Skip to main content

MacBook Pro 2021, ancora ritardi nelle consegne (non è colpa dei chip)

MacBook Pro da 16 pollici richiuso su tavolo di legno
(Image credit: Future)

I clienti che attendono il proprio MacBook Pro 2021 si stano trovando a dover attendere più del previsto, con ritardi di tre o quattro settimane nelle spedizioni. Il problema è che la causa di questa situazione non è poi così evidente.

In generale, la maggior parte delle problematiche è stata generata dalla crisi globale dei chip e non solo in ambito GPU e CPU, avendo colpito altri componenti, laptop inclusi. Paradossalmente, però, Apple non ha subito grosse conseguenze da questa situazione relativamente ai MacBook Pro 2021, secondo TrendForce.

L'aumento del 3% imposto da TSMC ai propri clienti per gli ordini relativi al processo a 5 nm non sembra aver influito sugli ordini di chip da parte di Apple. Si pensava anche ad alcuni problemi di produzione dei mini LED, tuttavia l'azienda ha risolto rivolgendosi anche a un altro fornitore, Luxshare.

Probabilmente, la causa principale di questi ritardi sta nell'elevata domanda da parte dei consumatori. E, in questo caso, la luce in fondo al tunnel non si vede ancora.


Analisi: quali saranno le conseguenze sulla produzione dei MacBook Air 2022? 

Sembra che TSMC abbia deciso di aumentare la produzione di chip da 3 nm per la seconda metà di quest'anno, di conseguenza la produzione dei MacBook Air attesi per la fine del 2022 non dovrebbe subire alcun impatto. Inoltre, Apple prevede di introdurre i propri chip M3 e A17 nel 2023, e pare che la tabella di marcia sia rispettata.

Dunque tutto lascia intendere che i modelli del 2022 non avranno grossi problemi di produzione, con ritardi minimi. Dunque, se ci saranno ancora tempi d'attesa lunghi e pochi pezzi disponibili, la causa andrà rilevata nella domanda dei prodotti, qualcosa a cui Apple è già abituata.

Fonte: Wccftech 

Marco Doria
Marco Doria

Senior Editor and Professional Translator. Boardgaming enthusiast, Tech-lover.