Skip to main content

Google Pixel 6 sarà una bomba con Android 12, ecco perchè

Google Pixel 6
Google Pixel 6 (Image credit: Future)

Pixel 6 è il prossimo top di gamma Google per il 2021 e c'è un'alta probabilità che sia il primo smartphone dell'azienda equipaggiato con un chipset custom.

Come segnalato da XDA Developers, un ingegnere Google ha lasciato un commento e un link nel codice di AOSP (Android Open Source Project) dove fa riferimento a "P21" (probabile nome in codice di Pixel 6) e "whitechapel" (il processore custom di Google).

Pur non trattandosi di un post sul blog ufficiale Google, dopo l'ennesimo indizio in tal senso saremmo sorpresi se Pixel 6 fosse equipaggiato con un processore di terze parti.

Le notizie sul chip GS101 Whitechapel di Google circolano da più di un anno, e da quanto emerso finora sappiamo che verrà assemblato in collaborazione con Samsung utilizzando il nodo produttivo 5nm e l'architettura ARM 8-core.

Anche Google mira all'ottimizzazione

Nelle scorse settimane, diverse notizie hanno confermato che Google intende investire nel settore CPU e che il suo primo processore proprietario debutterà su Pixel 6. Detto questo non possiamo escludere che il chip Whitechapel possa arrivare anche su qualche Chromebook.

I benefici che si ottengono lavorando su un SoC (system-on-a-chip) proprietario sono enormi, e riguardano principalmente il controllo dell'integrazione tra software e hardware. Questo significa che Whitechapel verrà configurato ad hoc per Android 12, Google Assistant e per tutte le app Google che si troveranno su Pixel 6.

Apple conosce bene i vantaggi di avere una CPU proprietaria, motivo per cui i suoi iPhone sono in grado di offrire ottime prestazioni anche con quantità minori di RAM. Quando Qualcomm produce i suoi Snapdragon deve considerare un numero maggiore di variabili, e non potrà mai garantire un'ottimizzazione completa, a differenza di quanto fa Apple con i chip ARM dei suoi iPhone.

Ma come andrà il nuovo GS101 Whitechapel di Google e quanto influirà sulle prestazioni di Pixel 6? Di certo l'ottimizzazione unita a un buon hardware darà ottimi risultati, ma per saperne di più dovremo attendere l'evento Google IO 2021 che si terrà dal 18 al 20 maggio prossimo.