Skip to main content

Intel Core i9 10900K potrebbe risultare non all'altezza delle aspettative

(Image credit: Future)

Abbiamo sentito molte indiscrezioni in merito a una presunta data di uscita di Intel Comet Lake di decima generazione per desktop, ma iniziano a trapelare anche informazioni che potrebbero darci un’idea di cosa saranno capaci di fare i prossimi processori di Intel.

La più recente riguarda un risultato proveniente da un benchmark di Geekbench 5, scoperto dal noto leaker TUM_APISAK, e i risultati sono piuttosto interessanti. In particolare, il benchmark riporta la frequenza massima del processore come 5,08 GHz, inferiore rispetto ai 5,3 GHz suggeriti dalle precedenti indiscrezioni.
Il presunto Core i9 10900K ha fatto registrare un punteggio multi core di 11.296, un risultato non particolarmente brillante dal momento che l’attuale processore di fascia alta di AMD riesce a ottenere un risultato migliore.  

Abbiamo testato di nuovo il Ryzen 9 3900X la sera prima che uscisse questa indiscrezione, ottenendo un punteggio di 12.060, una prestazione di circa il 7% migliore rispetto al risultato fatto registrare da questo presunto benchmark. Tenete presente che il 3900X di AMD è stato presentato a luglio 2019. 

Tuttavia, AMD Ryzen 9 3900X è meno performante rispetto a questo benchmark nelle prestazioni single core, ottenendo 1.268 punti nei test da noi effettuati rispetto ai 1.408 di questa indiscrezione. Si tratta di un vantaggio piuttosto importante (10%) da parte di Intel in questo caso, il che potrebbe mantenere momentaneamente la sua posizione di leader come miglior processore gaming. 

Non vediamo l'ora di ricevere questa CPU per il nostro laboratorio di test e vedere esattamente come si piazza a confronto delle soluzioni di AMD, ma non abbiamo un’idea precisa di quando questo accadrà.
Intel probabilmente presenterà i processori di nuova generazione quando deciderà che è il momento migliore per farlo e fino ad allora non possiamo fare altro che aspettare.

Una soluzione temporanea? 

I processori Comet Lake-S di decima generazione di Intel potrebbero ridurre l'enorme divario che sussiste in questo momento tra AMD e Intel nel mondo desktop, ma ciò potrebbe non durare a lungo, dal momento che Lisa Su, CEO di AMD, ha affermato che i processori Ryzen 4000 per desktop arriveranno quest'anno. 

Se il benchmark in cui il Core i9 10900K non è in grado di battere Ryzen 9 3900X di AMD nelle operazioni multi core (e ottenere prestazioni migliori di circa il 10% solo in single core) dovesse risultare reale, sarebbe un ben grattacapo per Intel riuscire a tenere a bada i prossimi processori desktop di AMD. 

Secondo il sito AdoredTV, la serie Zen 3 potrebbe ottenere un aumento del 15% nelle prestazioni IPC. Se AMD riuscisse ad aumentare la frequenza di clock con i prossimi processori, il vantaggio single core di Intel potrebbe svanire. 

Abbiamo visto AMD migliorare la microarchitettura Zen 2 sui notebook, quindi Intel deve proporre qualcosa di veramente eccitante se non vuole rischiare che il concorrente passi al comando. Abbiamo già affrontato questo argomento durante il nostro breve test con il Ryzen 9 4900HS, ma ci piacerebbe vedere Intel reagire all’attacco di AMD. 

I Comet Lake-H sono stati presentati da poco e i Comet Lake-S probabilmente si trovano dietro l'angolo, quindi sarà interessante vedere se queste CPU avranno la forza di rompere l’assedio di AMD. 

Non vediamo l’ora di poter recensire i nuovi processori ma, fino ad allora, vi invitiamo a rimanere collegati sulle nostre pagine per restare aggiornati sulla situazione.