La Touch Bar torna in grande stile... ma stavolta su iPhone

MacBook Touch bar and an iPhone 14 Pro
The MacBook Touch bar debuted in 2016 (Immagine:: Future)

Nonostante l'aggiunta del tasto Azione e di Dynamic Island, gli iPhone di fascia alta di Apple sono rimasti pressoché identici tra loro dal lancio dell'iPhone X nel 2017, ma un nuovo brevetto suggerisce che il design collaudato dell'iPhone dell'azienda potrebbe cambiare in un modo importante.

Come rilevato da AppleInsider, ad Apple è stato concesso un brevetto per una tecnologia che potrebbe portare un display montato lateralmente sui futuri iPhone. A giudicare dalle illustrazioni allegate al brevetto in questione, questo display offrirebbe funzionalità simili a quelle della Touch Bar dei MacBook, ingiustamente criticata e presente da ultimo sul MacBook Pro 13 pollici (M1, 2020). 

Quando parliamo di "display montato lateralmente", ci riferiamo a un display sottile che si trova sotto i pulsanti del volume o di accensione dell'iPhone. Alcuni telefoni, come l'Honor Magic 6 Pro, vantano display curvi edge-to-edge, ma il brevetto di Apple sembra riguardare un display che esiste in modo isolato rispetto al display frontale principale. 

Presumibilmente, questo display montato lateralmente potrebbe essere utilizzato per visualizzare messaggi di stato, controllare la selezione della musica e lanciare le app, in modo simile alla Dynamic Island, ma potrebbe anche servire come sostituzione vera e propria di alcuni pulsanti fisici dell'iPhone. Si dice che Apple abbia già deciso di sostituire il pulsante capacitivo Action dell'iPhone 15 Pro con uno meccanico sull'iPhone 16, quindi un display montato lateralmente potrebbe rappresentare la fase successiva di questa filosofia di design.

Nelle illustrazioni qui sopra (figure 15 e 16), Apple ha utilizzato le icone delle app Messaggi, Calendario e Fotocamera come esempi di come potrebbe essere utilizzato questo display montato lateralmente, quindi è chiaro che sarà uno strumento versatile per l'iPhone, se davvero si realizzerà. 

Naturalmente, quest'ultimo punto è tutt'altro che scontato. Le domande di brevetto rappresentano la fase iniziale dello sviluppo di un'idea e questo esempio potrebbe essere semplicemente un caso in cui Apple cerca di impedire ad altri produttori di implementare una tecnologia simile sui loro prossimi dispositivi.

Detto questo, Apple sta chiaramente sperimentando design di iPhone radicalmente diversi - le voci suggeriscono che potremmo vedere il primo iPhone pieghevole dell'azienda già nel 2026, per esempio - e i fedelissimi dell'iPhone non potranno accontentarsi di aggiornamenti annuali incrementali.

Per questo motivo, anche se sconsigliamo vivamente di aspettarsi un display montato lateralmente sull'iPhone 16 (leggi: scordatevelo), pensiamo che all'orizzonte ci siano aggiornamenti del design dell'iPhone davvero interessanti.

Axel Metz
Senior Staff Writer

Axel is a London-based Senior Staff Writer at TechRadar, reporting on everything from the latest Apple developments to newest movies as part of the site's daily news output. Having previously written for publications including Esquire and FourFourTwo, Axel is well-versed in the applications of technology beyond the desktop, and his coverage extends from general reporting and analysis to in-depth interviews and opinion. 


Axel studied for a degree in English Literature at the University of Warwick before joining TechRadar in 2020, where he then earned an NCTJ qualification as part of the company’s inaugural digital training scheme.