iPhone 15, l'autonomia sarà migliore grazie al chip Apple A17

(Immagine:: Apple)

Tra i principali miglioramenti previsti per la gamma iPhone 15 potrebbe esserci un'autonomia sensibilmente migliorata grazie ai nuovi chip prodotti da TSMC.

Come riporta Bloomberg (Si apre in una nuova scheda), TSMC ha recentemente annunciato il passaggio al nuovo processo produttivo a 3NM, che rappresenta un notevole salto in avanti rispetto al processo a 5 nanometri attualmente in uso.

Nello specifico, TSMC afferma che i suoi nuovi chip consumeranno circa il 35% in meno di energia, oltre ad avere prestazioni superiori ai modelli dello scorso anno. Questo dovrebbe tradursi in una migliore durata della batteria per i dispositivi prodotti dai partner di TSMC, compresi i modelli della gamma iPhone 15 di Apple.

Migliorie su tutti i fronti

Ci sono alcune precisazioni da fare a riguardo: innanzitutto, Apple stessa progetta i processori Bionic che si trovano all'interno dei suoi iPhone, quindi potrebbe decidere di sfruttare i miglioramenti offerti dal processo produttivo a 3 nm per massimizzare altri aspetti oltre all'efficienza energetica.

Tuttavia, si prevede che il chip A17 Bionic che troveremo a bordo della prossima serie di iPhone offrirà prestazioni migliori senza un eccessivo consumo di energia. Inoltre, TSMC ha tutto il tempo per perfezionare il suo processo produttivo prima di iniziare a sfornare i primi iPhone 15.

Del resto, se Apple dovesse ripetere la strategia utilizzata con iPhone 14, iPhone 15 standard e iPhone 14 Plus continueranno ad equipaggiare il chipset A16 (che lo scorso anno era presente su iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max) mentre il nuovo  chip sarà un'esclusiva delle varianti iPhone 15 Pro e iPhone 15 Ultra.


Analisi: iPhone, gli smartphone più attesi in assoluto

Nonostante la data di lancio prevista per settembre 2023, le indiscrezioni su iPhone 15 circolano giù da un po' e non faranno che aumentare nel corso del prossimo anno. Nessun altro smartphone attira lo stesso tipo di attenzione e di attesa, anche se negli ultimi anni gli iPhone non hanno offerto cambiamenti epocali tali da giustificare l'hype.

Tuttavia, tra gli aggiornamenti che potrebbero arrivare con la gamma iPhone 15 c'è un sensore della fotocamera "all'avanguardia", in grado di catturare meglio immagini e video in condizioni difficili. Considerando che le fotocamere degli iPhone sono già molto buone, ci aspettiamo risultati eccellenti.

Si è anche parlato di alcuni modelli di iPhone 15 privi di tasti fisici per l'accensione e il volume. La voce che circola da anni, ma sembra che il 2023 potrebbe essere l'anno buono per l'implementazione di comandi touch sulla scocca degli iPhone.

Non sappiamo ancora con certezza quanti e quali modelli andranno a formare la nuova serie iPhone, né come si chiameranno. Si prevede che i miglioramenti più importanti saranno ancora una volta riservati ai modelli Pro e si è ipotizzato che Apple stia lavorando a un nuovo iPhone 15 Ultra, più potente e costoso del già estremo iPhone 14 Pro Max.

Marco Silvestri
Senior Editor

Marco Silvestri è un Senior Editor di Techradar Italia dal 2020. Appassionato di fotografia e gaming, ha assemblato il suo primo PC all'età di 12 anni e, da allora, ha sempre seguito con passione l'evoluzione del settore tecnologico. Quando non è impegnato a scrivere guide all'acquisto e notizie per Techradar passa il suo tempo sulla tavola da skate, dietro la lente della sua fotocamera o a scarpinare tra le vette del Gran Sasso.

Con il supporto di