Skip to main content

iPhone 11, Apple Tags per ritrovare le chiavi?

(Image credit: TechRadar)

L'iPhone 11 avrà senza dubbio un nuovo processore, ancora più potente di quello presente su iPhone XS. Ma ci potrebbe essere anche un nuovo coprocessore, indicato con i nomi in codice "Rose" ed "R1". 

Individuato da MacRumors (opens in new tab) in una versione di iOS 13, questo processore secondario sembra destinato a individuare la posizione dell'iPhone, l'orientamento e i movimenti, senza occupare il processore principale per queste attività. 

Gli attuali iPhone fanno la stessa cosa usando il coprocessore della Serie M, ma questo nuovo R1 sembrerebbe raccogliere dati da un maggior numero di sensori, per generare di conseguenza un risultato più preciso. 

Gli attuali processori serie M usano dati da bussola, giroscopio, accelerometro, barometro e microfoni. Il coprocessore R1, sembra, raccoglie informazioni anche da un'unità di misurazione inerziale (IMU), dal Bluetooth 5.1, banda ultralarga e fotocamera (compresa la registrazione del movimento e il tracciamento ottico). 

Tracciare gli oggetti e Realtà Aumentata

Sarebbero novità utili per l'utilizzo con le Apple Tags – una delle cose che Apple potrebbe presentare oggi. Si tratta di piccoli oggetti da abbinare a qualcos'altro, come le chiavi di casa, per trovarle nel caso vadano smarrite. 

Il coprocessore Rose potrebbe aiutare anche con People Occlusion in ARKit, per inserire persone e oggetti virtuali in scene AR, in modo convincente. 

Non è chiaro se il nuovo processore andrà a sostituire quello attuale oppure se si aggiungerà all'arsenale tecnologico dei nuovi iPhone 2019. Sarebbe sensato affidarsi a un solo chip, comunque, visto che il nuovo R1 sembra una versione aggiornata di quello attuale. 

Si specula anche sulla possibilità che il nuovo chip si chiami R13, per "fare coppia" con il processore A13 Bionic di Apple. È sicuramente possibile. 

Sapremo tutto tra poco, visto che la presentazione del nuovo iPhone 11, iPhone 11 R, iPhone 11 Pro (un altro nome possibile) è ormai dietro l'angolo. Se questo evento vi interessa, non dimenticate di seguire il nostro liveblog in inglese!

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di Techradar Italia. È da sempre ossessionato dai gadget e dagli oggetti tecnologici che cambiano la nostra vita quotidiana, e dai primi anni 2000 ha deciso di raccontarla. Oggi è un giornalista con anni di esperienza nel settore tecnologico, e ha ancora la voglia di trovare le chiavi di lettura giuste, per capire davvero in che modo la tecnologia può rendere migliore la nostra vita quotidiana.