Skip to main content

Microsoft saluta il Patch Tuesday, arriva Autopatch

Dito che preme il tasto Windows su una tastiera
(Image credit: Shutterstock)

A breve, gestire la sicurezza su Windows 11 dovrebbe diventare molto più facile con l'arrivo di Microsoft Autopatch.

In origine, la funzione è stata annunciata ad aprile 2022, e ora è disponibile in modo generale per le licenze di Windows Enterprise E3 e E5. Il tool, in sostanza, consente di impostare aggiornamenti automatici per Windows 10 e 11, Microsoft Edge e Microsoft 365, incluso Office.

Lo strumento consentirà la pubblicazione automatica degli aggiornamenti importanti da Windows Update for Business, con la possibilità di tornare indietro alla versione precedente, laddove possibile, secondo Microsoft (opens in new tab).

Microsoft Autopatch

I nomali aggiornamenti mensili della "versione B" di Windows saranno applicati in modo standard, insieme alle patch di sicurezza out-of-band e agli aggiornamenti da Autopatch, mentre gli aggiornamenti di  Office seguiranno uno schema mensile simile tramite il Monthly Enterprise Channel.

Gli aggiornamenti al browser Edge dell'azienda e alla piattaforma di videoconferenza Teams seguiranno uno schema meno strutturato e non saranno gestiti tramite Autopatch, di conseguenza, non ci sarà la possibilità di effettuare il rollback, tuttavia resterà possibile segnalare i problemi all'interno del portale di Autopatch.

Aggiornamenti di sicurezza automatici

Microsoft ammette che questa decisione potrebbe destare qualche dubbio fra gli amministratori IT, tuttavia, l'azienda sottolinea che gli aggiornamenti saranno pubblicati a qualsiasi orario o giorno della settimana e che il sistema è in grado di rilevare possibili problemi in una vasta gamma di combinazioni hardware e software. Inoltre, è presente un team dedicato che fornirà supporto in caso di problemi di compatibilità, in forma gratuita per i "clienti idonei".

L'azienda si è anche dichiarata aperta a modificare la procedura per soddisfare una platea di clienti più grande, in particolare quelli che implementano già dei cicli di distribuzione degli aggiornamenti.

Per usare Autopatch, occorre rispettare i seguenti requisiti:

  • Licenza Windows Enterprise E3 o superiore
  • Versioni di Windows 10 e 11 Enterprise, e macchine virtuali, inclusi i PC Windows 365 Cloud
  • Gestione con Managed Intune o tramite la co-gestione di Configuration Manager
  • Account gestiti da Azure Active Directory o Hybrid Azure Active Directory Join

Per attivare Microsoft Autopatch, gli utenti devono andare alla sezione Amministrazione tenant del centro per amministratori di Microsoft Endpoint Manager ed effettuare la registrazione al servizio.

With several years’ experience freelancing in tech and automotive circles, Craig’s specific interests lie in technology that is designed to better our lives, including AI and ML, productivity aids, and smart fitness. He is also passionate about cars and the electrification of personal transportation. As an avid bargain-hunter, you can be sure that any deal Craig finds is top value!

With contributions from