Skip to main content

Microsoft, le impostazioni di sicurezza su Windows 10 sono cambiate

(Image credit: Shutterstock)

Microsoft sta pianificando diverse modifiche importanti alle impostazioni sulla privacy di Windows 10, e queste appaiono piuttosto confuse.

Come riporta il sito The Register, le nuove modifiche sono state individuate in una build rilasciata ai membri del Fast Ring del programma Windows Insider, e modificano le scelte di condivisione dei dati di Windows 10. 

Disney+: 10 euro di sconto sul primo abbonamento annuale

Fino al giorno prima del lancio, potete risparmiare 10 euro scegliendo l’abbonamento annuale di Disney Plus. Questa offerta scade il 23 marzo e offre 12 mesi di streaming di contenuti Disney sia vecchi che nuovi. Gli sconti Disney Plus non saranno così frequenti, quindi agite velocemente e approfittatene.Vedi offerta

Windows 10 invia i dati diagnostici a Microsoft per aiutarlo a risolvere i problemi e generalmente a migliorare il sistema operativo, e voi potete scegliere esattamente quante informazioni includere.

Al momento, le scelte disponibili sono "Sicurezza", "Base", "Avanzata" e "Completa", sebbene la visualizzazione di tutte queste funzioni dipenderà dalle impostazioni dei criteri del PC e dal fatto che si tratti o meno di un dispositivo aziendale. Potete verificare digitando "diagnostica" nella barra di ricerca di Windows e selezionando "Impostazioni di feedback e diagnostica".

Dopo l'ultimo aggiornamento nel Fast Ring, le nuove scelte a disposizione sono "Sicurezza", "Base" e "Completo". Se al momento state utilizzando l’opzione "Avanzate", verrete re-impostati automaticamente su "Base" per assicurarvi di non condividere più dati di quanto desideriate.

Questa è una buona idea in linea di principio, ma significa anche che non riceverete più gli aggiornamenti di Windows Insider, poiché richiedono dati di diagnostica "Completi" o "Avanzate".

Controllate le impostazioni 

Ma la confusione non finisce qui. Microsoft sta cambiando anche il nome dei suoi livelli di dati diagnostici, quindi "Sicurezza" ora diventa "Dati diagnostici disattivati", "Base" diventa "Dati diagnostici richiesti" e "Completo" diventa "Dati diagnostici opzionali". 

Il funzionamento non cambia e le nuove etichette sono un po' più facili da capire, ma potrebbe risultare sconcertante se non ve lo aspettavate.

Quindi cosa dovreste fare? Se siete attualmente un membro del programma Windows Insider nel canale Fast, date un'occhiata alle vostre impostazioni di diagnostica dei dati e assicuratevi di utilizzare i "Dati di diagnostica opzionali" se desiderate continuare a ricevere gli aggiornamenti del programma Insider.

Se fate parte dello Slow Ring o non fate parte del programma Insider, potete aspettarvi di ricevere questo aggiornamento in futuro, quindi controllate regolarmente i vostri dati di diagnostica per vedere se è cambiato qualcosa. Ricordate che la modifica potrebbe non essere implementata a livello globale fino al primo importante aggiornamento di quest'anno, Windows 10 20H1, ma è meglio essere preparati.