Skip to main content

Questi nuovi robot aspirapolvere fanno arrossire i Roomba

TCL Sweeva 6500
(Immagine:: TCL)

Nel giro di pochi anni la lista dei migliori aspirapolvere si è allungata, con nuovi marchi e nuovi modelli che escono praticamente di continuo. TCL, marchio che già conosciamo per televisori, smartphone e altro, aggiunge al catalogo i nuovi robot aspirapolvere della linea Sweeva.

I nuovi TCL Sweeva 1000, 2000, 6000 e 6500 sono già disponibili anche in Italia non sono solo aspirapolveri potenti. Con un’altezza limitata (7 cm nel caso di Sweeva 1000 e 2000), e la capacità di fare gradini alti fino a 20 mm, possono raggiungere anche i punti più difficili. 

I top di gamma Sweeva 6500 e 6000 hanno un sistema di navigazione laser LDS, 2.700 Pascal di potenza aspirante e sterilizzazione delle superfici tramite luce UV. Sweeva 6500 è dotato anche di svuotamento automatico, con un serbatoio da 4 litri. 

TCL dunque amplia la propria presenza e si conferma una delle società più interessanti nel panorama hi-tech. Solo qualche anno fa infatti era un marchio praticamente sconosciuto in Italia, anche se era già tra i più grandi produttori di televisori al mondo. E in un batter di ciglia hanno portato nei nostri negozi televisori, smartphone, climatizzatori, lavatrici, frigoriferi, aspirapolveri. Chi più ne ha più ne metta, e tutto a prezzi davvero competitivi. I leader del settore (pensiamo a nomi come LG o Samsung), dovranno sicuramente fare attenzione a TCL. 

I nuovi aspirapolvere robot TCL Sweeva sono compatibili con Amazon Alexa e Google Assistant. Sono già disponibili in italia a prezzi che vanno da €249 fino a €649. Si tratta di prezzi incredibilmente competitivi, che rendono questi prodotti più che appetibili: basti pensare che un modello iRobot Roomba “simile” allo Sweeva 6500 costa più o meno 1000 euro. 

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di Techradar Italia. È da sempre ossessionato dai gadget e dagli oggetti tecnologici che cambiano la nostra vita quotidiana, e dai primi anni 2000 ha deciso di raccontarla. Oggi è un giornalista con anni di esperienza nel settore tecnologico, e ha ancora la voglia di trovare le chiavi di lettura giuste, per capire davvero in che modo la tecnologia può rendere migliore la nostra vita quotidiana.