Skip to main content

Linus Torvalds si bacchetta da solo sull'ultima build di Linux

Linus Torvalds
(Image credit: Linus Torvalds)

Durante l'uscita dell'ultimo aggiornamento di Linux 5.11 durante lo scorso weekend, il master mind di Linux, Linus Torvalds, si è riferito con un certo sarcasmo a se stesso, indicandosi come un "vecchio pazzo".

Nelle comunicazioni precedenti, Torvalds aveva previsto che le prime versioni di Linux del nuovo anno sarebbero state di lieve entità, considerato che la maggior parte degli sviluppatori del kernel è in vacanza. 

Tuttavia, i fatti gli hanno dato torto, di conseguenza Torvals si è riferito ai suoi timori circa tali aggiornamenti come i "vaneggiamenti di un vecchio pazzo".

Invecchiare come il vino buono?

Sebbene Linux 5.11-rc2, rilasciato durante la prima settimana del nuovo anno, fosse relativamente ridotto come aggiornamento a causa delle ferie, l'attuale versione di Linux 5.11-rc3 è molto più grande della media: "Nonostante la settimana sia partita alquanto lentamente, voi ragazzi mi avete di certo mostrato il fatto vostro e la versione rc3 finale è la parte più grande di rc3s go", ha scritto Torvalds.

Nonostante le dimensioni, Torvalds ha sottolineato che le modifiche della release sono alquanto normali, ammettendo che la sua supposizione fosse del tutto errata, ovvero che il kernel 5.11 avrebbe richiesto un ulteriore aggiornamento a causa delle festività.

Non è la prima volta che Torvalds non indovina una previsione. Alla fine dell'anno scorso, aveva manifestato preoccupazione circa le dimensioni delle possibile release del branch 5.10 di Linux, ritenendo che la stagione natalizia avrebbe apportato ulteriori difficoltà, cosa che poi non è avvenuta.

Dunque, per ora, Linux 5.11 sembra essere al passo per la versione finale a metà febbraio. A meno che Torvalds non abbia un altro momento di senilità...

Fonte: The Register

Mayank Sharma

With almost two decades of writing and reporting on Linux, Mayank Sharma would like everyone to think he’s TechRadar Pro’s expert on the topic. Of course, he’s just as interested in other computing topics, particularly cybersecurity, cloud, containers, and coding.