Skip to main content

Satispay: cos’è, come funziona, cashback, costi, utilizzi e vantaggi

Satispay
(Image credit: iGizmo)

Al giorno d’oggi, sempre più servizi ci permettono di effettuare pagamenti tramite il nostro smartphone, senza la necessità di avere con noi contanti o carte di credito. Tra questi è doveroso menzionare Satispay, un’app nata dalle idee di un team italiano, che consente di inviare denaro in modo semplice e veloce. 

Satispay è una startup tutta italiana che è stata fondata nel 2013 da tre giovani imprenditori piemontesi, Alberto Dalmasso, Dario Brignone e Samuele Pinta, i quali sono partiti da una semplice idea e hanno messo insieme una “squadra di folli, curiosi, creativi e entusiasti, determinata a migliorare la vita di tutti rendendo semplice ogni pagamento”. 

Questo slogan è applicabile alla vita reale poiché Satispay è un sistema di pagamento indipendente dai circuiti tradizionali e l’applicazione creata dall’azienda vi permette di effettuare e ricevere pagamenti attraverso il vostro smartphone senza l'uso di carte di credito o di debito e senza la necessità di un dispositivo dotato di tecnologia NFC.

Dunque, cerchiamo ora di capire più a fondo cos’è Satispay, analizzando i motivi per cui questo servizio può semplificare la vita sia ai consumatori che agli esercenti.

Iscriviti ora a Satispay per ottenere un codice promo di €5 

Satispay è l’app che ti permette di inviare soldi ad amici e parenti, fare acquisti online, pagare bollettini ed effettuare ricariche telefoniche in modo intelligente. Ma non è finita qui: Satispay può contare su circa 50mila esercizi commerciali convenzionati in tutta Italia e potrai utilizzare la piattaforma come strumento di pagamento, senza la necessità di avere con te denaro o carte di credito. Dunque, cosa aspetti? Iscriviti ora a Satispay tramite il link qui sopra e potrai usufruire di un codice promo dal valore di €5. Vedi offerta

Come funziona: iscrizione e budget 

Se avete deciso di provare Satispay, il primo passo da compiere consiste nello scaricare l’applicazione gratuita tramite App Store (per gli utenti Apple) o Google Play (per gli utenti Android). Vi consigliamo di tenere a portata di mano un documento d’identità (a scelta tra carta d’identità italiana, patente di guida italiana o passaporto), il vostro codice IBAN e il codice fiscale; ma non abbiate paura, Satispay non vi chiederà alcun dato sensibile.

Una volta completata la compilazione del form di registrazione, dovrete impostare un PIN personale oppure decidere di effettuare l’accesso tramite impronta digitale, nel caso il vostro smartphone supporti questa funzionalità. 

Satispay può essere attivato anche se non si dispone di un conto corrente bancario: basta avere una carta prepagata dotata di codice IBAN e abilitata allo strumento di pagamento telematico SDD (SEPA Direct Debit). 

Satispay Home

(Image credit: Satispay)

Dopo aver attivato il vostro profilo Satispay, la prima cosa da fare consiste nell’impostare il vostro budget settimanale, ovvero l'ammontare di denaro di cui volete disporre settimanalmente sul vostro account Satispay. Nel caso vogliate modificare questa cifra in un secondo momento, vi basterà cliccare sulla sezione “Modifica Budget” e selezionare l’importo desiderato, che non può superare una quota di €200. 

Ad ogni modo chiariamo che, se avete impostato un budget di €100, Satispay non preleverà ogni settimana €100 dal vostro conto; ciò avviene soltanto al momento dell’impostazione iniziale del budget o se la vostra disponibilità di denaro è nulla alla fine della settimana. Dunque, nel caso non abbiate inviato o ricevuto denaro, Satispay non preleverà alcuna somma dal vostro conto corrente bancario. 

Una volta terminato il processo di configurazione del vostro account, non vi resta che iniziare a utilizzare l’app Satispay. Vi basta semplicemente trovare il negozio convenzionato nella lista disponibile all'interno dell'applicazione, scrivere l'importo da pagare ed il gioco è fatto: soldi inviati e acquisto concluso, senza commissioni e in totale sicurezza. 

Cashback: cos’è e come funziona 

Il cashback è il rimborso immediato di una percentuale della spesa, riaccreditato direttamente sull’applicazione dell’utente una volta completato il pagamento con Satispay. 

È l’esercente a stabilire la percentuale della somma pagata da restituire al cliente e, dunque, ciò potrebbe tramutarsi in un’operazione di marketing molto vantaggiosa.

Qualora attivo, il cashback viene mostrato in app con la percentuale applicabile e l’eventuale massimale di rimborso che verrà erogato. Tramite l’app, è possibile tenere d’occhio i valori della percentuale e del massimale, che vengono aggiornati dopo ogni pagamento.

Satispay mette a disposizione dei propri utenti tre diverse tipologie di cashback: 

  • Classico: una percentuale di denaro speso è restituita al termine del pagamento (esempio: 20% di cashback su tutti gli acquisti). 
  • Primo Acquisto: una percentuale del denaro speso è restituita soltanto in caso di primo acquisto presso un determinato negozio o catena di negozi. 
  • Incrementale: la percentuale di denaro speso che viene restituita al cliente cresce dopo ciascun rimborso (esempio: 5% di cashback sul primo pagamento, 10% sul secondo, 15% su tutti i successivi). 

Supponiamo che sia attivo un cashback del 10% con massimale pari a 5€ presso il ristorante in cui vi trovate. Una volta pagato il conto di 50€ con Satispay, la somma verrà sottratta dal vostro budget residuo, ma riceverete immediatamente 5€ di cashback che andranno a sommarsi alla vostra disponibilità. Tale rimborso potrà essere subito utilizzato per effettuare nuovi acquisti o trasferimenti di denaro. 

Costi

Satispay offre agli utenti privati molte funzionalità totalmente gratuite e prive di costi per quanto riguarda l’iscrizione o l’interruzione del servizio, la ricarica del budget disponibile, il deposito di fondi su conto corrente e il trasferimento di denaro ai vostri contatti, sia in entrata che in uscita. L’unica commissione aggiuntiva è pari a un euro e riguarda il pagamento di bollettini, avvisi pagoPA (pubblica amministrazione), bollo auto e moto.

Giunti a questo punto, sorge spontanea una domanda: come fa Satispay ad abbattere i costi di transazione? Ciò è reso possibile grazie all'indipendenza del servizio dai circuiti tradizionali e all’efficienza del sistema messo in piedi dal team italiano. 

Attraverso l'eliminazione di intermediari e la notevole riduzione dei costi di gestione dei pagamenti, Satispay è in grado di offrire un servizio più conveniente rispetto ai sistemi di pagamento tradizionali, sia per gli utenti privati che per gli esercenti, ai quali viene richiesta esclusivamente una piccola commissione per l’incasso.

Infatti, l’offerta Satispay Business (dedicata agli esercenti e liberi professionisti dotati di Partita Iva) prevede che i negozi fisici paghino una commissione di 20 centesimi per le transazioni superiori a €10, mentre per quelle inferiori a tale cifra non viene applicato alcun sovrapprezzo. 

Le tariffe sono lievemente più alte per i siti e app di e-commerce, i quali pagano una commissione pari allo 0,5% per importi inferiori a €10 e allo 0,5% più 20 centesimi di tasso fisso in caso di importi superiori a €10.

Occhio, però! Vi ricordiamo che questi costi sono applicati agli esercenti e non ai consumatori, i quali non hanno alcun tipo di commissione sulle transazioni. Dopotutto, si tratta di una manna dal cielo per i commercianti che sono solitamente costretti a pagare grosse commissioni (che variano da banca a banca) in caso di pagamenti ricevuti con le tradizionali carte di credito e di debito. 

Avete mai fatto caso all’espressione di un commerciante quando provate a pagare una spesa di pochi euro utilizzando una carta di credito o di debito? Beh, se non lo avete mai fatto, vi diciamo che egli non sarà di certo felice. 

Infine, Satispay prevede anche altri profili commissionali per tassisti, venditori ambulanti, liberi professionisti o altre attività senza sede fissa, coloro che ricevono pagamenti o donazioni su canali social e web e i possessori di colonne interattive con display a uso pubblico.

Utilizzi e vantaggi

Satispay è una soluzione che può risultare molto utile in diversi ambiti di vita quotidiana. Oltre ai classici pagamenti per piccoli acquisti, uno degli utilizzi dell’applicazione che è maggiormente apprezzato tra i giovani consiste nel poter inviare soldi ad un amico in modo semplice e veloce. 

Satispay Crowd

(Image credit: investireoggi)

Quante volte vi è capitato di andare a cena fuori con i vostri amici e dover dividere il conto in parti uguali, impazzendo tra divisioni e arrotondamenti? Bene, con Satispay tutto diventa più semplice: vi basterà semplicemente accedere all'app e indicare la persona che ha pagato il conto, che in questo modo riceverà le quote di tutti gli altri partecipanti. Ovviamente, ciò è possibile soltanto se tutti sono iscritti a Satispay. 

L’app Satispay può rivelarsi molto utile anche in occasione dell’acquisto di un regalo di gruppo, altra situazione nella quale capita spesso di avere difficoltà nella raccolta delle quote di tutti i singoli partecipanti; ciò diventa più semplice grazie a Satispay, che permette a colui che ha effettuato l’acquisto del regalo di ricevere automaticamente le quote di ogni partecipante.

Inoltre Satispay vi permette di fare shopping (sia online che nei negozi fisici), effettuare i pagamenti di tasse, bollo dell’auto, multe, ticket sanitari, retta universitaria e ricariche telefoniche.

Infine, il pagamento dei bollettini della pubblica amministrazione sarà molto più comodo grazie a Satispay, in quanto vi basterà inquadrare per intero il bollettino con il vostro smartphone per riconoscere i dati in automatico e procedere alla transazione.