVPN, sebbene alcuni piani a lungo termine potrebbero risultare più convenienti, a conti fatti. Ad esempio Private Internet Access offre un piano triennale più economico e include un antivirus gratis.

Bitdefender Premium VPN Setup

Installare Bitdefender Premium VPN è molto semplice (Image credit: Bitdefender)

Privacy e log

All’apparenza Bitdefender Premium VPN è un prodotto 100% Bitdefender, dato che pagate questa azienda per il servizio, tuttavia la VPN funziona con i server e la rete di Hotspot Shield. Questo dato è importante soprattutto se parliamo della politica di logging dell’azienda, dato che non è sotto il controllo di Bitdefender.

La stessa normativa sulla privacy di Bitdefender è piuttosto basilare, e recita:

"Per il servizio, raccogliamo solo ID utente e dispositivo, indirizzi IP e token generati casualmente o con hash per stabilire la connessione VPN, all’unico scopo di fornire il servizio stesso. Per quest’ultimo ci avvaliamo di AnchorFree per la gestione dei dati, che agisce per conto di Bitdefender secondo le istruzioni di quest’ultima e al solo scopo di fornire i servizi VPN agli utenti".

Non proprio utile. Tuttavia, dato che è Hotspot Shield a elaborare i dati, abbiamo consultato il relativo sito web per maggiori informazioni.

Secondo la normativa sulla privacy di Hotspot Shield, non c’è alcun monitoraggio del traffico web o della cronologia di navigazione degli utenti. Tuttavia le sessioni vengono registrate, in qualche modo, inclusi gli ID dispositivo, i tipi di browser, le impostazioni del device, le informazioni sulla rete e altro. Ciò non consente all’azienda di vedere le vostre attività online, ma è qualcosa che altre aziende comunque non fanno. Se questo aspetto vi preoccupa, consultate il sito di Hotspot Shield o la nostra recensione.

Dal punto di vista della crittografia, l’uso da parte di Bitdefender del protocollo Catapult Hydra lascia anche qualche dubbio sull’effettivo grado di protezione, rispetto alla controparte open source di OpenVPN. Bitdefender, però, ha pubblicato le suite di cifre predefinite usate da Hydra, ed è praticamente lo stesso insieme di AES-128/256 GCM di altre VPN. Infatti, il server non si connette se la cifratura risulta più debole. Per approfondire, scaricate il manuale in [PDF] sul sito di Bitdefender.

Restando in tema privacy, però, ci sono alcuni punti ben chiari su Bitdefender: i controlli preliminari che abbiamo effettuato per questa recensione hanno dato esiti positivi, dato che non abbiamo trovato alcun leak di DNS, WebRTC o di altra natura.

Windows Client

Interfaccia utente del client Windows di Bitdefender Premium VPN (Image credit: Bitdefender)

App

L’app di Windows di Bitdefender è semplice e lineare, anche se non priva di qualche punto di forza.

L’interfaccia è familiare, con il grande pulsante di connessione blu, il nome del luogo selezionato e, facendo clic, un elenco di altre posizioni fra cui scegliere. Tutto molto elementare dunque, ma c’è anche la casella di ricerca, tuttavia la lista si limita alle città e non ai Paesi, mentre mancano del tutto informazioni su ping e carico dei server.

Fra le impostazioni più utili, la possibilità di effettuare la connessione all’avvio di Windows, un controllo abbastanza capillare delle notifiche sul prodotto, nonché la possibilità di attivare il kill switch affinché blocchi il traffico Internet in caso di perdita di connessione alla VPN.

Grazie un semplice sistema di split tunneling, è possibile scegliere i siti Web da raggiungere tramite VPN e quelli da relegare alla connessione standard. Sebbene utile, funziona solo con i siti, mentre la maggior parte delle altre VPN consente di usare la funzione anche con le applicazioni.

Bitdefender Premium VPN Auto-connect Feature

La VPN si connette in automatico se si aprono siti web di una determinata categoria (Image credit: Bitdefender)

Bitdefender Premium VPN si fa più interessante con il menu per la connessione automatica. Con pochi clic, è possibile impostare una VPN Premium con connessione automatica quando si avvia un’app per il P2P (o altre applicazioni a vostro piacimento), se si visita un sito web specifico o per una categoria da un elenco abbastanza nutrito (attività finanziarie, pagamenti online, salute, condivisione file, appuntamenti online, controllo contenuti per adulti). Si tratta di funzioni davvero utili e molto più complete rispetto ad altri provider.

Dark Mode

Modalità scusa o chiara, a voi la scelta (Image credit: Bitdefender)

Il client supporta anche la modalità scura ed è disponibile in 20 lingue.

Inoltre è molto semplice e il sistema di base non ha creato problemi imprevisti. I tempi di connessione erano abbastanza rapidi, fra 3 e 4 secondi, mentre il client consente di passare da una location all’altra senza dover chiudere la connessione. Inoltre, le notifiche desktop avvisano quando l’utente è protetto e quando non lo è.

Come ci si potrebbe aspettare da marchi come Bitdefender e Hotspot Shield, il sistema è di una certa qualità. Indipendentemente dai vari modi in cui abbiamo chiuso la connessione VPN, il client ha sempre bloccato il traffico Internet nei nostri test, avvisandoci immediatamente della situazione.

In generale, abbiamo apprezzato molto il servizio, anche se abbiamo riscontrato alcuni problemi minori. Innanzitutto, l’elenco delle posizioni non include i server preferiti o usati di recente, che sarebbero ottimi per velocizzare le connessioni successive.

La connessione alla modalità automatica predefinita avviene verso la posizione più rapida, tuttavia l’app non dice qual è il Paese prescelto (sul display leggerete solo la parola “Automatica”). E non è un aspetto di poco conto, dato che molto spesso le VPN tendono a scegliere Paesi troppo distanti dalla nostra posizione reale. In questo caso, per scoprire la destinazione, occorre aprire la lista delle posizioni, scorrere verso il basso e cercare il Paese contrassegnato dalla dicitura “Connesso”, un po’ scomodo a dire il vero.

Bitdefender Premium VPN Kill Switch

Potete attivare il kill switch dal menu delle impostazioni di Bitdefender Premium VPN (Image credit: Bitdefender)

Non è prevista nemmeno l’opzione per la riconnessione automatica dopo la caduta e il ripristino della VPN. Il client vi avvisa e il kill switch si attiva, ma dovrete riconnettervi manualmente.

Dunque c’è ancora margine di miglioramento. Tuttavia, non abbiamo riscontrato problemi più grossi e, in generale, l’app fa bene il suo dovere.

Bitdefender Premium VPN iOS App

L'ottima app iOS di Bitdefender (Image credit: Bitdefender)

App mobili

L’app iOS di Bitdefender VPN non si discosta molto dalla controparte desktop. È altrettanto facile da usare, ma condivide gli stessi problemi di cui abbiamo appena parlato, fra cui l’assenza dei Preferiti.

Le impostazioni più utili includono la connessione automatica in caso di accesso a una Wi-Fi pubblica, split tunneling per i siti web e un kill switch. Tuttavia, il controllo delle notifiche è più elementare (potete solo attivarle o disattivarle) e non ci sono le opzioni di auto-connessione.

Anche le funzioni integrate lasciano un po’ a desiderare. La funzione di connessione automatica in caso di Wi-Fi pubblica è solo un interruttore on/off, senza la possibilità di definire parametri personalizzati ecc.

L’app Android è quasi un clone della versione iOS, con alcuni extra interessanti. Lo split tunneling è disponibile anche per le app. L’augurio è che arrivi anche sulle altre piattaforme il prima possibile.

C’è l’opzione per l’accesso ai dispositivi sulla rete locale quando la VPN è in uso, magari non utile per tutti gli utenti, ma comunque degna di nota per alcuni.

Per le attività di base, le app vanno più che bene, ma crediamo che ci sia ancora molto ma molto spazio per ulteriori migliorie.

Netflix menu showing popular shows

Bitdefender Premium VPN non ha sbloccato Netflix nei nostri test (Image credit: Netflix)

Netflix e streaming

Bitdefender promuove Premium VPN esaltandone principalmente i vantaggi in termini di crittografia e anonimato, tuttavia il sito sostiene anche che sia in grado di dare accesso a contenuti multimediali, video e servizi di messaggistica provenienti da tutto il mondo.

Ci siamo connessi al server nel Regno Unito e abbiamo provato BBC iPlayer, senza riscontrare alcun problema. Abbiamo riprovato con altri due indirizzi IP e siamo riusciti a riconnetterci senza intoppi.

Tuttavia, Bitdefender non riusciva a sbloccare contenuti Netflix specifici del Regno Unito o degli USA, e siamo rimasti abbastanza delusi.

Purtroppo, lo stesso problema è stato riscontrato con Amazon Prime Video e Disney Plus.

nPerf performance benchmark

Usiamo vari speed test per misurare le prestazioni delle VPN che recensiamo (Image credit: nPerf)

Prestazioni

Bitdefender Premium ora usa il protocollo Catapult Hydra di Hotspot Shield, che potrebbe fare una grande differenza rispetto a OpenVPN.

I nostri speed test (Regno Unito e USA) con una linea da 1 Gbps, eseguiti di mattina e di sera con SpeedTest.net e il client ufficiale a riga di comando, nPerf, SpeedOfme e altri ci hanno dato risultati un po’ sotto la media per il Regno Unito (150-160 Mbps), un po’ meglio per gli Stati Uniti (350-410 Mbps). Dunque, a livello di prestazioni, non ci allontaniamo troppo da Hotspot Shield.

Purtroppo, però, Bitdefender non regge il confronto con le VPN dotate di tecnologia WireGuard. CyberGhost, IPVanish, NordVPN e Mozilla hanno garantito non meno di 750 Mbps in download.

Bitdefender Premium VPN: il nostro verdetto

Bitdefender Premium VPN è un po’ il fratello minore di Hotspot Shield: offre poche funzioni, sblocca pochi contenuti, ha una rete più piccola, ma garantisce potenzialmente le stesse prestazioni a un prezzo più basso. Non sarà troppo appetibile per gli utenti più esperti ed esigenti, ma se cercate un servizio costoso, sufficientemente veloce e di un marchio conosciuto, allora potrebbe valere la pena provarlo. 

  • Le migliori VPN del 2022

Senior Editor and Professional Translator. Boardgaming enthusiast, Tech-lover.