Skip to main content

Carica wireless per davvero, anche a metri di distanza

Xiaomi Mi Air Charge
(Image credit: Xiaomi)

Xiaomi ha svelato la nuova tecnologia Mi Air Charge, che consente di ricaricare i dispositivi senza cavi o pad, anche a diversi metri di distanza. D'altronde, la ricarica wireless sui telefoni ha iniziato a diffondersi negli ultimi anni, tuttavia le soluzioni attualmente disponibili dipendono ancora da un qualche dispositivo.

Con questa nuova soluzione tecnologica, Xiaomi vuole portare la ricarica wireless al livello successivo, andando a ovviare a diversi degli inconvenienti più comunemente riscontrati in questa funzionalità.

Oggi, alcuni fra gli smartphone più recenti supportano una ricarica wireless veloce quasi quanto quella che avviene con sistemi cablati. Ad esempio, lo Xiaomi Mi 11 supporta la ricarica wireless a 50 W, che è più veloce di quasi tutta la concorrenza. Tuttavia, la ricarica wireless non è esattamente perfetta, con fattori quali la produzione di calore, la perdita di energia e funzionalità limitate. Ma l'aspetto peggiore è che richiede il posizionamento preciso del dispositivo sul pad di ricarica, rendendone l'uso più complicato rispetto ai tradizionali caricabatteria con cavo.

La ricarica remota di Xiaomi sfrutta due tecnologie wireless relative al posizionamento nello spazio e alla trasmissione di energia. Il sistema di ricarica sviluppato internamente dall'azienda dispone di cinque antenne di interfaccia di fase integrate che rilevano e si agganciano con precisione a uno smartphone. Quindi, un array di 144 antenne trasmette onde concentrate al millimetro direttamente al telefono.

(Image credit: Xiaomi)

Lo smartphone deve comunque essere dotato di un sistema simile, seppur miniaturizzato, composto da un'antenna di segnalazione a basso consumo per trasmettere le informazioni di posizionamento e un array di ricezione composto da 14 antenne che convertono tramite il sistema di ricarica il segnale d'onda millimetrico in energia elettrica attraverso un "circuito raddrizzatore".

Nella sua forma attuale, la tecnologia Xiaomi Mi Air Charge è in grado di effettuare la ricarica remota a 5 W a una distanza di "diversi metri", secondo l'azienda. L'aspetto interessante è che Xiaomi afferma che la velocità di ricarica non viene compromessa dalla presenza di ostacoli in linea d'aria o dal numero di dispositivi ricaricati contemporaneamente.

In sostanza, potrete ricaricare i vostri dispositivi come smartphone, altoparlanti, dispositivi indossabili e altri dispositivi smart home senza nessun altro requisito che trovarvi nella stessa stanza.

Oltre alle ovvie domande su prezzo e disponibilità, Mi Air Charge solleva anche qualche dubbio sul funzionamento di tale tecnologia: quanto spazio occuperanno all'interno dei prodotti i componenti per l'alimentazione wireless? Quali sono le ripercussioni nel lungo termine sullo stato di integrità della batteria? Raggiungerà mai la stessa velocità dei dispositivi cablati? La presenza di onde energetiche concentrate intorno a noi comporta qualche rischio per la salute? La tecnologia sarà utilizzabile con dispositivi di altri produttori?

Solo il tempo ci darà le risposte. Forse ne sapremo di più in occasione del prossimo lancio globale della serie Xiaomi Mi 11.