Skip to main content

Microsoft cerca il modo di rendere più rapidi gli aggiornamenti per Windows

(Image credit: Shutterstock)

Sembra che Microsoft stia pianificando una profonda revisione del modo in cui le nuove funzionalità e gli aggiornamenti vengano consegnati a Windows, nel tentativo di rendere più veloce ed efficiente questo processo L’idea è di fornire questi pacchetti come download separati da installare tramite il Microsoft Store, piuttosto che costringere gli utenti a scaricare un singolo pesante aggiornamento.

Il noto “tipster” Microsoft WalkingCat ha notato in una recente versione di Fast Ring un imminente aggiornamento di Windows, in cui la società statunitense vorrebbe apportare modifiche al modo in cui fornisce gli aggiornamenti agli utenti, con una nuova app del Microsoft Store chiamata "Windows Feature Experience Pack". 

Mentre l'app stessa sembra essere un segnaposto inutilizzabile al momento, nella sezione "Informazioni", il numero di versione è diverso dal numero di build del sistema operativo. 

L'app fittizia "Windows Feature Experience Pack" presente nello store ha recentemente cambiato aspetto adottando un'icona simile a quella che si associa ai download, quindi sostanzialmente è la parte "scaricabile" di Windows https://t.co/QYcXn66NGc 21 dicembre 2019.

“Di conseguenza, l'esperienza di sistema "Suggerimenti" incorporata nell’OS verrà sostituita dall'applicazione "Suggerimenti UI Undocked" che può essere aggiornata in qualsiasi momento. Immagino tutto ciò sia legato al significato "sganciato" riportato nel post del 21 dicembre 2019.” 

Secondo WalkingCat, ciò significherebbe che, in futuro, Microsoft fornirà aggiornamenti e nuove funzionalità separatamente tramite questa app.

Più snello 

Ciò significa che Microsoft potrebbe rilasciare nuove funzionalità, aggiornarle (o persino rimuoverle) singolarmente, invece di inviare un importante aggiornamento complessivo del sistema operativo.

Questi enormi aggiornamenti, non solo richiedono tempo per lo sviluppo ( il download e l'installazione per i suoi utenti), ma la società statunitense non ha avuto molta fortuna con le più recenti e importanti versioni di Windows 10, che spesso si sono rivelate problematiche e hanno introdotto nuovi problemi, quindi possiamo capire che la scelta di Microsoft punti ad evitare altri errori in futuro.

In futuro, Microsoft potrebbe anche realizzare una versione  base (ridotta) di Windows 10, che potrà essere facilmente scaricata e installata con funzionalità extra rese disponibili tramite download separati.

Questo segna un grande punto di partenza rispetto ai precedenti aggiornamento di Windows 10, oltre ad aprire la strada a molte potenzialità incluse per semplificare sempre di più l’utilizzo da parte degli utenti. Potrebbe anche segnare la fine di fastidiosi aggiornamenti di Windows 10? Lo speriamo sicuramente.

Via MSPowerUser